Vai al contenuto

“Ciao, come ti chiami?” La figuraccia di Ivey con Jonathan Duhamel

[imagebanner gruppo=”pokerstars”]

Il poker è un gioco in continua evoluzione e appassiona talmente tante persone che risulta difficile, anche per i professionisti e gli addetti ai lavori, restarci dietro e conoscere tutti i nuovi giocatori che si affacciano sulla scena.

Non è un caso che Daniel Colman, ad esempio, fosse sconosciuto ai più prima di questo incredibile 2014 da oltre 20 milioni di dollari vinti, nonostante avesse già fatto razzie negli heads-up sng high stakes. Una storia simile a quella di Martin Jacobson, che si presentava al final table del Main Event WSOP in ombra rispetto ai vari Van Hoof, Politano e Larrabe nonostante gli oltre 5 milioni di dollari vinti nei tornei live.

Succede quindi che a volte siano gli stessi professionisti a non conoscere il giocatore seduto al loro fianco, nonostante quest’ultimo sia ad esempio un noto cashgamer oppure abbia vinto un torneo importante. Colpa anche degli occhiali da sole e dei cappucci tirati su a coprire parte del volto, due elementi che spesso rendono irriconoscibili anche alcuni dei più famosi player.

jd
Eppure qualcosina il buon Jonathan lo ha vinto…

Tuttavia, quanto successo all’high roller da 100.000€ dell’EPT di Montecarlo nel 2012 ha dell’incredibile. I giocatori sono seduti al tavolo televisivo in attesa che il gioco inizi, quando Phil Ivey guarda il player alla sua sinistra e gli rivolge una domanda: “Ciao, come ti chiami?

Fin qui nulla di strano, magari si tratta di qualche ricco giocatore amatoriale che Phil ha messo nel mirino e che non è molto conosciuto nel circuito. Il diretto interessato risponde con un “Jonathan, piacere di conoscerti” e Ivey continua a sembrare confuso nel non averlo mai visto prima in un high roller, così gli chiede: “Abbiamo mai giocato prima?

A quel punto interviene Daniel Negreanu che esclama divertito: “Guarda che è quello che ha vinto il Main Event!” Il player in questione, infatti, è Jonathan Duhamel ma anche quando Daniel lo fa notare, Ivey sembra proprio non conoscerlo e infatti arriva addirittura a chiedergli di ripetere il suo nome!

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Al tavolo cala il silenzio, l’imbarazzo è padrone e Negreanu non può far altro che raccontare su Twitter l’incredibile epic fail  di Phil.

Ecco il video:

Dopo aver visto le immagini sorge spontaneo un dubbio: Phil non sapeva realmente chi fosse Jonathan oppure era una strategia per intimorire il canadese in un evento dal buy-in così elevato? Trattandosi di un giocatore completo e cinico come Ivey tutto è possibile anche se l’unica cosa certa è che, volontariamente o meno, la figuraccia è stata bella grossa