GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Curiosità

La sfida del top reg “romeopro33”: “Voglio vincere $1.500.000 e donare un milione in beneficenza”

Il professionista ucraino Roman "romeopro33" Romanovsky si è posto un obiettivo molto ambizioso: vincere un milione e mezzo di dollari con gli MTT Online e donare un milione in beneficenza

Scritto da
16/11/2017 11:15

1.549


Il mondo del poker è spesso dipinto come un luogo dove non esiste altro che pura competizione e ricerca ossessiva del profitto. I giocatori di poker sono visti come squali disposti a tutto per distruggere gli avversari e vincere sempre più denaro.

In realtà ci sono diversi esempi molto positivi nel mondo del professionismo. Si può essere poker player e al tempo stesso persone consapevoli del mondo in cui viviamo. È possibile vincere milioni di dollari a poker e al tempo stesso donare cifre da capogiro in beneficenza.

Uno dei casi più eclatanti in questo senso è quello di Roman “romeopro33” Romanovsky, uno dei giocatori di MTT Online più forti al mondo. L’ucraino è la dimostrazione vivente che si può essere spietati ai tavoli ma avere un cuore d’oro nella vita reale. Perché la sua sfida benefica ha davvero del clamoroso: il suo obiettivo è donare un milione di dollari.

Bonus immediato di 30€ su Lottomatica, per Poker Scommesse e Casinò. Registrati da questo link e inserisci il codice SUPER30!

multiprodotto_300x250_ita

La sfida benefica di Roman “romeopro33” Romanovsky

Roman aveva lanciato la sua challenge pubblicamente, sul forum Twoplustwo. Era il 20 agosto del 2016 e il suo obiettivo era di trasformare il bankroll iniziale di 66.666 dollari in 600.000 dollari. Raggiunta questa cifra, avrebbe donato 400.000 dollari in beneficenza.

Un obiettivo molto ambizioso quello di decuplicare il proprio bankroll negli MTT Online, considerando il livello medio del giorno d’oggi. Roman era invece sicuro che ce l’avrebbe fatta, ma per evitare di giocare con eccessivo stress non si è dato limiti temporali.

Come detto, la sua sfida è iniziata ad agosto 2016. Un anno dopo aveva già raggiunto i $400.000 di profitto, grazie soprattutto ala vittoria dell’XL Eclipse di 888Poker per $107.000.

Giunto a questo punto, l’ucraino ha deciso di alzare l’asticella.

Roman “romeopro33” Romanovsky

Vincere $1.500.000 e donare $1.000.000. Poi il ritiro

“Ho aumentato l’obiettivo finale: voglio donare un milione di dollari“, ha scritto su Twoplustwo. “Forse cambierò nuovamente idea, ma vedremo nel 2018. Se tutto va bene voglio arrivare a un milione e mezzo di profitto e donare un milione in beneficenza“.

Si tratta di un traguardo estremamente ambizioso, al punto che se dovesse raggiungerlo, deciderebbe di smettere con il poker.

“Se riesco a portare a termine questa maratona, finirò la mia carriera di poker pro e mi dedicherò interamente a rendere il mondo un posto migliore“.

Roman Romanovsky, il pro consapevole

Rinunciare al poker per qualcosa di “più grande” non è un concetto molto comune nel nostro mondo. Ma Roman è un pro anomalo, come si intuisce proprio dalla sua sfida benefica e soprattutto dalle motivazioni che lo hanno spinto a lanciarla.

“L’ispirazione nasce dal casino totale in cui si trova oggi il mondo e dal mio desidero di provare ad aggiustarlo”, dice il professionista ucraino. “Mi sento male per tutte quelle persone che non hanno niente, per i rifugiati e i bambini costretti a morire prima di compiere cinque anni. È frustrante e ridicolo che nel 2017 ci siano situazioni simili“.

Di fronte a questa situazione che considera inaccettabile, Roman ha deciso di devolvere gran parte delle sue future vincite in beneficenza. Un bell’esempio in un settore troppo spesso giudicato partendo da presupposti infondati.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento