GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Online

Calvin Anderson da record: 10° titolo COOP in carriera, 3 final table e $266.000 incassati in 48 ore

Nessuno ha vinto più tornei nelle manifestazioni online di Pokerstars rispetto a Calvin Anderson: il grinder statunitense è salito a 10 successi. Tutti i numeri di un fenomeno che ha scelto di impostare la sua carriera diversamente rispetto a molti colleghi: niente high roller, tanto grinding e varianti

Scritto da
12/05/2017 15:30

1.340


Non aveva certamente bisogno di dimostrare alcunché, ma Calvin Anderson lo ha fatto lo stesso: due giorni fa ha vinto il suo 10° titolo COOP, facendo segnare il record assoluto per quanto riguarda le manifestazioni di MTT di Pokerstars. “cal42688” ha infatti vinto otto titoli SCOOP e due WCOOP, ma non solo, perché nelle ultime 48 ore ha centrato tre final table dello SCOOP incassando più di $250.000.

Numeri impressionanti, che insieme alle vincite lorde di cui parleremo più avanti, lo confermano come uno dei più forti e completi torneisti di sempre nell’arena online.

La decima firma di Calvin Anderson in un evento COOP è arrivata due giorni fa, quando ha conquistato il ricco torneo SCOOP 13-H, un No-Limit Hold’em Zoom Poker da $530 di buy-in con struttura Progressive KO. La particolarità di questo torneo è che si giocava su tavoli 3-handed, come quelli degli Spin&Go. Calvin si è imposto sui 1.055 avversari e ha portato a casa la fetta più grande del montepremi da $786.000.

Calvin Anderson

Lo ha fatto dopo aver superato una concorrenza durissima, come dimostrano le eliminazioni di Shyam “G’s zee” Srinivasan e del campione del mondo 2014 Martin “M.nosbocaJ” Jacobson negli ultimi tre tavoli finali. Il primo si è arreso in settima posizione, il secondo in sesta, portando a casa $9.095 più taglie.

Al final table Calvin si è trovato contro il tedesco “WATnlos” e il brasiliano “WilsonJLD“. Li ha regolati entrambi e ha incassato un premio complessivo di $99.967.

Questo il payout degli ultimi due tavoli (il primo classificato incassa anche la propria taglia, pertanto i $18.524 vanno moltiplicati per due):

Non contento dell’ottimo risultato e del record di titoli COOP, “cal42688” ha subito centrato altri due final table nello SCOOP. Il primo nel Razz, da sempre una delle sue specialità. Nell’evento 14-H il grinder statunitense residente in Messico ha conquistato una sesta posizione da $12.300. Al final table era presente anche Viktor “Isildur1” Blom, ecco il payout:

Nelle ultime ore ha messo a segno un altro colpaccio, il più grande in termini monetari. “cal42688” si è fatto strada al Day 2 dello SCOOP 15-M (l’high roller da $2.100) chiudendo in terza posizione per $154.400. Negli ultimi due giorni ha vinto circa $266.000.

Questi recenti risultati portano le sue vincite lorde negli MTT online a 6.6 milioni di dollari. Solo su Pokerstars.com ha incassato 5.1 milioni di dollari. Calvin ha costruito il suo successo su un’impostazione differente rispetto a quella di molti colleghi: in un momento nel quale tutti inseguono i big shot nei super high roller live vendendo gran parte delle quote, Anderson si è trasferito in Messico per grindare online e da due anni a questa parte gioca dal vivo solo alla PCA delle Bahamas e a Las Vegas, soprattutto i tornei mid-stakes.

In questo modo incassa il 100% del profitto, pertanto i suoi numeri vanno analizzati da una prospettiva differente. I quasi due milioni di dollari incassati nei tornei live sono decisamente meno rispetto agli oltre 10 milioni incassati da alcuni regular dei tornei da più di $25.000 di buy-in, ma Anderson gioca anche eventi da $1.000 che gli permettono di non dividere le vincite con nessuno. Alle WSOP 2016, ad esempio, ha chiuso in seconda posizione nel Little One For One Drop da $1.111 incassando $324.597.

Oltre a questo aspetto, l’altro grande edge di Calvin Anderson è nelle varianti: attualmente è considerato uno dei più esperti variantisti negli MTT, come dimostra anche il braccialetto WSOP conquistato nel 2014 nello Stud.

Niente high roller, grinding e varianti: questa è la formula vincente di Calvin Anderson, uno dei giocatori che meglio dimostrano quanto il poker rappresenti una grande opportunità per chi ha la testa sulle spalle e una grande forza di volontà.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento