Gioco legale e responsabile

Live

IPO San Marino: Andrea Sheahadeh si prende la vetta a 36 left

L’IPO San Marino entra nel vivo e dopo il turbo Day 1D domenicale e lo svolgimento del Day 2, Andrea Shehadeh guida i 3 player ancora in corsa. Tra i player superstiti ci sono ancora anche Andrea Montanari, Diego Raimondi, Alessandro Pichierri e Alberto Spigolon.

Scritto da
03/08/2020 09:39

1.504


Con i 148 ingressi del Day 1D, l’IPO San Marino ha potuto aggiornare il count degli iscritti a 756 entries, per un montepremi che sfiora i 350.00 euro, di cui più di 65.000 andranno al giocatore che sarà capace di sollevare il trofeo.

Nel Day 2 di ieri è stata scoppiata la bolla, mandando a premio i migliori 80 classificati. La giornata si è chiusa con 36 player ancora in corsa per la vittoria finale, guidati da un Andrea Shehadeh che continua a visitare le zone nobili del chip count.

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.
IPO San Marino Andrea Shehadeh

Andrea Shehadeh

 

La situazione in vetta al chip count

Per un potenziale bi-campione che esce di scena, quel Simone Ferretti leader del Day 1B ma già eliminato, un altro si prende gli onori della cronaca. Stiamo parlando di Andrea Shehadeh, trionfatore di IPO25 e a questo punto il favorito per la vittoria finale di questo IPO San Marino.

Shehadeh ha terminato il Day 2con 2.225.000 chip, unico player oltre quota 2 milioni. Una leaderhsip che sarebbe potuta essere ancor più robusta, se Andrea non avesse perso un po’ di gettoni qua e là.

Dietro di lui Francesco Di Domenico con 1.980.000 e Christian Rotundo con 1.805.000, autore di un finale di giornata un po’ balbettante, senza il quale avrebbe potuto insidiare la leadership di Shehadeh.

Le mani più interessanti

Rotundo, infatti, ha ceduto parte del suo stack a Xu Jiaquiang (7° con 1.330.000) in un paio di mani. Nella prima, ha sbagliato lettura attribuendo all’avversario un progetto e non una mano completata, mentre nella seconda Jiaquiang ha mostrato un colore nut al river sul quale Rotundo ha gettato le carte nel muck.

Antonio Pugliese ha dovuto vestire gli scomodi panni dell’uomo bolla, uscito all’81° posto quando il suo A9 si è scontrato con un AT di un avversario, che ha pure trovato un superfluo 10 sul board.

Brutto colpo in zona bolla anche per Diego Raimondi, che ha valutato male l’annuncio del raise del suo avversario, di fatto chiamandogli un all-in con 10-7. Oppo ha mostrato una coppia di ganci, il board non ha portato sorprese e Raimondi è stato costretto a cedere quasi un quarto del suo stack.

La top ten del chip count di IPO San Marino

“Ho runnato bene all’inizio, avevo un tavolo morbido,  non ho viaggiato mai a 150BB e ho incontrato davvero poca resistenza al tavolo”, ha dichiarato Andrea Shehadeh ai microfoni dei colleghi di PKLive360 al termine di un Day 2 che, come detto, lo vede guardare tutti dall’alto.

Fuori dai migliori 10, ma ancora in lotta, ci sono anche Andrea Montanari (1.110.000), lo stesso Diego Raimondi (1.100.000), Alessandro Pichierri (915.000) e Alberto Spigolon (745.000).

Ecco la top ten provvisoria di IPO San Marino:

  1. Andrea Shehadeh 2.225.000
  2. Francesco Di Domenico 1.980.000
  3. Christian Rotundo 1.805.000
  4. Salem Issam 1.700.000
  5. Adriano Bianco 1.670.000
  6. Daniele Grasso 1.400.000
  7. Xu Jiaquiang 1.330.000
  8. Giovanni Giudice 1.165.000
  9. Fabio Mangano 1.160.000
  10. Domenico Colombo 1.155.000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento