Gioco legale e responsabile

Live

Krisztián Györgyi: tutta la follia del qualifier nella mano che ha azzoppato Petruzzelli a Montecarlo

Krisztián Györgyi ha chiuso al 5° posto l’EPT Montecarlo 2018 Main Event: tre le sue vittime illustri anche il nostro Federico Petruzzelli. Rivediamo insieme la mano che è costata all’azzurro una fetta importante del suo stack e che ha spinto in alto lo sconosciuto e vulcanico ungherese.

Scritto da
06/05/2018 11:45

2.917


Krisztián Györgyi, chi era costui? Prendiamo in prestito le celeberrime parole di Don Abbondio, che aprono l’ottavo capitolo de I Promessi Sposi, per tornare a parlare di questo sconosciuto ungherese capace di trasformare €5 in €184.000.

Quella di Krisztián è la classica storia del giocatore spuntato dal nulla, che si qualifica ad un torneo di livello mondiale grazie a un piccolo satellite online, capace di farsi largo tra i giganti del poker live a colpi di (forse) genio e (sicuramente) sregolatezza.

 

Krisztián Györgyi

Krisztián Györgyi

 

Anche Federico Petruzzelli tra le sue vittime

Come vi abbiamo raccontato nel report del Day 4 dell’EPT Montecarlo 2018, ad un certo punto Krisztián Györgyi ha rischiato di uscire dal torneo molto prima del tavolo finale, dove invece poi sarebbe arrivato.

Nel suo piccolo, la mano è già entrata nella storia dello European Poker Tour, non tanto per lo scoppio doloroso che ha dovuto subire il nostro Federico Petruzzelli, quanto per la reazione un tantinello esagitata dello stesso ungherese.

Ricapitolando, tutto è cominciato quando Dan Abouaf ha aperto il gioco pre-flop a 32.000 chip, trovando sia il call di Petruzzelli sia quello di Krisztián Györgyi. Sul flop A K K , Abouaf è andato in continuation bet per 26.000 ed è stato chiamato dall’azzurro.

Il turn…ing point

Krisztián a quel punto ha sparato un check-raise a 140.000 che ha fatto scappare Abouaf, mentre Federico ha deciso di chiamare con il suo J 10. Sul 2 del turn, l’ungherese ha sparato altri 200.000 pezzi e Petruzzelli, forte di un colore second nuts con progetto di scala reale, ha investito i resti.

Registrati a PokerStars.it e gioca subito a SuitRace!

Krisztián Györgyi: il video della sua reazione

A quel punto, Krisztián Györgyi ha chiamato i resti, i suoi ultimi 427.000, voltando K 4 , non esattamente una mano con cui di norma si vuole giocare da fuori posizione contro due avversari di un certo spessore.

Il river, però, ha premiato l’ungherese con un 4 che gli ha permesso di chiudere un full house.

Il resto è storia: non sappiamo cos’abbia detto Györgyi davanti alle telecamere, anche se una traduzione proposta da PokerGuruBlog.com riporta una serie di improperi di gioia e un “Ti voglio bene, mamma”.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento