Gioco legale e responsabile

WSOP 2019

WSOP 2019 Main Event Day 1B: passano 8 italiani, tra loro Bognanni, Vivaldi, “Raffibiza” e Buonanno

Scritto da
05/07/2019 12:18

2.078


Dopo un Day 1A che ha visto tra i protagonisti Sergio Castelluccio, storicamente a suo agio con il field del Campionato del Mondo di Poker, anche il Day 1B delle World Series Of Poker Main Event è sui libri. 

Esattamente come nella giornata inaugurale, un totale di 5 livelli di gioco effettivo ha caratterizzato il Day 1B, al termine del quale l’omino che segna i partecipanti ha scritto 1.915 ufficiosi che, sommati agli iscritti di ieri, fa un totale di 3.250 artisti. 

Owen su tutti

Il chipleader risponde al nome di Adam Owen , skillato frequentatore del burrascoso mare delle varianti, ma non certo a digiuno delle nozioni avanzate di Texas Hold’Em senza limiti di puntata, la Cadillac del poker (Cit.). 

Adam Owen (Antonio Abrego Pokernews)

Owen ha messo dentro 351.800 patatine colorate all’interno della bustina magica da riaprire quando, tra due giorni, si accomoderà per partecipare al Day 2ab insieme ad altri 1.400 compagni di merende, o giù di lì, più i 962 che hanno chiuso positivamente la giornata inaugurale. 

Tra gli altri passano il taglio visi conosciuti, come quelli del tre volte braccialettato Asi Moshe (330,200), Tyler Gaston (329,200), Brandon Frazier (298,400), e Galen Hall (295,700).

Hachem padre e Hachem figlio

Da “Carramba che sorpresa!” la storia che accomuna Joe Hachem, ex Campione del Mondo nel 2005 per $7,5 milioni e il giovane figlio Daniel, sbarbato protagonista della giornata, che oggi ha superato papà mettendo dentro la busta 144,700 chips rispetto ai 61,300 dell’esperto genitore.

Rimanendo in tema di giocatori con tanto di titolo WSOP alle spalle, sono degni di menzione Ryan Riess (89,300), Greg Merson (25,000), Chris Ferguson (36,100), e Greg Raymer (73,100). Bene anche Sarah Herzali con oltre 200.000 gettoni.

Sarah Herzali (Hayley Hochstetler Pokernews)

Hanno invece preso presto la strada del ristorante o della propria camera d’albergo, Sean Winter, Dan Shak, Valentin Vornicu, Anthony Zinno, Cord Garcia, Xuan Liu e Craig Varnell, tutti out prima del triplice fischio del floorman. 

Italia in marcia

A proposito di floorman siamo lieti di annunciare la prestazione di uno dei più bravi e professionali direttori di torneo italiani, quel Luca Vivaldi che ha chiuso la giornata con 135.000 chips circa, buone per affrontare con fiducia il resto del torneo.

Questi tutti gli italiani che passano al Day 2ab:

  • 181 Alessio Di Cesare 137,500
  • 194 Luca Vivaldi 135,000
  • 236 Sergio Benso 127,600
  • 485 Raffaele Sorrentino 94,100 
  • 506 Antonio Buonanno 91,900
  • 618 Marco Bognanni 81,300

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento