Vai al contenuto

I 5 scoppi più brutali alle World Series Of Poker

Qualsiasi giocatore di poker, che si tratti dell’ultimo degli arrivati o del top professionista, sa cosa vuol dire subire uno scoppio. Infatti, partire avanti allo showdown e vedere il piatto andare inesorabilemente dall’altra parte del tavolo dopo il river, fa parte di questo gioco e per questo motivo ogni scoppio deve essere preso con serenità, sapendo che quanto è stato tolto, teoricamente, dovrebbe tornare sul lungo periodo.

La realtà, ovviamente, non è tutta rosa a fiori: a ognuno di noi è capitato di finire in pieno tilt di fronte a uno scoppio più o meno importante e magari di arrabbiarsi e giocare male a causa di un umore inconsolabile. Vivere questa situazione alle WSOP è ancora peggio, perchè nelle sale del Rio si gioca non solo per i soldi (tanti, tantissimi soldi) ma anche per la gloria e per vedere scritto il proprio nome nella storia di questo gioco. Subire un brutto scoppio, magari a un passo dal final table, vuol dire perdere un’occasione difficilmente replicabile.

Scopri tutti i bonus di benvenuto
matt
Matt Affleck: potrebbe vincere 100 milioni di euro ma verrà sempre ricordato per quella bad beat contro Jonathan Duhamel…

Alla vigilia dei November Nine, abbiamo deciso di raccogliere i 5 scoppi più brutali mai visti in questo circuito. Una classifica ideale per stiltare dopo uno scoppio in un piccolo mtt online ma al tempo stesso un grande deterrente se avete intenzione di volare a Las Vegas: in tal caso è bene ricordarvi che le seguenti immagini potrebbero spingervi a cambiare i vostri programmi

CLICCA QUI E SCOPRI I 5 SCOPPI PIÙ BRUTALI DELLE WSOP 2015!