Gioco legale e responsabile

Curiosità

Jungleman12 bussa alla porta di Tom Dwan: “aspetto aggiornamenti sulla Durrrr Challenge…”

Continua a tenere banco la disputa polemica tra Daniel Cates e Tom Dwan sull'esito della Durrrr Challenge che non è finita, come sembrava scontato solo qualche mese fa...

Scritto da
02/01/2019 11:30

2.296


La Durrrr Challenge 2 è oramai diventata una vera telenovela pokeristica: sembrava chiusa, con la rivelazione di Dan Cates (meglio conosciuto come Jungleman12) ad agosto 2018 quando a Ilari “Ziigmund” Sahamies aveva anticipato che Tom Dwan era disposto a rinunciare all’heads-up partito nel 2010 e mai concluso.

Tom Dwan (photo courtesy of Poker Central)

Durrrr – secondo la versione di Dan Cates – era disposto ad uscire dalla sfida più lunga della storia del poker pagando una penale entro il 31 agosto 2018. Ma con tutta evidenza, qualcosa è andato storto ed il pagamento a Jungleman12 non è mai arrivato.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews: puoi vincere un Winter Series Pack by Hugo Boss e PokerStars! Metti like alla nostra pagina!

 

Il 30 dicembre, con toni sarcastici, Jungleman12 ha twittato: “Tom Dwan non pensi sia giunto il momento di dare a tutti un aggiornamento sulla durrrr Challenge partita nel 2010?”.

Non è detto che Dwan risponda visto che su Twitter è assente da parecchi mesi. L’unica cosa certa è il suo scarso interesse per la competizione, visto che da ben 8 anni si rifiuta di continuare a giocare l’heads-up contro Daniel Cates.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

From our first night out in #kualalumpur #malaysia

Un post condiviso da Bianca Rosso Dwan (@durrrrswife) in data:

L’origine della sfida high stakes

Ricordiamo che dopo il confronto (stravinto contro Antonius) nel 2009, Dwan (al tempo sponsorizzato da Full Tilt) propose un challenge high stakes a qualsiasi giocatore che fosse capace di batterlo in un heads-up da 50.000 mani ai limiti $200-$400. In palio aveva messo 1,5 milioni di dollari (molto probabilmente in compartecipazione con il suo sponsor, almeno in fase iniziale).

Jungleman12 in 19.335 mani iniziali giocate era in vantaggio di 1,2 milioni di dollari. Ricordiamo Cates che è considerato uno dei top mondiali nel NLHE heads-up cash game. E, con ogni probabilità Dwan ne è consapevole e non vuole proseguire, considerando di non avere alcun edge, semmai il contrario.

 

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

In molti sostengono che Dwan non abbia risorse finanziarie sufficienti per continuare la Durrrr Challenge ma lo stesso Jungleman12 non crede in questo, visto che ha ammesso di aver ricevuto un pagamento di $800.000 come penale per i continui ritardi del rivale. Segno evidente che Dwan potrebbe avere anche le risorse finanziarie per pagare per uscire dal confronto.

La moglie di Dwan (Bianca Rosso) ama condividere la vita ballas che conduce con il marito:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

@marinabaysands nighttime pool view is really stunning #tbt #singapore #nightlights

Un post condiviso da Bianca Rosso Dwan (@durrrrswife) in data:

Come noto, Durrrr partecipa al Big Game asiatico ed alle partite più ricche di sempre, stakato da Paul Puha e company, ma è molto probabile che il magnate malese non voglia finanziarie Dwan in una sfida suicida contro Dan Cates.

La telenovela continua, alla prossima!

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Where the water meets the sky….at 650ft above ground 🌊🏙☁️🌏🕺🏻

Un post condiviso da Bianca Rosso Dwan (@durrrrswife) in data:

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento