Gioco legale e responsabile

Live

BOM 2019: 23 italiani agguantano il day 3, attenti a Steven Van Zadelhoff

Il Battle Of Malta non fa sconti nella discesa al titolo e dei 688 promossi al day 2, ne restano in corsa appena 88. Fra questi ci sono 23 italiani che sognano e sperano nel grande colpaccio, al fianco di tanti stranieri e di qualche nome pesante. Steven Van Zadelhoff ad esempio è a ridosso della top ten e sembra pronto a sferrare la zampata decisiva. 

Scritto da
21/10/2019 10:45

1.441


Una battaglia nel day 2

Il BOM 2019 ha fatto registrare il nuvo record di paganti e dunque serve una selezione netta per sfoltire il field in gioco. Dei 4.657 paganti, in 688 avevano raggiunto la seconda giornata. Tutti già a premio e tutti consapevoli di avere almeno 1.100 euro in tasca, mentre il campione porterà a casa 306.205 bigliettoni. A fine giornata sono 88 coloro che completano il giro di boa e questo significa che ci sono state ben 600 eliminazioni nel corso delle 12 ore di gioco. Anche questo è un record a modo suo.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

La certezza di essere già a premio ha sicuramente innalzato il ritmo di gioco e il valzer degli allin ha dominato la scena sin dalle prime battute. Così fra coloro che si avviano alle casse ci sono volti conosciuti, come quelli di Ana Marquez (649°), l’ex giocatore della Premier League Jimmy Kebe (533°),  Ian Simpson (466°), David Lappin (402°),  Mateusz Moolhuizen (287°) e il nostro Dario Marinelli (268°), a cui non basta la leadership nel count generale del day 2 per approdare alla terza giornata.

Valanga azzurra

Il BOM 2019 assiste ad una lunghissima discesa nel corso del day 2 e alla fine sono 88 coloro che si assicurano il pass per il day 3. Di questi, 23 parlano italiano e dunque confermano il grande feeling azzurro con il torneo in terra maltese. Il migliore dei nostri è Christian Cipriano che mette assieme 3 milioni e si porta al quarto posto nel count. Insieme a lui rivedremo all’opera i vari Enrico Grella (1.430.000), Giuseppe Grimaldi (1.405.000), il campione IPO San Marino Mirco Ferrini (1.300.000) e Tiziano di Romualdo (1.220.000).

Avranno bisogno di un cambio di passo invece Giovanni Russo (965.000), Massimo Bruno (655.000) e Pasquale Braco (440.000). Proprio il player campano ha trovato il double up in una delle ultimissime mani di giornata. Con K-J finisce ai resti vs 5-5 e il board A-8-10-8-A permette a Braco di vincere con king high. Leader della corsa è invece Josef Gulas: il ceco domina la scena con 3.700.000.

Steven Van Zadelhoff

Attenti poi ad un top player come Steven Van Zadelhoff. Il grinder olandese, dopo aver fatto sfracelli online, da qualche tempo è diventato un grande cecchino anche nel poker live e con 2.300.000 si porta al 12° posto nel count. Nella terza giornata può davvero essere la mina vagante del torneo. Il gioco, al BOM 2019, riprende alle ore 13.00, con il livello 20.000-40.000 big blind ante 40.000 e si scenderà fino alla composizione del tavolo finale di domani.

Il count italiano

  • Christian Cipriano 3.000.000
  • Salvatore Montagna 1,850,000
  • Messina Renato 1,710,000
  • Enrico Grella 1,430,000
  • Giuseppe Grimaldi 1,405,000
  • Fabio Frusca 1,380,000
  • Mirco Ferrini 1,300,000
  • Re Gabriele 1,225,000
  • Tiziano Di Romualdo 1,220,000
  • Vincenzo Pinna 1,140,000
  • Ugo Giuseppe Gasparini 1,110,000
  • Marco Paolo Scalia 985,000
  • Flavio Laudani 970,000
  • Giovanni Russo 965,000
  • Massimo Scioscia 865,000
  • Massimo Bruno 655,000
  • Mirco Arico 540,000
  • Francesco Gasparr 530,000
  • Marcello Bona 515,000
  • Giorgio Colombo 460,000
  • Pasquale Braco 440,000
  • Antonio Alba 385,000
  • Paolo Infantino 295,000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento