Gioco legale e responsabile

casino

Cosa combinano in Irlanda? Vince €11.713 alla roulette ma non viene pagato e un giudice…

Storia paradossale ed incredibilea Dublino: un gambler di 36 anni vince oltre €11.000 alla roulette elettronica ma il casinò non lo paga e il giudice boccia il suo ricordo e richiama una vecchia legge a dir poco discutibile.

Scritto da
09/03/2018 16:30

2.498


Una storia sconcertante rischia di minare la credibilità dei casinò irlandesi. L’Irish Times ha raccontato un caso a dir poco bizzarro concernente una controversa roulette elettronica ed un giudice locale che sostiene che i casinò non hanno alcun obbligo di pagare un debito di gioco. Questa sentenza rischia di minare l’intero sistema del gambling dell’EIRE.

Il giudice Francis Comerfort ha respinto il ricorso di un giocatore che voleva recuperare vincite non pagate dalla società Amusements LTD (proprietaria del casinò nella capitale irlandese) per €11.713 maturate in una sessione di gioco nel 2015.

Una roulette elettronica in un casinò di Dublino

Sayed Mirwais vinse alla roulette elettronica al Casinò D1 Club di Dublino €7.500 ma il casinò si è rifiutato di pagare nell’occasione: ha detto all’uomo di continuare a giocare, offrendogli €2.500 cash più altri €5.000 in fiches che avrebbe poi potuto ritirare nella tarda serata, in chiusura.

L’uomo ha continuato a giocare e vincere alla roulette. Dalla documentazione presentata in tribunale si evince che “quando il giocatore si è presentato al banco della cassa gli è stato riferito che il casinò non avrebbe pagato la vincita quella notte ma che sarebbe stato pagato il giorno seguente. Gli è stato anche detto che un ingegnere avrebbe esaminato la macchina della roulette”.

Il casinò accusa il gambler di aver sfruttato un leak della macchina ma l’uomo smentisce questa tesi.

Il 36enne irlandese sostiene di “essere stato vittima di pratiche commerciali sleali” ed è difficile dargli torto, considerando che la sera prima della controversa sessione aveva perso €9.000. “Quando stavo perdendo i miei soldi per il casinò la macchina era perfettamente funzionante, ma quando ho vinto, la sala ha iniziato ad indagare”.

20€ FREE CON DEPOSITO DI SOLI 5€ su NewGioco, per giocare a Poker, Scommesse o Casinò. Registrati ora da questo link!
È un’esclusiva Assopoker!

Beffa nelle beffe, il giudice gli ha dato torto, citando una legge irlandese del 1956 che afferma che l’uomo non ha alcun diritto a rivendicare le sue vincite legittime: “se ti capita di essere troppo fortunato mentre scommetti o giochi d’azzardo, la persona che ti deve pagare può semplicemente dirti di no, non hai diritto a quei soldi. Questa è semplicemente la legge in Irlanda” ha affermato il magistrato.

Senza dubbio, a seguito di questa sentenza, i casinò irlandesi si sentiranno legittimati a fare quello che vogliono mentre i gamblers saranno ancor meno tutelati. Un sistema che non può essere credibile agli occhi dei giocatori.

Abbiamo assistito, proprio un mese fa, ad una vicenda simile a Las Vegas ma che è finita in modo positivo per il poker player che è stato tutelato dalla Gambling Commission del Nevada.

Un uomo di 83 anni aveva vinto un bad beat jackpot ai tavoli da poker ma il Red Rock Casino si è appellato ad un cavillo per non pagare $120.000 previsti dal montepremi accumulato. A questo punto però la commissione è intervenuta in modo deciso a favore del player, tutelando anche l’intera credibilità dell’industria del gambling ed ha costretto la sala a pagare $62.000. In Irlanda non è successo, per molto meno…

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento