Vai al contenuto

Casino Borgata: il divertimento USA sulla costa est

Gli Stati Uniti, lo sappiamo, sono un paese geograficamente enorme, e può risultare non immediatissimo (nè economico) volare da una parte all’altra del paese.

E questo, per gli appassionati di gambling che abitano sulla East Coast, poteva essere un problema, dato che Las Vegas si trova in Nevada, vicino alla costa ovest. Dalla fine degli anni ’70, però, un assist è arrivato da Atlantic City, che ha legalizzato il gambling al suo interno e ha visto la nascita e la crescita di numerosi resort che poco hanno da invidiare a quelli di Sin City. Tra questi, il più noto è certamente il Borgata: andiamo a conoscerlo.

La storia del Borgata

Il Casino Borgata ha visto la luce nel luglio 2003, dopo una serie di polemiche legate alla proprietà e alla sua realizzazione, contesa dai miliardari Steve Wynn e Donald Trump, col futuro Presidente degli Stati Uniti che all’epoca aveva fortemente criticato il rivale per questa costruzione, che dal punto di vista della viabilità lasciava più di qualche perplessità.

In ogni caso, Borgata apre il 2 luglio 2003 come joint venture tra MGM Mirage e Boyd Gaming. La torre principale – il terzo edificio più alto di Atlantic City – risulta subito visibile da molte miglia di distanza grazie alla sua facciata in vetro dorato riflettente, e diventa fin da subito un’icona del complesso.

Negli anni successivi, il Borgata subisce una serie di compravendite, espansioni ed investimenti, con gruppi di finanziarie che se lo contendono a suon di milioni. Solo per citare gli accadimenti degli ultimi anni, nel maggio 2016 la MGM Mirage acquista la quota del 50% di Boyd nel Borgata per $ 900 milioni , per poi vendere tutto il pacchetto a MGM Growth Properties per $ 1,18 miliardi.

Quest’ultima proprietà ha ceduto il Borgata nei primi mesi del 2022 al colosso Vici Properties, che attualmente ne è proprietario.

Le attrazioni del Borgata

La superficie del Casino è di 15.000 mq e offre circa 4.000 slot machine, 180 giochi da tavolo verde e 50 tavoli da poker. Il Borgata, infatti, è un punto di riferimento per gli appassionati di poker della costa est, dal momento che prevede una serie di tornei giornalieri tutto l’anno, e ospita (oltre a svariati tavoli cash game) le tappe del World Poker Tour.

Non mancano, ovviamente, spazi dedicati alle scommesse sportive.

I record ai tavoli

Al Borgata sono anche legati una serie di record e curiosità al tavolo verde.

Bonus casinò
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Nel 2009, ad esempio, un giocatore ha battuto un record clamoroso ai tavoli di craps, lanciando i dadi 154 volte, senza mai fare 7 (il numero che l’avrebbe estromesso).

L’intrattenimento e l’hotel

Essendo un polo logistico molto importante per la parte est degli States, come è facile intuire al Borgata si tengono numerose manifestazioni più o meno importanti nel corso dell’anno, come Festival Musicali (presso il Borgata Festival Park, un’immensa area esterna al Casino), o eventi sportivi e meeting (presso il Borgata Event Center).

Ovviamente, questo è un hotel estremamente frequentato, con ben 1.997 stanze e una capacità recettiva particolarmente elevata.

Insomma, il Borgata si può fregiare con pieno merito del titolo di verosimile “competitor” per i grandi Casino di Las Vegas.

 

 

Editorialista, copywriter, appassionato di comunicazione, Sport, Poker, Betting e Casino. Racconto storie di calcio e aneddoti sui motori. Al fantacalcio sono più forte di te.