Gioco legale e responsabile

Curiosità

David Williams, da poker pro a papà full time: “Il giorno più triste della mia vita fu…”

David Williams è stato uno dei giocatori di poker di punta negli anni d’oro del boom. Oggi, però, si è dedicato a tempo pieno al suo ruolo di genitore. Ex campione di Magic, Williams ha partecipato anche alla settima edizione di MasterChef USA, chiudendo al secondo posto.

Scritto da
24/06/2020 12:28

2.070


Definirlo eterno secondo sarebbe improprio, perché David Williams nella sua carriera di primi posti ne ha ottenuti parecchi. Eppure, l’ormai ex giocatore di poker professionista è conosciuto principalmente per due piazzamenti da runner-up.

Il primo, che lo fece conoscere al grande pubblico, risale al WSOP Main Event 2004, quando David Williams si arrese in heads-up a Greg Raymer. Il secondo, più recente, si riferisce alla metaforica medaglia d’argento nella 7° stagione di MasterChef USA.

L’heads-up con Greg Raymer

In una recente intervista pubblicata sul Daily News di New York, David Williams ha ricordato i vecchi tempi, specificando di aver deciso di mollare il poker a tempo pieno (“praticamente gioco full time solo d’estate, durante le World Series of Poker) per abbracciare completamente il suo ruolo di genitore.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Proprio parlando dei suoi due “secondi posti” più famosi, Williams ha ricordato: “Non ho avvertito la pressione in nessuno dei casi, anche se è difficile da credere. Sono molto bravo a rimanere concentrato sul presente in situazioni ad altra pressione.

Questo però non significa che David Williams sia incapace di provare emozioni, tutt’altro: “Contro Greg (Raymer, ndr) le cose sono successe così velocemente che non ho neppure fatto in tempo ad apprezzare l’importanza della situazione. Quando è finito tutto, ho capito cosa fosse appena successo ed è stato il giorno più triste della mia vita fino a quel momento”.

I primi passi

Williams ha poi ripercorso la sua carriera, iniziata prestissimo: “A 19 anni giocavo già nelle partite underground di Dallas. Ci sono riuscito perché giocando a Magic: The Gathering professionalmente ero riuscito a guadagnare abbastanza denaro”.

David Williams
David Williams

David, che in gioventù ha svolto molteplici lavori (telemarketer, dipendente di un fast-food prima e di un mini-golf poi, prima di passare a Blockbuster Music), ha ricordato anche il primo acquisto importante, dopo il WSOP Main Event 2004 e prima del successo al WPT Five-Diamond World Poker Classic.

Ho comprato un Rolex d’oro bianco con un diamante incastonato. Esitai molto, non mi comprai neppure una macchina prima di una deep run risalente al 2005. Però pagai la nuova casa di mia mamma, prima delle mie run”.

Una famiglia a tutto poker

Nel 2006, David Williams portò la madre a partecipare alle WSOP: se il figlio fu eliminato al Day 1, il genitore arrivò fino al Day 4: “Fu un anno stupendo per la famiglia Williams – ha affermato David – Vedere l’entusiasmo di mia mamma fu impagabile. La zona bolla fu uno dei momenti più intensi per me, perché sapevo quanto lei ci tenesse ad andare in the money.

Oggi è David a vestire i panni del genitore, ma che rapporto ha con madri e padri degli amichetti di suo figlio? “Ovviamente conoscono il mio passato, perché ogni tanto salta fuori – ha spiegato – ma ormai mi considero un ex giocatore di poker e papà a tempo pieno”.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento