Gioco legale e responsabile

Curiosità

Vanessa Selbst: “Rafa Nadal? Timido e nervoso”

Scritto da
20/04/2014 05:15

4.876


Qualche giorno fa, in quel di Monte Carlo, Vanessa Selbst e Rafa Nadal si sono sfidati in un match. Fortunatamente per la Selbst non si è trattato di una partita di tennis, ma di un heads-up di poker: una sfida durante la quale la professionista americana si è divertita moltissimo, scoprendo anche un Nadal diverso da quello che si aspettava.

vanessa-selbst

“Ci siamo incontrati a Monte Carlo, lui è lì per giocare un torneo. È stata una bella esperienza: un heads-up da 100 big blind ciascuno. Penso fosse la sua prima volta che giocava in heads-up dal vivo”, ha raccontato la Selbst. “Si vedeva che non era a suo agio. Comunque è un bravo ragazzo, è bello che uno come lui promuova il poker e PokerStars.

Un momento particolarmente intenso per Vanessa Selbst, visto che il tennis è lo sport che ama di più in assoluto, e che in gioventù ha praticato anche a buon livello: “Rafa è lo sportivo che seguo di più. È stato surreale trovarmelo seduto di fronte. Una cosa è essere tra i migliori a poker, un’altra è esserlo nel tennis. Cioè, eccellere in un’attività che svolgono miliardi di persone… è incredibile”.

Quando è sui campi da tennis, Nadal è un concentrato di tattica e di potenza, un leone che non ha paura di niente e di nessuno. Ma il Rafa incontrato dalla Selbst al tavolo da poker è stata tutt’altra cosa, almeno secondo le impressioni ricavate dalla giocatrice più vincente nella storia dei tornei live.

“Mi sono divertita molto a parlare con lui, anche se devo dire una cosa: non so se non era a suo agio per il formato, o se era per l’inglese, ma l’ho trovato timido e nervoso. La cosa mi ha fatto sorridere, perché in quel momento sembrava un ragazzo come tutti gli altri, un ventenne qualunque (in realtà Nadal ha 28 anni ormai, ndr)”.

Come detto, in questi giorni il tennista spagnolo è impegnato in un torneo ATP in quel di Monte Carlo, dove tra l’altro fra non molto si terrà l’EPT Grand Final. “Se non sarò ancora in gara nel Day 3 dell’EPT di Sanremo, magari andrò a seguire i suoi incontri. Deve vincere lui e sono sicura che ci riuscirà”.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento