Gioco legale e responsabile

Curiosità

Dominik Nitsche giudica i colleghi: “Seidel è un fenomeno, Haxton top. Hellmuth il più scarso”

Dominik Nitsche non ha dubbi: il giocatore più scarso negli high roller live è Phil Hellmuth. Al contrario, nutre grande stima verso un esponente della old school come Erik Seidel

Scritto da
19/04/2018 08:00

3.670


Fin da quando era un ragazzino che girava il mondo per giocare i tornei live, Dominik Nitsche ha dimostrato di essere un professionista estremamente preparato e al tempo stesso di non aver paura di dire la sua opinione. Ogni volta che è stato interrogato su questioni sulle quali molti colleghi avrebbero dato risposte di circostanza, il tedesco ha replicato invece con riflessioni molto schiette. Non ha fatto eccezioni durante un recente podcast con Joe Ingram nel quale ha parlato senza peli sulla lingua dei suoi colleghi professionisti.

Il team pro di 888Poker ha promosso a pieni voti Isaac Haxton e ha parlato in modo positivo del leggendario Erik Seidel. Al contrario, è stato durissimo nel giudicare Phil Hellmuth, ormai il bersaglio preferito dei giovani tedeschi degli high roller. Su Poker Brat, Nitsche non si risparmiato e ha anche raccontato una mano giocata al Poker Masters di Las Vegas per mostrare a tutti perché lo considera il “giocatore più scarso” nel microcosmo degli high roller.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Dominik Nitsche: “Phil Hellmuth è il peggiore”

Quando Joe Ingram ha chiesto al suo ospite di parlare di Phil Hellmuth, la risposta è stata immediata: “Giudicare Phil Hellmuth sarebbe come sparare sulla croce rossa… Vi racconto una mano di un high roller all’Aria per farvi capire in che modo gioca a poker”.

Nitsche ha poi riportato brevemente l’action di una delle mani di Phil Hellmuth che più lo hanno colpito negativamente.

“Apro dal bottone con K-9o, lui 3-betta dal big blind e io chiamo. Sul flop A-J-5 punta e io decido di chiamare. Sul turn esce un 6, lui fa check. Io ho K-high ma sapendo che quando Phil Hellmuth ti 3-betta così piccolo ha quasi sempre mani ridicole come 9-2s, faccio check back invece di bluffare. Al river compare un Re e facciamo entrambi check. Cosa mostra? 6-4s. E dopo aver giocato una mano del genere inizia a lamentarsi e a dire quanto sono scarso“.

Dominik Nitsche

Dominik Nitsche

Mani come questa convincono Dominik Nitsche della poca competitività di Phil Hellmuth negli high roller live.

“Ha una mentalità molto chiusa, crede di sapere come vincere e on cambia mai modo di giocare. Cosa non mi piace di lui tecnicamente? Beh, la sua hand selection è terribile, il suo range di c-bet è super exploitabile e ha un gioco shortstack tremendo. Inoltre ho notato che spesso prova a costruirsi l’immagine del giocatore nitty per poi rilanciare con aria totale. Il problema è che lo fa con size talmente basse da permetterti di chiamare con tutto il range”.

“Per me è il giocatore più scarso che puoi trovare a un tavolo high roller, non vedo l’ora di incontrarlo nuovamente“.

“Erik Seidel fenomeno, ma non è mai un top 10”

Un altro esponente della vecchia scuola che Dominik ha incontrato più volte al tavolo è Erik Seidel. In questo caso, il giudizio del tedesco è ben diverso.

Erik Seidel è un fenomeno, è in giro da sempre. Ho molto rispetto per il suo gioco, gioca molto bene.”, dice il vincitore dell’ultimo One Drop WSOPE. Poi, però, specifica che per quanto sia un ottimo giocatore, rimanga ben distante dal livello dei migliori reg degli high roller.

Erik Seidel

“Non penso di offenderlo se dico quello che penso, ovvero che in qualsiasi high roller si trovi non è mai un top 10. Non è forte come noi tedeschi e credo che lui stesso lo sappia. Però gioca davvero bene, non commette errori ed è anche molto umile, un aspetto che aiuta. Sono sicuro che a casa lavori sul suo gioco ma è dura perché non ha il network, quella strada strutturata per migliorare che abbiamo noi tedeschi. In più lui ha una famiglia e quindi meno tempo per studiare. Però è un ottimo giocatore, non ricordo una singola mano giocata male da Erik Seidel“.

I reg promossi da Dominik Nitsche: Isaac Haxton e “Fish2013”

Infine, Dominik Nitsche ha menzionato due giocatori che vede spesso negli high roller e che ritiene molto forti. Uno di questi è il top reg degli High Stakes Online “Fish2013“, grinder bielorusso che gode del massimo rispetto da parte di molti nomi noti.

Isaac Haxton è un fenomeno, è davvero un giocatore fortissimo. Capisci immediatamente che lavora tantissimo sul suo gioco. Gli spagnoli stanno diventando molto bravi, ma passano ancora poco tempo sui solver rispetto a noi tedeschi. Nikita “Fish2013” Bodyakovsky è un altro giocatore formidabile, è estremamente competitivo“.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento