Gioco legale e responsabile

Curiosità · Live

Juha Helppi è il re di Tallinn: la storia del genio del PLO, ex croupier e campione di paintball

Juha Helppi ha vinto l' OlyBet Kings of Tallinn ed è stato protagonista di una partita di cash game contro Patrik Antonius. Si conferma uno dei pro più longevi e vincenti degli ultimi 20 anni.

Scritto da
19/02/2018 17:49

2.324


La stella di Juha Helppi continua a brillare da vent’anni a questa parte: dopo la vittoria nella notte in Estonia nell’ OlyBet Kings of Tallinn per €62.000, prosegue in modo eccezionale la carriera del 41enne pro finlandese iniziata la bellezza di 17 anni fa quando riuscì a finire sul podio in un torneo freezeout a Helsinki nel 2001.

Pochi mesi dopo sbarcò negli States e vinse il suo primo torneo: l’Ultimate Bet Poker Classic all’Hilton di Aruba, una delle prime tappe targate World Poker Tour, dove eliminò Phil Gordon e Kathy Liebert. Proprio negli USA imparò a destreggiarsi ai massimi livelli ai tavoli di Pot Limit Omaha e tornato in Europa iniziò una serie impressionante di risultati (siamo nei primi anni duemila) proprio nei tornei PLO.

Photo courtesy of OlyBet Kings of Tallinn

Come molti players è stato un giocatore di successo di Magic The Gathering.

Giocare a poker a 30 piedi di profondità in mare

Juha è un personaggio unico: nel 2005 con Phil “Unabomber” Laak disputò il primo evento sott’acqua vincendo il Carribbean Poker Classic Extreme a St. Kitts ( a 30 piedi di profondità) per una prova di resistenza e lucidità impressionante. 

E’ stato forse uno dei primi pro europei a frequentare con successo il circuito americano.

Pensate che fin dalla fine degli anni ’90 è stato un appassionato di paintball ed ha guidato da capitano la nazionale finlandese nelle competizioni internazionali dal 1997 fino al 2008.

Ha vinto nella sua carriera live oltre 7,2 milioni di dollari (è il secondo finlandese più vincente di tutti i tempi dietro solo a Patrik Antonius) nei tornei live ma il suo main game è stato il cash game.

La foto originale del primo torneo disputato in profondità a St.Kitts e vinto dal finlandese (photo courtesy of Pokernews)

La sua forza mentale

Ma è davvero difficile riuscire a rimanere sulla breccia per così tanto tempo. Uno dei suoi punti di forza è sempre stato il suo mindset. Qualche anno fa il finlandese consigliava:  “la vita da Pro può davvero essere divertente e ricca di vittorie e soddisfazioni economiche, ma le insidie saranno sempre dietro l’angolo, pronte a dar filo da torcere a coloro che non sapranno affrontarle nei modi più opportuni. Prima di tutto dovrete essere davvero forti e non solamente bravi”.

20€ FREE CON DEPOSITO DI SOLI 5€ su NewGioco, per giocare a Poker, Scommesse o Casinò. Registrati ora da questo link!
È un’esclusiva Assopoker!

Per essere dei Pro avrete inoltre bisogno di un forte mindset, perchè capiteranno sicuramente occasioni in cui sentirete che Madama Fortuna vi ha completamente abbandonato. Ma state tranquilli, ogni professionista ci passa prima o poi, e personalmente credo che la vera forza mentale di un Pro si misuri proprio nei momenti peggiori”.

Il re di Tallinn

Stanotte ha confermato tutta la sua forza: è riuscito a trionfare nell’evento di Tallinn da €1.100 di buy-in che vedeva al via 268 players per chiudere il cerchio dopo la vittoria nel 2002 nel torneo di PLO.

Per Helppi è stata una settimana magica: secondo quanto riportano i blogger presenti di PokerNews, avrebbe vinto proprio in Estonia una somma a sei cifre ai limiti €50/€100 Pot Limit Omaha (double straddles) contro Patrik Antonius, Theo Jorgensen, Ville Wahlbeck, Jani Vilmunen e Ellis Parssinen. E’ lui il re di Tallinn.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento