Gioco legale e responsabile

Live

WSOP Europe: Bendinelli punta il braccialetto nel 6-Handed, Alioto e Pescatori out nell’Omaha

Giuliano Bendinelli raggiunge il tavolo finale nell’Evento #2 del WSOP Europe, un torneo di No Limit Hold’em 6-Handed. Niente da fare per gli azzurri al tavolo finale del Colossus, cominciato anche l’Evento #3 con Alioto e Pescatori già eliminati.

Scritto da
16/10/2018 08:33

2.824


Le WSOP Europe cominciano ad entrare nel vivo. Nella giornata di ieri è stato attribuito il primo braccialetto, quello del Colossus, mentre un altro evento è vicino a raggiungere l’epilogo – con l’Italia ancora protagonista.

 

WSOP Europe Giuliano Bendinelli

Giuliano Bendinelli sarà al final table dell’Evento #2 (photo courtesy of PokerNews.com)

 

In questo Articolo:

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

WSOP Europe Evento #1: €550 Colossus No Limit Hold’em

Il Colossus poteva regalarci grosse soddisfazioni, ma i tre italiani arrivati al tavolo finale partivano tutti da situazioni di stack non proprio comodissime, e non sono riusciti a recuperare molte posizioni.

Il migliore è stato Francesco Delfoco, 6° per poco meno di 30.000 euro, eliminato dal futuro vincitore Tamir Segal con A 10. Sul raise dell’israeliano, Francesco ha mandato i resti, non sufficienti neppure a coprire il rilancio altrui. Allo showdown, il 2 2 di Segal è stato aiutato da un 2 al flop, con Delfoco già drawing dead al turn.

Prima di Francesco, al 7° posto è uscito Flavio Decataldo, sfortunatissimo: con K K ha rilanciato da early position, trovando il call pre-flop ancora di Segal. Su flop 9 J 2 , l’azzurro è andato all-in, ma l’israeliano ha chiamato con A A : turn e river ininfluenti.

Volete indovinare chi ha eliminato Nelio Gatta al 10° posto? Esattamente, sempre Tamir Segal! Nelio ci ha provato con A J , ma lo scatenato israeliano con 5 5 ha trovato direttamente un full al flop.

Il payout del final table del Colossus:

  1. Tamir Segal €203.820
  2. Wojciech Wyrebski €125.966
  3. Aksel Ayguen €92.385
  4. Dariusz Glinski €68.331
  5. Hannes Neurauter €51.854
  6. Francesco Delfoco €38.349
  7. Flavio Decataldo €29.104
  8. Krasimir Yankov €22.281
  9. Bjorn Bouwmans €17.209
  10. Nelio Gatta €13.410

WSOP Europe Evento #2: €1,650 No-Limit Hold’em 6-Handed Deepstack

Ripartivano in 39 nell’Evento #2 del WSOP Europe, sono rimasti soltanto in 6. Tra loro anche il nostro Giuliano Bendinelli, che oggi si giocherà il braccialetto da 3° in chip: non sarà facile, ma l’importante è essere lì a provarci.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Cosa che purtroppo Gianluca Speranza non potrà fare. Il talento azzurro, anzi, ha dovuto indossare gli scomodi abiti di bubble man del torneo, quando con un progetto di colore e overcard ha mandato i resti al turn contro Van Tiep Nguyen, che lo ha chiamato con top pair top kicker riuscendo a salvarsi al river.

Chi invece è riuscito ad arrivare a premio è Shaun Deeb, che non potrà essere soddisfatto del suo 11° posto, ma che comunque si è portato a casa un po’ di preziosi punti avvicinandosi al titolo di WSOP Player of the Year.

8° posto per Maria Lampropulos, eliminata a due passi dal tavolo finale proprio contro il nostro Giuliano, la cui coppia di dieci ha retto contro l’A-J della greca. Bendinelli ha poi eliminato anche Milad Oghabian al 7° posto, con J-J contro K-Q, di fatto decretando la fine della giornata.

Chip count e payout dell’Evento #2

Il final table del torneo:

  1. Asi Moshe 2.095.000
  2. James Bullimore 1.822.000
  3. Giuliano Bendinelli 999.000
  4. Robert Schulz 709.000
  5. Viktor Katzenberger 574.000
  6. Van Tiep Nguyen 430.000

Il payout:

  1. €82.280
  2. €50.842
  3. €33.149
  4. €22.210
  5. €15.303
  6. €10.852

WSOP Europe Event #3: €550 Pot-Limit Omaha 8-Handed

230 entry, di cui 152 player unici e 78 re-entry, per il primo torneo delle WSOP Europe dedicato alle varianti. Al termine del Day 1 sono 21 i giocatori ancora in corsa, guidati dall’israeliano Dor Tal, primo con 643.000 chip.

Al Day 2 rivedremo anche Chris Ferguson (148.000) e Dutch Boyd (190.000), ma non i nostri Dario Alioto e Max Pescatori. Dario è riuscito ad arrivare a premio, chiudendo al 30° posto, mentre Max invece è uscito poco prima dello scoppio della bolla.

La situazione a fine Day 1:

  1. Dor Tal 643.000
  2. Peter Jaksland 000
  3. Michael Magalashvili il 339.000
  4. Hael Al Labani 310.000
  5. Alfredo Vega Meister de 300.000
  6. Aaron Duczak ca 265.000
  7. Sebastian Obermeier 249.000
  8. Michael Soyza 224.000
  9. Tarek Alonso 218.000
  10. Romain Lewis 209.000