Gioco legale e responsabile

Curiosità

Jens Kyllonen: “Addio poker, ora mi do alla finanza. Di soldi ne ho già abbastanza”

In un’intervista rilasciata ad un tabloid finlandese, Jens Kyllonen ha annunciato il suo ritiro dal mondo del poker per provare la carriera in campo finanziario. “Avevo abbastanza soldi pure per andare in pensione, ma voglio provare il mio talento in qualcosa di diverso”.

Scritto da
08/02/2017 12:00

6.763


Oltre 5,2 milioni di dollari vinti nel cash game online, ai quali si aggiungono più di 2,8 milioni nei tornei live (compreso un braccialetto WSOP e un titolo EPT): questo il palmares di Jens Kyllonen, uno dei più forti giocatori a cui la Finlandia abbia mai dato i natali.

‘Jeans89’ a soli 27 anni ha deciso di dire basta col poker. Non sarà un record di precocità – chiedere per conferma a Fedor Holz – ma ormai sono diversi i big che decidono di voltare pagina. Sì, perché Jens Kyllonen ha scelto di darsi alla finanza.

Jens Kyllonen

Jens Kyllonen

“Potevo pure andare in pensione, ma…”

Jens Kyllonen ha cominciato a giocare a poker a 17 anni e per una decade intera è rimasto sulla cresta dell’onda. Se ultimamente non si faceva vedere più così spesso come prima, è perché era impegnato a studiare Economia, tanto che quest’estate farà un’esperienza nel settore – a Philadelphia.

Dieci anni di poker, tanti soldi guadagnati e la possibilità persino di andare in pensione: “Ultimamente ho pensato sempre di più al fatto che gioco a poker già da 10 anni”, ha dichiarato Jens Kyllonen. La vita è breve perciò sarebbe bello provare anche qualcosa di diverso.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Detto, fatto: Voglio essere il capo di me stesso. Probabilmente finirò a fare qualcosa legato alla consulenza finanziaria”.

Jens Kyllonen: “Oggi tanti giovani non sanno neanche cosa sia il poker”

Il finlandese ha spiegato con estrema franchezza e lucidità i motivi che lo hanno spinto ad abbandonare il poker: “Per prima cosa, provo una sorta di saturazione. Poi ovviamente non ho più bisogno di giocare a poker, perché di soldi ne ho abbastanza. Infine, il mercato del poker mondiale è in calo da tempo e l’interesse per questo sport è diminuito.

Ricordo ancora dieci anni fa, quando praticamente chiunque si chiudeva in casa a giocare a poker con il sogno di diventare professional poker player. Oggi mi imbatto in giovani che non hanno mai sentito parlare del poker e di come ci si possa sostenere giocando”.

Un futuro… spaziale

Dopo essersi laureato in Economia, e dopo aver aperto una sua azienda – i due prossimi obiettivi a breve-medio termine – Jens Kyllonen tornerà a valutare la possibilità di fare un viaggio nello spazio, eventualità per ora messa in stand by.

“Ho già prenotato il viaggio, ma dopo aver sentito del fallimento dei test di volo – che hanno pure ucciso un pilota – ho pensato che fosse meglio lasciar perdere per il momento, o quantomeno fino a quando la cosa non sarà più sicura”.

© riproduzione riservata
“gli articoli di attualità, di carattere economico, politico, religioso, pubblicati nelle riviste o giornali, possono essere liberamente riprodotti in altre riviste o giornali anche radiofonici, se la riproduzione non è stata espressamente riservata, purché si indichino la rivista o il giornale da cui sono tratti, la data e il numero di detta rivista o giornale e il nome dell’autore, se l’articolo è firmato” (art. 65 legge n. 633/1941)

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento