GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Live

Quella ricca dozzina: Gianluca Speranza fra i 12 candidati al titolo del WSOPE Main Event

Gianluca Speranza fra i 12 qualificati al day 5 del WSOPE 2017 Main Event. Oggi cercherà di guadagnarsi il final table più importante della carriera.

Scritto da
09/11/2017 02:26

2.317


gianluca-speranza-ipt

Gianluca Speranza

Il day 5 che ci attende, al WSOPE 2017 Main Event di Rozvadov, rischia di essere breve ma storico, per il poker italiano. I dodici superstiti dovranno infatti dimezzarsi, per il tavolo finale ufficiale, programmato come six-handed. Tra loro questi potrebbe ancora trovare spazio Gianluca Speranza, a caccia del titolo più importante della carriera.

Il professionista aquilano, da tempo residente all’estero per giocare ai massimi livelli sul .com, partiva con circa 650mila chips fra i 46 che si ripresentavano al day 4.

Gianluca Speranza, precoce “milionario” al day 4

Tra i primi a dovere abbandonare ogni sogno di gloria c’è l’ex numero 1 al mondo di tennis Evgeny Kafelnikov, seguito da top player come David Peters, Mike Leah, Ismael Bojang. Speranza invece supera presto il milione in chips e di fatto non scenderà mai più sotto quella soglia. La crescita dell’italiano è confortante anche se nelle ultime battute del day 4 Gianluca scende chiudendo a 1.070.000, decimo sui 12 rimasti.

Farrell, Macphee, Salter: tre candidature importanti

Tra questi ci sono nomi di assoluto rilievo come Nial Farrell, fresco di Triple Crown e pericolosissimo a 3,57 milioni. Suggestiva anche la chance di Kevin Macphee, vincitore dell’ultima edizione di questo torneo, disputata nel 2015, e con chance di back to back. Lo statunitense ci proverà con 1.060.000 chip, situazione praticamente identica a quella di Gianluca Speranza. Tradotto in big blinds, sono comunque sopra la trentina: ci sono dunque margini di azione. Da sottolineare anche la presenza di Jack Salter, che ricorderete come runner up di Antonio Buonanno nell’EPT Grand Final 2014.

Maria Ho, obiettivo “imitare Annette Obrestad”

Maria come Annette?

Chi invece ha letteralmente firmato la giornata è stata Maria Ho. La bella americana partiva con meno di 400mila fiches ma è stata capace di trasformarle in un monster stack da 3,85 milioni, che le vale la chip lead!

Maria potrebbe essere la seconda donna vincitrice di un Main Event WSOPE 10 anni dopo Annette Obrestad. La Ho è un personaggio poliedrico, una stella affermata da anni nel mondo del poker soprattutto come host e testimonial, ma non sono da sottovalutare le sue qualità di giocatrice che la tengono sulla breccia da ormai diversi anni. Quella di oggi sarà un po’ la sua prova del nove.

Bonus immediato di 30€ su Lottomatica per Poker, Scommesse e Casinò. Registrati da questo link e inserisci il codice SUPER30. È un’esclusiva Assopoker!

multiprodotto_300x250_ita

Un braccialetto che vale 1.115.207€

Per tutti l’obiettivo è ovviamente il braccialetto, che in questa edizione vale 1.115.207€, mentre tutti e 12 hanno già garantiti 58.455€.

Chipcount e redraw

Ecco il chipcount di fine day 4:

  1. Maria Ho US 3,850,000
  2. Niall Farrell GB 3,575,000
  3. Marti Roca De Torres ES 3,260,000
  4. Robert Bickley GB 2,885,000
  5. Stepan Osinovski RU 2,360,000
  6. Jack Salter GB 2,125,000
  7. Luis Rodriguez ES 2,020,000
  8. Andrei Boghean RO 1,900,000
  9. Mathijs Jonkers NL 1,850,000
  10. Gianluca Speranza IT 1,070,000
  11. Kevin MacPhee US 1,060,000
  12. Marc MacDonnell IE 505,000

Questo sarà invece il redraw del tavolo di Gianluca:

  • Seat 1 Gianluca Speranza Italy 1,070,000
  • Seat 2 Jack Salter United Kingdom 2,125,000
  • Seat 4 Robert Bickley United Kingdom 2,885,000
  • Seat 6 Luis Rodriguez Spain 2,020,000
  • Seat 7 Andrei Boghean Romania 1,900,000
  • Seat 8 Mathijs Jonkers Netherlands 1,850,000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento