Gioco legale e responsabile

casino · Giochi Casino

“I croupier possono controllare il lancio della pallina alla roulette e indovinare il settore?”

Possono i delaer controllare i lanci della roulette e condizionare così la regolarità del gioco? La domanda l'ha posta Richard Marcus, un uomo che per due decenni ha studiato qualsiasi modo per battere i casinò.

Scritto da
04/11/2019 17:07

9.436


Uno dei miti e delle leggende che da sempre accompagnano il mondo dei casinò riguarda il gioco della roulette e le mitiche e magiche skills “dei croupier che possono controllare il lancio della pallina e farla atterrare dove vogliono” . Insomma, le solite teorie tipiche degli amanti dei complotti e delle “scie chimiche” che mai come in questo momento vanno di moda in Italia.

In modo provocatorio, la stessa domanda, l’ha posta sul blog di Linkedin Richard Marcus, colui che è ritenuto “The Master of Cheating“, un uomo che per 20 anni ha frequentato i casinò di Las Vegas cercando ogni modo possibile per ingannarli, individuando leaks del banco e inventando strategie creative ai tavoli di blackjack, baccarat, poker e roulette. Una volta però sorpreso con le mani nella marmellata (in realtà si auto-accusò), Marcus ha scritto un libro che è rimasto nella storia del gambling: “American Roulette: How I Turned the Odds Upside Down”.

Marcus nel suo editoriale “I croupier possono controllare il lancio della pallina nella roulette e farla atterrare dove vogliono?” solleva dei dubbi a dir poco sorprendenti. Al momento Marcus tiene dei corsi sulla protezione dell’integrità dei giochi e rivela alcuni accorgimenti che i casinò devono seguire per garantire la regolarità delle partite.

Ma per gli esperti è una vera sorpresa che una simile affermazione sia attribuibile ad un uomo che conosce così bene il mondo dei casinò. Qualcuno inizia a sollevare il sospetto che l’autore voglia attirare l’attenzione su se stesso per un fine commerciale, considerando l’assurdità della sua affermazione sotto un profilo tecnico. In ogni caso la storia che racconta è meritevole di essere condivisa e forse la sua provocazione va interpretata in un’ottica anche di garantire maggiore sicurezza ai tavoli e non il contrario. Marcus, in ogni caso, racconta un’esperienza a dir poco singolare:

“I croupier possono controllare il lancio della pallina nella roulette e farla atterrare dove vogliono? Se mi fosse stata posta questa domanda due anni fa, avrei risposto con un no secco. La mia idea è mutata quando stavo facendo traning con lo staff di un casinò del Midwest Native negli Stati Uniti nel 2016. Il direttore dei giochi da tavolo del casinò che mi ha chiesto se avessi intenzione di includere nel programma del corso anche il controllo della pallina da parte del dealer.

Gli ho detto di no perché non c’era alcun tipo di riscontro oggettivo su questa storia dei dealer. Il direttore dei giochi dissentì. Mi ha portato a una delle roulette nella sua stanza di training e mi ha chiesto di scegliere un numero. Mi sentivo come se stessi partecipando ad un altro noioso trucco di carte, ma per non essere scortese ho detto “zero”.

Tirò la palla e io la guardai girare attorno al cilindro con disinteresse. La palla è caduta nella tasca del numero 35, a soli tre numeri dal suo obiettivo 0. “Non male”, dissi, solo per essere gentile.

“L’obiettivo è quello di colpire un quadrante di sei numeri della ruota”, ha spiegato, ma io ero ancora dubbioso.

“Lascia che ti veda farlo di nuovo?” Ho scherzato. “Ok, scegli il numero.”

“Vai per 31.”

Si è girato e ha colpito il numero 22, a soli due numeri dal 31.

Ancora non impressionato, dissi: “Dai, questa roulette deve essere difettosa, e tu sei allenato”. Rise e mi fece segno di seguirlo su un’altra ruota nella sua stanza d’allenamento. “Hai ragione, mi sono allenato … ma ti sbagli, quella ruota non è difettosa, nessuna delle ruote è qui dentro truccata”.

C’erano quattro rulle nella stanza. Nel secondo tiro mancò il quadrante di sei numeri, ma poi lo colpì tre dei successivi cinque giri.

Nella terza roulette, ha colpito il numero pieno … ed era 13! Altri due giri su quella ruota e ha colpito ancora una volta il quadrante. Sulla quarta ruota ha colpito il quadrante a sei cifre due o quattro volte. “Convinto?” ha sussurato dopo la dimostrazione del controllo della pallina su più roulette.

Non volendo arrendermi, dissi: “Beh, forse è il tuo giorno fortunato e penserò a includerlo nel corso di formazione di domani”.

Gli esperti che abbiamo consultato e che hanno letto con attenzione le parole del re del cheating di Las Vegas, sono convinti che le 4 roulette fossero in realtà difettose. Abbiamo pubblicato più di una storia di gamblers che hanno fatto fortuna sfruttando proprio i difetti di fabbricazione di alcune ruote. Non è una novità quindi, ma questo post di Marcus è comunque interessante perché fa alzare la guardia sulla sicurezza dei casinò. Le sale da gioco devono prendere misure adeguate per evitare truffe di qualsiasi tipo e, soprattutto, per garantire la regolarità del gioco (il loro guadagno nel lungo periodo è assicurato dalle odds, ovvero dalle probabilità che sono dalla loro parte).

Fatta questa riflessione doverosa, riprende il racconto dell’esperto gambler di Las Vegas:

“Ho pensato tutta la notte, e devo ammettere di essere stato incuriosito. Non l’ho incluso nella presentazione del giorno successivo, ma l’ho fatto il giorno seguente. E ho avuto l’aiuto del direttore dei giochi da tavolo. Ha fatto girare la palla sei volte e ha colpito il quadrante di sei numeri due volte, ancora un risultato redditizio se scommetteva equamente su tutti e sei i numeri.

Dopo la dimostrazione ha spiegato le tre misure di controllo che i casinò dovrebbero seguire per garantire giochi equi e ora le includo in tutti i miei seminari di protezione dei giochi nei casinò che offrono la roulette.

Ecco le tre misure di controllo:

  1. Non lasciare che i dealer guardino nella roulette quando si posizionano e fanno girare la palla. Se non riescono a impostare allo stesso modo, con lo stesso punto di partenza ogni giro, sarà per loro più difficile colpire il bersaglio.
  2. Chiedi ai croupier di cambiare la velocità del lancio. Non sto dicendo ogni giro, ma sicuramente alcune volte durante ogni singolo tour.
  3. Cambia le palline della roulette. Le palline della roulette sono disponibili in diverse dimensioni e ogni misura ha una sensazione diversa nella mano del dealer. Pertanto, cambiando le palle, vuol dire rendere la vita dura al dealer che sta cercando di controllare il lancio.

E a proposito, quel direttore dei giochi da tavolo che mi ha insegnato il controllo dei lanci alla roulette è ora a capo delle operazioni del casinò, nello stesso casinò”.

E’ possibile leggere qui l’interessante editoriale di Richard Marcus.

Nei prossimi giorni intervisteremo diversi esperti di settore. Vi anticipiamo inoltre che i casinò hanno – di recente – introdotto (insieme ai produttori) delle novità tecniche che rendono il gioco anche più aleatorio, proprio per evitare ciò. 

Leggi l’intervista di Jerome Jozza sul lancio della pallina nella roulette

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento