Gioco legale e responsabile

News

CORONAVIRUS LIVE: Serie A si giocherà a maggio? Chiesto posticipo Europeo. Sammartino e Marcucci in testa per la solidarietà

Inizia questa nostra diretta per seguire da vicino le vicende del Coronavirus per quanto concerne lo sport (scommesse), il mondo dei casinò e del poker live e online. Un aggiornamento in tempo reale per tenervi informati sui tornei e le competizioni sportive.

Scritto da
14/03/2020 08:01

11.544


La diretta di lunedì 16 marzo la puoi leggere qui!

Domenica 15 marzo

Gravina (FIGC): “vogliamo finire il campionato, chiediamo all’UEFA di posticipare l’Europeo, Serie A anche a luglio”

Categorico il presidente della FIGC in un’intervista in diretta su Italia 1: “chiederemo all’UEFA di postiicpare l’Europeo per concludere la Serie A, anche a costo di giocare a luglio con una deroga”

Dario Sammartino su Assopoker si appella alla solidarietà delle poker rooms e dei giocatori

Dario_Sammartino

Leggi qui l’intervista di Dario Sammartino del nostro Andrea “Top” Borea

Il piano della Serie A: si giocherà dal 2 maggio per due mesi full. In Inghilterra: stagione al 75% conclusa in Premier

Il piano di salvataggio della Serie A, prevede da parte della lega e dei presidenti una ripresa il 2 maggio con un calendario molto intenso che prevede due mesi intensi di impegni, in modo tale da assegnare il titolo. Si cerca ora l’approvazione da parte dell’UEFA che martedì dovrà decidere sul destino degli Europei e delle Coppe Europee.

Nel frattempo in Inghilterra, danno per scontato la fine del campionato di Premier League. Al 75% secondo autoevoli fonti la competizione non riprenderà. Notizie che stridono con le dichiarazioni del Governo di voler attuare la strategia dell’immunità del gregge.

Europeo Calcio: ipotesi di giocare nel dicembre 2020

Secondo l’autorevole tabloid britannico “The Guardian” la UEFA sta seriamente pensando di far disputare gli Europei nel Dicembre del 2020, considerando che i Mondiali in Qatar, due anni dopo, si giocheranno nello stesso periodo invernale.

Gianluca Marcucci mette a disposizione il suo hotel per un ospedale d’emergenza nella bergamasca

Lodevole l’iniziativa del pokerista Gianluca Marcucci che ha messo a disposizione delle autorità il suo hotel per convertilo ad un ospedale d’emergenza per ospitare i pazienti che non hanno patologie infettive, in modo tale da alleggerire il carico pesante che, in questo momento, le strutture sanitarie devono gestire a causa dell’emergenza Coronavirus.

Marcucci possiede l’Antico Borgo La Muratella di Cologno al Serio, nella bergamasca, dove purtroppo in questo momento l’emergenza sanitaria sembra molto grave.

Gianluca ha spiegato al quotidiano La Repubblica: L’inaugurazione era fissata per una ventina di giorni fa, ma il tempismo non è stato dei migliori e ovviamente l’emergenza coronavirus ha stravolto tutti i piani, lasciando la struttura vuota. Così ho deciso di aprirla per dare un aiuto concreto a chi in questo momento ne ha bisogno. Siamo passati da un’operazione commerciale a una umanitaria. Tutti i componenti dello staff si sono dimostrati fantastici e hanno dato la loro totale disponibilità a seguirmi in questa iniziativa”.

Sport: Vlahovic (Fiorentina) di corsa in ospedale con febbre a 39 “ma ora sto bene”

Dusan Vlahovic racconta in diretta su Instagram: “Stavo a casa, dormivo e mi sono svegliato sudato con la febbre, ho misurato la temperatura e avevo sui 37, ho preso una tachipirina e chiamato chi di dovere. La sera la febbre si è alzata fino a 39, sono andato all’ospedale ed è così che l’ho scoperto. Pensavo di non avere niente. Comunque adesso sto bene”.

Sport. Tommasi (AIC) contro la Lazio e Lotito sugli allenamenti: “certi club vivono su Marte”

Comunicato dell’Associazione dei calciatori italiani guidata da Tommasi:

“L’Aic, in un momento delicato per il Paese, è costretta suo malgrado a denunciare la paradossale situazione che si sta verificando in più di qualche club professionistico. Nonostante l’intervento del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha adottato con un Decreto misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale sino al 25 marzo 2020, ci rattrista e siamo indignati nel registrare ancora oggi un comportamento scriteriato e fuori dal contesto nazionale e internazionale di alcune società che si ostinano a convocare gli atleti per allenamenti in piccoli gruppi, o peggio ancora, per il controllo quotidiano della temperatura”.

“Ora riteniamo che la situazione abbia una definizione ben precisa. Se i club convocano in Italia calciatori per il solo fatto di controllare la presenza di febbre o meno, costringendoli a muoversi da casa, incontrare persone, frequentare ambienti per ottenere un dato facilmente comunicabile per telefono, è un atto vergognosamente irresponsabile nei confronti delle tante persone costrette a muoversi e a lavorare per consentirci un minimo di servizi necessari. È, inoltre, offensivo nei confronti di quanti sono in prima linea, medici, infermieri e personale sanitario, che ci implorano di rimanere a casa. Se le società convocano gli atleti difendendosi con il DPCM (che permetterebbe gli allenamenti per atleti/atlete di interesse nazionale per la preparazione a competizioni nazionali e/o internazionali) devono spiegare quale sia l’interesse nazionale di tenere in forma atleti ed atlete che nella migliore delle ipotesi non riprenderanno l’attività prima di metà aprile! Questo significa che stanno vivendo su un altro pianeta. Se, infine, la convocazione è volta ad ottenere il rifiuto dai calciatori per poter poi procedere con la decurtazione degli emolumenti significa che stiamo raschiando il fondo del barile della dignità. Tradotto, oggi in Italia ci sono ancora società calcistiche – conclude l’Aic – che o sono vergognosamente irresponsabili, o vivono su Marte o sono privi di un minimo di dignità. Cogliamo l’occasione per dare un grande abbraccio ideale ai tanti medici, infermieri e personale sanitario che in questi giorni e nelle prossime settimane avranno bisogno del supporto dell’Italia intera. Grazie da tutti noi”.

Come noto nella Lega di Serie A c’è una spaccatura con Lazio e Napoli che vogliono continuare a far allenare i giocatori mentre la Juventus ed altri club sono contrari. Forti le polemiche. Si sta giocando sulla salute degli atleti. La vicenda Vhlaovic e quello che sta succedendo alla Sampdoria dovrebbe far riflettere.

Sabato 14 marzo

Dario Sammartino

Dario Sammartino e il suo appello a rooms e giocatori per organizzare eventi speciali benefici online

 

L’appello di Dario Sammartino alle rooms: “facciamo delle series con il 50% in beneficenza, i players verseranno il 10% degli ITM”

La lettera su Facebook del vice campione mondiale Dario Sammartino:

Cari pokeristi italiani e non…

In questi giorni staremo tutti a casa e dal momento che il traffico sulle poker room sta aumentando, perché non unirci e dare il nostro contributo in un momento storico particolarmente delicato per tutti?

Mi rivolgo agli operatori italiani (PokerStars, 888poker, iPoker..) e ai giocatori: chiediamo alle poker room di organizzare delle Series speciali in cui il 50% della rake prodotta e il 5/10% degli ITM viene destinato in beneficenza.

I soldi raccolti potrebbero essere destinati all’acquisto di materiale sanitario o supportare le strutture ospedaliere che stanno attraversando un momento critico su tutto il territorio nazionale.

Uniamoci e facciamo qualcosa di grande: potrebbe essere un’occasione per mostrare a tutti che il poker è qualcosa di buono, che in momenti come questo ci può aiutare a distrarci e consentirci di aiutare le altre persone con un minimo sforzo, senza nemmeno sentirne il peso.

Se vi va di partecipare pubblicate un messaggio sui social utilizzando gli hashtag #pokercanhelpitaly #charityseries, io proverò a contattare i manager delle poker room per avanzare questa proposta.

#coronavirus #solidarietà #beneficenza #poker online #pokerstars #888poker #ipoker #unitiperlitalia #pokercanhelpitaly #charityseries

Poker live: in Spagna si gioca nei casinò con i guanti

In alcuni casinò  spagnoli si continua a giocare, almeno questa era la direttiva fino a ieri sera. Sia dealer che giocatori potevano farlo solo con i guanti di lattice usa e getta. Oggi in Spagna però, con un decreto del Governo, hanno bloccato gli spostamenti come in Italia, bisogna capire se questo provvedimento influirà anche sull’attività delle sale da gioco.

Questo il post su Facebook di Jerome Jozza della scuola di croupier JCA:

Flash news. Allarme Serie A. Sampdoria con 8 contagiati. Medico sociale ricoverato

WSOP confermate: “si giocherà il 24 maggio ma situazione in continuo cambiamento….”

In un comunicato sulle WSOP Circuit, si è parlato anche di WSOP estive. L’organizzazione ha dato le sue rassicurazioni sul 24 maggio, data prevista per l’inizio dei campionati del Mondo. Ma negli USA gli scenari che profila il New York Times stamani sono catastrofici.

Spuntano varie ipotesi: domani vi parleremo di uno scenario inedito che è in fase di valutazione nel quartier generale di Caesars Interactive.

Alec Torelli ai microfoni di Assopoker lancia la petizione: “non giochiamo le WSOP!”

Poker live: negli USA ed in Europa annullati altri 15 tornei live

Sono stati posticipati e cancellati definitivamente altri 15 tornei tra Europa e Stati Uniti.

In Europa posticipato il WPT Deepstacks European Championship previsto al Casino Barrière Deauville in Francia. Il WPT Main Tour si doveva tenere il 31 marzo al Casino Barcellona ma è stato annullato. Del WPT Deepstacks ad Amsterdam vi abbiamo già parlato. In Olanda è saltato anche il WSOPC e lo stesso al King’s Resort a Rozvadov).

Casinò Barcellona

Negli USA sono saltate parecchie tappe sempre del WSOP Circuit (Bicycle, all’Harrah’s ad Atlatic City) edel WPT, in particolare il Main Event del World Poker Tour che si doveva tenere al Venetian a marzo e il WPT Main Tour al Seminole Hard Rock Poker Showdown in Florida.

Venerdì 13 marzo

18.30. Sampdoria devastata dal virus: 5 giocatori positivi

Oltre a Gabbiadini, sono infettati Colley, Thorsby, Ekdal e La Gumina. “Stanno tutti bene” rassicura la Sampdoria.

La poker room del King’s

18.15. Chiuso anche il King’s: il problema erano gli italiani?

Chiuso anche il King’s Resort in Repubblica Ceca, ovvero la casa da gioco di Rozvadov e il King’s Hilton di Praga.

Il King’s la settimana scorsa aveva destato parecchie perplessità con la decisione di chiudere solo agli italiani. Un provvedimento discutibile considerando che già tutta Europa era coinvolta nell’emergenza, non a caso l’OMS ha dichiarato lo stato di pandemia mondiale. Troppo facile prendersela con gli italiani solo per cercare di salvare le apparenze e tenere il casinò aperto, con rischi enormi per la sicurezza dei giocatori.

18.00. Flash News. Ciclismo: annullate prime 3 tappe in Ungheria del Giro d’Italia, il 4 aprile il nuovo calendario

17.15. Formula 1: cancellati anche Bahrain e Vietnam, si inizia i primi di giugno?

Cancellati i GP asiatici oltre a quelli australiani, si prova ad iniziare la stagione a Maggio con GP Olanda (3/5), Spagna (10/5) e Monte Carlo (24/5). Il problema è che in Spagna siamo in piena emergenza ed anche in Olanda non si sta tranquilli.

E’ probabile che si inizi il 7 giugno a in Azerbaigian, a Baku.

con l’Olanda recuperata ad agosto mentre per Barcellona si cerca ancora una collocazione in calendario. E’ uno scenario abbastanza inquientante.

17.05. Flash News: Bundesliga, stop fino al 2 aprile

Daniel Negreanu instagram

Daniel Negreanu

16.50. Daniel Negreanu: “stop a tutte le poker rooms, evitiamo il contagio”

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Abbiamo pubblicato ieri un’intervista di Daniel Negreanu che parla del Coronavirus e dell’esempio italiano (leggete qui).

Daniel su Twitter ha anche esortato le poker rooms a chiudere le porte per evitare il rischio di contagio:

16.00. Flash news: Stop football anche in Scozia

13.25. Poker Live: sospeso WPT Amsterdam quando stavano giocando, poker rooms deserte a Las Vegas

Da barzellette in Olanda: WPT Amsterdam sospeso mentre si stava giocando il day 1. A Las Vegas le rooms sono deserte: ci racconta tutto il nostro Claudio Poggi in un articolo a parte.

13.10. Scommesse, dove si gioca ancora

I campionati attivi: in molti si può già scommettere, in altri i bookmakers italiani stanno chiedendo autorizzazione per attivare i mercati:

  • Arabia Saudita
  • Argentina (campionati minori)
  • Australia
  • Bahrain
  • Bolivia
  • Bulgaria
  • Brasile (campionati statali)
  • Emirati Arabi
  • Galles
  • Hong Kong
  • Indonesia
  • Islanda (coppe)
  • Marocco
  • Messico
  • Oman
  • Paraguay
  • Polonia
  • Sudafrica
  • Turchia
  • Ucraina
  • Ungheria
  • Uzebkistan
  • Vietnam

12.05. Fermata anche la Premier League dopo i casi positivi. Stop in Olanda, Portogallo e Francia

In Scozia si continua a giocare come in Bundesliga. Stop da stamani anche in Portogallo e Francia (Ligue 1).

11.53. Flash News. Ufficiale: Champions ed Europa League sospese

11.50. Paul Puha: “giocheremo le Triton Series in Montenegro, ma con l’obbligo del test per il Coronavirus”

Paul Puha ha programmato le Triton Series in Montenegro a maggio (oramai è un appuntamento fisso) con tutti i gamblers high rollers cinesi più i soliti Phil Ivey, Tom Dwan e company. Il patron delle Triton non si ferma neanche di fronte all’emergenza sanitaria ed anche il Montenegro sta sottovalutando l’allarme. L’idea è quella di prendere delle misure preventive in modo da evitare qualsiasi contagio.

In un video Paul Puha ha anticipato: “Penso che ci siano buone possibilità di disputare i nostri tornei high roller”, ha detto. “È un piccolo gruppo di giocatori. Abbiamo in programma di acquistare molti kit per i test per sottoporre tutti i giocatori a questa analisi prima che arrivino in hotel e possano giocare”.

Ma il Montenegro cosa ne pensa? Puha rivela che i test rapidi che utilizzeranno li hanno inventati in Cina: danno risultati attendibili entro 30 minuti.

9.30. Regolatore Macao invita i casinò: “non licenziate nessuno!”

I conti dei casinò dell’ex colonia portoghese sono disastrosi in questi primi mesi dell’anno per via del Coronavirus e la chiusura forzata imposta per settimane. L’ente regolatore di Macao ha inviato una lettera alle sei società di gioco che hanno una licenza, invitandoli a “non licenziare nessuno, l’aspetto sociale è importante”. Oltre alle società di gioco, la lettera è stata recapitata anche agli Junket, i famosi e ricchi intermediari che portano i giocatori cinesi nei casinò. Una società di junket era pronta a licenziare 200 persone ma ha fatto retromarcia.

Macao

9.00. Premier devastata: positivi allenatore Arsenal e 4 giocatori, Chelsea in quarantena

In Premier League si dovrebbe giocare ma il bilancio inizia ad essere pesante e scendere in campo pare pura follia per la salute degli atleti: positivo Arteta, tecnico dell’Arsenal. Gli fanno compagnia 3 giocatori (anonimi) del Leicester e uno del Chelsea (Hudson-Odoi). I blues sono tutti in quarantena.

7.00. Flash News: in Sudamerica sospesa la Libertadores ed i match delle nazionali

Giovedì 12 marzo

Las Vegas

 

19.50. A Las Vegas si teme una diffusione di massa del virus al Mirage

Una donna affetta da Coronavirus ha partecipato ad una conferenza “Women in Power” dal 5 all’8 marzo al Mirage di Las Vegas. La donna aveva già sintomi da COVID-19 durante il suo viaggio in Nevada, secondo quanto dichiarato dal Southern Nevada Health District. Le autorità stanno lavorando per identificare tutte le persone che sono potenzialmente venute a contatto con la donna. C’erano più di mille persone presenti all’evento del Mirage.

Gli inquirenti stanno indagando se la signora ha visitato altri casinò hotel durante la sua visita. In Nevada stamani i casi erano 7.

19.00. Flash News. Formula 1: annullato GP Australia, si attende solo l’ufficialità

16.35. Formula 1: Mclaren si ritira dal GP Australia, Gran premio a rischio

Dopo che un proprio meccanico è risultato positivo al Coronavirus, la Mclaren ha deciso di ritirarsi dal GP Australiano. FIA e Liberty Media devono decidere se confermare o meno il programma che prevede tra poche ore l’inizio delle prove libere. C’è grande incertezza.

16.25. Equipe: Europei nel 2021, in estate si giocheranno campionati e coppe Europee

Il giornale Equipe conferma quanto anticipato stamani sulla Serie A. Martedì l’UEFA annuncerà il posticipo dell’Europeo al 2021. Quest’estate, una volta terminata l’emergenza sanitaria, si riprenderanno i campionati nazionali (in Serie A sperano dal 2 maggio) e le Coppe Europee.

Questa sembra l’ipotesi più probabile ed anche logica.

15.40. Flash news: Premier League verso lo stop? 3 giocatori del Leicester sono positivi

15.30. Flash news: Gabbiadini positivo al Coronavirus

15.00. UEFA: “martedì decisione su Coppe e Euro 2020”

Comunicato dell’UEFA:

“Alla luce dei recenti sviluppi nella diffusione del Covid 19 in Europa e le modifiche nell’analisi dell’OMS, l’UEFA oggi ha invitato i rappresentati delle sue 55 associazioni, insieme ai comitati dei club europei e delle leghe europee e un rappresentante della FIFPro, a partecipare a degli incontri in videoconferenza martedì 17 marzo per discutere della risposta del calcio europeo alla diffusione. Le discussioni riguarderanno tutte le competizioni nazionali ed europee, Euro 2020 compreso. Ulteriori comunicazioni saranno diffuse dopo questi incontri”.

14.00. Due casi a Malta nell’e-gaming?

Il Governo maltese ha diffuso la notizia che gli ultimi due casi positivi di Coronavirus sono due cittadini di nazionalità belga. Ritornati dal Belgio, già con dei sintomi, sarebbero rientrati al lavoro in un’azienda privata sull’Isola. Si teme un contagio diffuso tra i dipendenti. Il Times of Malta però non rivela il nome della società, né ipotizza il settore, indiscrezioni parlano di una gaming company ma non si hanno ancora conferme ufficiali. Dal nostro quartier generale di Malta vi terremo informati. 

 

12.00. Verso lo stop di Champions ed Europa League

In Spagna il giornale Marca è certo: presto l’UEFA fermerà le coppe europee. Il caso di Rugani ed il rifiuto di Roma e Inter ad auto-escludersi dalle Coppe (giustamente i club italiani difendono i propri diritti) stanno inducendo l’UEFA a rivedere i calendari.

Utopistico in questo contesto pensare ad un Campionato Europeo itinerante.

11.00. Serie A: no ai playoff, i presidenti vogliono ripartire il 2 maggio e giocare d’estate

Prime indiscrezioni dalla Lega: i presidenti non vogliono i playoff proposti dalla FIGC.  La Serie A dovrebbe ripartire il 2 maggio e giocare in estate per completare il campionato in corso (e sospeso fino al 3 aprile). Si dà per scontato il posticipo degli Europei, molto probabilmente nel 2021.

10.00. Decreto Coronavirus: aperti i tabaccai, chiusi bar e ristoranti

Per il Decreto emanato ieri dal Governo che dispone la chiusura quasi totale degli esercizi commerciali e pubblici, i tavaccai rimarranno aperti (quindi anche per la vendita di vari prodotti legati ai giochi) così come le edicole. Disposta la chiusura per bar e ristoranti.

9.00. Scommesse: problema per il rimborso delle schedine con le agenzie chiuse

Come riporta l’agenzia Agipronews, per quanto riguarda gli scommettitori c’è un paradosso in Italia almeno nel terrestre: con le agenzie di betting tutte chiuse sul territorio nazionale, è impossibile ottenere il rimborso delle giocate annullate  e il pagamento delle bets vincenti (in particolare quelle di sabato visto che la chiusura è stata disposta domenica notte). Per regolamento gli scommettitori devono chiedere tale pagamento entro 90 giorni. Cosa fare? Con ogni probabilità ci sarà una proroga, ma si attende la risposta dai Monopoli di Stato.

8.00. Sospeso anche il campionato NBA, Rudy Gobert è positivo

7.00. Flash news: Trump chiude tutti i voli per l’Europa per un mese, WSOP una chimera per noi italiani?

2.30. Flash News: Serie A, Rugani positivo al test del coronavirus, Juventus e Inter sono già in quarantena, Ronaldo rimarrà in Portogallo

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento