Gioco legale e responsabile

Curiosità

Joe Cheong vince $30.000 online mentre gioca alla PCA: “Mi sono ripagato la trasferta!”

Scritto da
13/01/2018 15:00

4.528


Nel corso degli anni abbiamo assistito più volte a giocatori impegnati contemporaneamente in un torneo live e in uno (o più) online. Succede in Italia e succede in tutte le poker room, quindi non è una novità che un navigato professionista come Joe Cheong appartenga a questa speciale categoria di “multitablatori“.

Il november nine 2010 lo ha fatto anche nel corso della PCA che si sta svolgendo in questi giorni alle Bahamas, e lo ha fatto alla grande: mentre giocava il Main Event è riuscito a vincere $30.000 su Pokerstars.com.

; Bonus immediato di 20€ su Lottomatica, per Poker Scommesse e Casinò. Registrati da questo link e inserisci il codice SUPER20!

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Multitabling live/online: Joseph Cheong vince $30.000

“Ho iniziato a giocare qui alla PCA la scorsa domenica”, ha dichiarato Cheong a Pokernews.com. “Quando non sono negli Stati Uniti e ho la possibilità di giocare online, cerco di giocare il più possibile. Così mi sono iscritto a una serie di tornei e ho vinto il Sunday Supersonic per circa $30.000“.

Per la precisione, il professionista residente in California si è assicurato un primo premio di $30.939, senza stringere deal. Un colpaccio dovuto soprattutto a una buona dose di fortuna…

“È il torneo dove è richiesta più abilità”, ha detto ridendo. “Scherzo, in realtà ha una struttura hyper turbo ed è durato appena due ore“.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Nel giro di due ore, Cheong è riuscito a vincere una cifra tale da permettergli di freerollare tutta la trasferta: “È stata una bellissima sensazione, mi ha tolto tutta la pressione della trasferta. Con questa vittoria ho già ripagato tutte le spese di soggiorno e i buy-in“.

Mentre giocava online, Cheong è riuscito a chiudere da chipleader in un side event

La frustrazione di non poter giocare online

Per un professionista americano, l’impossibilità di giocare online legalmente è fonte di grande frustrazione. Proprio per questo motivo, come accennato in precedenza, Cheong sfrutta le trasferte all’estero per giocare. E quando ne ha la possibilità gioca online, sempre e comunque.

Anche durante le interviste: mentre rispondeva alle domande di Sasha Salinger, continuava a giocare dal suo tablet.

Scusa, ora sto giocando un torneo bounty da $1.000 di buy-in“, si è giustificato. E mentre l’intervista proseguiva, il professionista americano è stato eliminato in diretta con Q-Q.

Da buon professionista glaciale, non ha dato segni di frustrazione. Ma si è limitato ad esprimere un concetto che fa davvero capire quanto sia dura per un americano non poter giocare online: “Mi piace il poker online, mi piace cliccare bottoni. Mi manca poter giocare online. Purtroppo oggi sono costretto a giocare così poco che non so può nemmeno quale sia il reale livello online…”

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento