Gioco legale e responsabile

Curiosità

Adrian Mateos: “Un reg degli high roller deve incassare almeno 3 milioni all’anno, altrimenti è in passivo”

Il "Fedor Holz spagnolo" Adrian Mateos ha parlato della sua scalata agli high stakes, del sorpasso su Carlos Mortensen nella all-time money list iberica e delle reali vincite dei reg degli high roller

Scritto da
03/02/2018 14:00

4.065


Il mondo dei tornei high roller è affascinante sotto molti punti di vista. Qui si trovano i migliori giocatori al mondo e i field più difficili in assoluto, ma l’aspetto che più attira gli appassionati di poker, oltre alla qualità eccelsa del gioco, è sicuramente quello monetario. Chi vive una run particolarmente favorevole negli high roller ha infatti la possibilità di incassare cifre irreali in periodi di tempo relativamente brevi.

Lo abbiamo visto con Dan Colman, vincitore di oltre 18 milioni di dollari in un anno, o Fedor Holz, capace di incassare oltre 15 milioni di dollari nel giro di una singola estate.

Un altro regular di questi tornei che è riuscito a sfruttare nel migliore dei modi la goodrun è Adrian Mateos. L’ex prodigio del poker spagnolo (a 18 anni vinse prima il Main Event dell’Estrellas Poker Tour e a 19 il Main Event WSOPE incassando un milione di euro) ha incassato la cifra record di 13.3 milioni di dollari dal 2013 a oggi. Particolarmente favorevole il 2017, annata nella quale ha vinto il GPI Player of the Year e ha incassato quasi 6 milioni di dollari.

Ospitato da Remko Rinkema nel podcast di Poker Central, il giovane spagnolo (ha 23 anni) ha raccontato come è riuscito a diventare un top player milionario e soprattutto ha voluto far chiarezza sui veri numeri dei tornei high roller.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Gli inizi di Adrian Mateos: gli esordi online e live

La carriera di Adrian Mateos è iniziata nel 2012, subito dopo aver compiuto 18 anni. L’allora adolescente era già un top player sulle poker room spagnolo e la transizione al poker live fu a dir poco positiva.

“Scoprii il poker a 16 anni e iniziai a frequentare subito i forum spagnoli sul poker”, racconta. “Quando compii 18 anni mi diedi l’obiettivo di diventare veramente forte a poker. Riuscii a scalare tutti i livelli nei sit&go e nel cash game. Successivamente il mio obiettivo si spostò sul live: dopo l’online, volevo iniziare a vincere qualcosa di grosso anche nei casinò“.

Mateos fece il suo debutto ai tavoli live nei circoli della Spagna, dove vinse “quattro tornei di fila”. Si tratta di risultati non tracciati da Poker Hendon Mob, che riporta invece la sua prima bandierina in un torneo ufficiale in un casinò. Incredibilmente, corrisponde anche alla sua prima vittoria.

“Cominciai a frequentare i tornei low stakes in Spagna, perché ci tenevo a diventare un top player del live. Iniziai alla grande, perché al mio primo vero torneo – aveva un buy-in da €500 di buy-in – vinsi per €30.000“, ricorda lo spagnolo.

Quella fu solo l’inizio della sua incredibile run.

adrian-mateos

La doppietta Estrellas & WSOPE in pochi mesi

“Poi a gennaio del 2013 vinsi l’Estrellas Poker Tour, un evento da €1.000 di buy-in che mi assicurò una prima moneta da €100.000. Quella fu la svolta per impegnarmi al massimo. Decisi di trasferirmi a Londra per giocare sul dot com e fare ufficialmente del poker una professione. Feci subito 4 final table in pochi giorni negli MTT Online, risultato che mi permise di avere la giusta confidence per iniziare a girare il circuito live. Decisi quindi di giocare le WSOPE a ottobre dello stesso anno, dove vinsi il Main Event per un milione di euro“.

Il 2013 fu un anno da incorniciare per Adrian Mateos: vinse l’Estrellas a diciotto anni e il Main Event WSOPE poco dopo averne compiuti diciannove.

“Dopo la vittoria di un milione di euro avevo molta meno pressione. La mia vita non cambiò molto, cambiò nettamente la mia carriera. Spesi qualcosa ma non sono uno che spreca soldi”, dice.

Incassare 6 milioni di dollari in un anno e superare Carlos Mortensen

Nell’ultimo anno, Adrian Mateos ha incassato 5.88 milioni di dollari nei tornei live ed è riuscito in quella che sembrava un’impresa impossibile: superare Carlos Mortensen nella All-time Money List della Spagna.

“Non conosco Carlos personalmente, ci ho giocato forse 2-3 volte e mi è sembrato una persona molto per bene. In Spagna è molto famoso nel mondo del poker, decisamente meno fuori da questa realtà. Uno dei miei obiettivi era di raggiungerlo nella all-time money list, e oggi ci sono riuscito“.

Attualmente, infatti, Carlos Mortensen vanta 12.1 milioni di dollari incassati in carriera, mentre Adrian Mateos, a 23 anni, ha già raggiunto i 13.3 milioni di dollari. Essere il #1 di Spagna è una bella sensazione, ma non è una sorpresa per il giovane player iberico.

“Mi piace essere positivo e mi concentro davvero tanto in tutti i miei obiettivi. Quando mi siedo al tavolo sono sicuro di poter battere chiunque. Vincere 5 milioni in un anno e raggiungere Carlos era difficile, ma nella mia testa non era certamente impossibile. D’altronde, ora sto giocando gli stakes più alti in assoluto, quindi era normale che prima o poi lo avrei raggiunto”.

PCA 2018 Main Event Adrian Mateos

Adrian Mateos

L’obiettivo minimo di un reg degli high roller? 3 milioni di dollari all’anno

Mateos ha chiuso il discorso sugli high roller spiegando che per i reg lo spending è così elevato da rendere le vincite lorde molto meno sensazionali di quanto si creda. Lui stesso ammette di non essersi nemmeno avvicinato ai 5 milioni di dollari di vincite che segnala Hendon Mob.

“Spendo tantissimo in buy-in e nel 2017 ho chiuso in attivo, ma è ovvio che ho vinto molto meno dei 5 milioni che segna Hendon Mobho vinto decisamente meno. Molti non sanno che se sei un reg degli high roller e li giochi quasi tutti, devi vincere almeno 3- 4 milioni di dollari all’anno per non chiudere in passivo“.

Adrian Mateos mette in guardia tutti coloro che vedono i reg degli high roller come ragazzi milionari e senza problemi di natura economica. La realtà è ben diversa…

“Non so di preciso quanto ho vinto durante l’anno perché ho perso il mio database, ma sicuramente ho vinto molto meno di 5 milioni di dollari. Ci sono almeno 30-40 reg negli high roller live ed è semplicemente impossibile che siano tutti in attivo. Credo che solo 10-12 chiudano l’annata in profitto. Nel mondo degli high roller, chiudere l’anno con due milione di dollari in vincite lorde significa chiudere in passivo”.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento