Vai al contenuto

Doveva mangiare $1.000 in cibo di McDonald’s in 36 ore, ma si arrende a $96. Perkins vince prop bet e $40.000?

Qualche settimana fa, la notizia della prop bet tra il poker pro di Los Angeles Mike Noori e un misterioso sfidante ha fatto il giro del mondo. Merito di Dan Bilzerian, che aveva dato visibilità alla sfida sui suoi seguitissimi profili social, chiedendo ai follower se fosse effettivamente possibile riuscire a mangiare $1.000 di cibo di McDonald’s in 36 ore.

Questo era il punto cruciale della prop bet: Noori doveva acquistare e consumare $1.000 di cibo della più famosa catena di fast food al mondo. Per quasi tutti era un’impresa assolutamente impossibile, e alla fine è andata proprio come ci si aspettava: dopo 24 ore, Mike si è ritirato.

La sfida è iniziata sabato, giornata nella quale sono stati resi pubblici tutti i dettagli. Dei $1.000 da spendere, ad esempio, almeno $50 erano destinati agli hamburger, non più di $200 in insalate e $300 in cibo cotto. In altre parole, Mike Noori doveva ingerire 70.000 calorie in un giorno e mezzo.

Nella prima “sessione” da McDonald’s, il pro statunitense ha acquistato petti di pollo, bacon, gelati e 42 vaschette di guacamole. In serata è andato nuovamente da McDonald’s per acquistare altro cibo, portando a $150 i soldi spesi in cibo. Poco dopo, però, Noori si è reso conto che era impossibile vincere, visto che non riusciva più a mangiare altro. Ha quindi abbandonato la prop bet, fermandosi a $95 di cibo di McDonald’s consumato in circa 24 ore.

Come avevamo spiegato nel precedente articolo, il pro di Los Angeles aveva accettato la sfida pur non investendo una grande cifra su se stesso. Le big bet erano state effettuate, invece, da giocatori high stakes come Dan Bilzerian e Bill Perkins. A quanto pare, quest’ultimo era colui che lo aveva sfidato in primo luogo, offrendogli odds di 5 a 1.

Non sono noti i nomi dei gambler coinvolti in questa prop bet, ma una cosa è certa: i soldi in ballo erano tanti. Lo dimostra il fatto che una percentuale delle vincite è stata donata in beneficenza, e parliamo di una cifra pari a $14.000 (secondo un tweet dello stesso Mike Noori).

Scopri tutti i bonus di benvenuto

 

Supera il test che misura le tue capacità al tavolo di poker. Ottieni subito BANKROLL e COACHING

betsense
D’altronde girava voce che in caso di vittoria di Noori, chi aveva scommesso sul suo conto avrebbe incassato $200.000. Questo significa che chi aveva scommesso contro la sua impresa ha vinto circa $40.000. Chiunque sia stato, ha avuto la buona idea di donare una buona parte della vincita in beneficenza. Per quanto insensate e spesso ridicole, ben vengano le prop bet se servono anche a questo…