Gioco legale e responsabile

Live

“Camposanto87” colpisce ancora: Vincenzo Mollo vince il PPTour Nova Gorica per 50.000€

Scritto da
19/12/2017 00:31

4.687


Nella scorsa primavera aveva vinto quasi 75mila euro in poco più di 10 giorni, online. Stavolta “Camposanto87” ha colpito live, perchè Vincenzo Mollo è il vincitore del PPTour Nova Gorica.

Vincenzo ‘Camposanto87’ Mollo

403 ingressi, un solo vincitore. Il 30enne di Spezzano Albanese (CS) è il successore di Carlo Savinelli sul trono del People’s Poker Tour, dopo un tavolo finale diseguale: partito con sprint e un paio di eliminazioni, il final day ha conosciuto una lunga fase di studio prima del rush finale.

Gheza, all’inferno e ritorno

Gli ultimi 8 giocatori di questa tappa erano guidati da Gian Mario Gheza, di poco in testa sullo stesso Mollo contro il quale si è giocato la vittoria fino alla fine. La strada verso il testa a testa si rivelava però lastricata di ostacoli: Gheza rimane short per un allin perso contro Dario Rusconi e diventa lo short stack del torneo.

Rusconi leader timido

Il colpo vinto, paradossalmente, non porta benissimo a Rusconi. Da chipleader Dario mantiene un atteggiamento forse troppo prudente, cosa che riconoscerà lui stesso dopo l’eliminazione in quarta piazza. Nel frattempo escono gli short Nisio e Del Grande, entrambi senza una reale chance di tornare in corsa nel final day

Mollo si fa largo

Tra i due avviene anche l’eliminazione di Germano Cervetti, che sceglie lo spot meno opportuno per tentare il raddoppio: i suoi A10 sbattono contro gli AK di Mollo, che qui inizia la sua cavalcata verso il successo.

La fase 5-handed dura diverse orbite, con Gheza che lentamente si rifà sotto prima di essere proprio lui a buttare fuori  Oleksandr Sakhno. Il giovane ucraino, che vive e gioca MTT online in Italia, esce in quinta piazza.

Gheza riguadagna così la chiplead prima che Mollo se la riprenda: scontro preflop 99 vs A8 di Dario Rusconi, che così abbandona il torneo in quarta posizione. Per il milanese, pro di lungo corso, un’uscita con qualche rimpianto ma anche il solito sorriso.

Migliorini, sorpresa dal cash game

Gli equilibri del tavolo sembrano ormai consolidati, con Vincenzo Mollo e Gian Mario Gheza più o meno appaiati a 4 milioni ciascuno e Massimiliano Migliorini staccato a circa 1,5 milioni. Il romagnolo, che è un cash gamer live piuttosto stimato e anche la vera sorpresa di un torneo condotto con grande consapevolezza e autorità, esce terzo per mano di Gheza. “Jimmy” vince l’allin preflop con coppia di 10 contro KJ del rivale.

Heads up lampo e “spitata” finale

L’heads up parte quindi con Gian Mario Gheza in vantaggio a 5,8 milioni contro Vincenzo Mollo che gioca per 4,2 milioni. Il testa a testa vede però il calabrese partire meglio: “Camposanto87” rosicchia vantaggio in poche mani, prima del discusso colpo che lo elegge vincitore.

Con uno stack divenuto ormai da 7,6 milioni, Mollo apre a 350.000 con 10 9 . Gheza decide che è il momento di metterle tutte in mezzo e spinge i suoi 2,4 milioni circa con k 4 . Sorprendentemente, Vincenzo decide per il call: il board 3 4 8 10 10 decreta la fine del torneo!

Gheza è un po’ sorpreso da questo call, che Mollo spiegherà poi così: “L’ho visto un po’ nervoso e ho pensato che mandasse allin con un range molto molto largo, così ho chiamato”.

Vincenzo festeggia con i suoi amici

Si chiude dunque così la 31esima edizione del People’s Poker Tour:

  1. Vincenzo Mollo 50.000€
  2. Gian Mario Gheza 28.800€
  3. Massimiliano Migliorini 20.200€
  4. Dario Rusconi 14.500€
  5. Oleksandr Sakhno 10.700€
  6. Domenico Del Grande 7.110€
  7. Germano Maurizio Cervetti 5.129€
  8. Vito Antonio Nisio 4.180€

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento