Gioco legale e responsabile

Curiosità

Follia a Vegas. Jason Funke fa 3 Itm alle WSOP ma impazzisce: prega nudo davanti ad una chiesa, la polizia gli spara (video)

Brutta storia a Las Vegas con il coinvolgimento del poker player Jason Funke (3 ITM nelle WSOP 2017): guarda il video del suo ferimento.

Scritto da
16/08/2017 18:05

7.940


Jason Funke è un regular a Las Vegas, conosciuto da molti pro in Nevada (Doug Polk ha raccontato di averlo avuto al tavolo durante il Main Event WSOP) e molto attivo nelle poker rooms della città. Quest’estate ha registrato tre in the money alle World Series (compreso l’evento principale) ma il caldo e lo stress devono avere giocato un brutto scherzo al suo mindset, piuttosto fragile. Anche perché il ragazzo aveva fatto – in passato – uso di droghe ed alcol.

Il poker player si alza e con una pistola in mano (completamente nudo) si dirige verso il parcheggio

La cronaca

Il 25enne grinder del Nevada il 5 agosto (la notizia è stata diffusa poche ore fa) è stato protagonista di una vicenda a dir poco singolare: alle 11 del mattino è stato avvistato davanti alla chiesa cristiana Life Springs a Las Vegas, seduto con le gambe incrociate a pregare, tutto nudo e con una pistola posata a terra a pochi centimetri.

Ad un certo punto Jason ha impugnato l’arma ed ha attraversato a piedi il parcheggio adiacente, senza alcuna meta apparente.

Immediato l’intervento della polizia che lo ha intimato ad abbandonare la pistola. Il ragazzo l’ha gettata a terra ed ha messo le mani sopra la testa. Ha iniziato a camminare verso un poliziotto per costituirsi. Ma qualcosa o qualcuno gli ha fatto cambiare idea, molto probabilmente un cane poliziotto è sfuggito al controllo di un agente ed ha intimorito Jason che ha iniziato a correre nella direzione opposta.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Purtroppo il poker player è tornato indietro sui suoi passi. I poliziotti dicono verso l’arma (ma è tutta da verificare questa ipotesi). Un cecchino della polizia gli ha sparato ad una spalla per neutralizzarlo (come potete vedere nel video).

Polemiche

Secondo fonti di Las Vegas (le indiscrezioni sono da verificare), il poliziotto che ha sparato è stato coinvolto 7 anni fa in un incidente che ha purtroppo registrato la morte di un uomo, in un caso molto controverso.

Da quel momento la polizia locale aveva cambiato le procedure e le regole di ingaggio in casi simili. Anche per questo motivo sono scoppiate parecchie polemiche per il ferimento del giocatore del Nevada.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Il cecchino ha il grilletto facile oppure ha agito nel migliore dei modi per tutelare i suoi colleghi e le persone che potevano passare accidentalmente vicino al 25enne in quel momento non proprio stabile di testa? Di sicuro la polizia di Las Vegas non ha usato le buone maniere ma è anche vero che la città del Nevada è una delle più violente.

Ma è difficile potersi fare un’idea dal video anche se il cecchino gli spara alle spalle e l’uomo non è armato. Quindi ci sono parecchi punti oscuri e passaggi di questa vicenda che devono ancora essere chiariti ma ognuno è libero di farsi una propria idea guardando le immagini.

Il cecchino nel momento dello sparo: Jason Funke sta scappando

Il rapporto della polizia e la testimonianza

Jason era conosciuto dalla comunità della chiesa anche per aver fatto diverse donazioni. Mentre stava pregando, un’impiegata della chiesa, Keith Mosher, aveva provato a parlare con lui per calmarlo. Lo conosceva bene: “Funke aveva donato del denaro alla chiesa ed alla scuola ed aveva provato anche il suicidio dopo un abuso di LSD, marjuana e alcol. Un paio di giorni prima dell’incidente – si legge nel rapporto di polizia – Mosher aveva incontrato l’uomo che l’ aveva rassicurata: si sentiva meglio”. In realtà qualcosa non ha funzionato quel giorno nella testa di Jason.

Dopo l’arresto il poker player è stato rinchiuso nel centro di reclusione della contea di Clark, ma pochi giorni fa è stato liberato.

Qui puoi vedere il video:

Tag: