GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Online

Giulio Sonnino: “I €17.000 vinti su People’s in un mese? Fantastico, ma un pro non si dà obiettivi monetari”

La nostra intervista a Giulio Sonnino, capace di vincere due Super Sunday e fare secondo classificato nel Sunday King nel giro di tre settimane

Scritto da
14/11/2017 14:00

2.085


Giulio Sonnino è diventato uno dei regular più vincenti delle ultime settimane quando stanotte ha centrato il terzo final table in tre settimane nel domenicale di punta di People’s Poker. Infatti, dopo aver vinto due Super Sunday (il primo il 24 ottobre, il secondo il 7 novembre), ha chiuso in seconda posizione il Sunday King da ben €50.000 garantiti che riprendeva ieri sera con il Day 2. Complessivamente ha vinto €17.000 in meno di un mese.

Abbiamo intervistato il grinder romano, ripartendo dall’intervista di due anni fa in occasione della vittoria di uno Spin&Go da €25.000.

Bonus immediato di 30€ su Lottomatica, per Poker Scommesse e Casinò. Registrati da questo link e inserisci il codice SUPER30!

multiprodotto_300x250_ita

Ciao Giulio e bentornato su Assopoker. L’ultima volta che ci siamo sentiti avevi appena vinto uno Spin&Go da €25.000. Da allora sono successe tante cose, tra cui anche una pausa dal poker. Raccontaci com’è andata la tua carriera e la tua vita da quel successo su Pokerstars.it?

Ciao Assopoker! Diciamo che odio quello spin ancora oggi a distanza di anni, perché per molto tempo sono stato “quello dello spin”. In realtà sono anni che clicco, anche se a caso o male secondo alcuni, questi dannati tastini un sacco di ore al giorno!

Dopo lo spin ho vissuto un po’ di burnout e ho pianificato male l’anno. Quel successo mi ha fatto un po’ passare la voglia di giocare, così ho staccato la spina e sono andato a fare l’animatore in Veneto, dove il mio carattere da”clown” mi ha aiutato a riprendermi.

Poi però sono tornato alla passione e alle origini, ovvero il poker. Oggi però niente più Spin&Go, mi sono autoescluso. Gioco MTT ed heads-up, cash e sit&go.

Giulio Sonnino

Raccontaci com’è andato il primo Super Sunday che hai vinto nell’ultimo mese.

La prima vittoria è stata sorprendente perché non avevo mai deeprunnato in un MTT di People’s Poker, ma devo dire che ero già super chipleader a fine Day 1 ed è bastato prendersi gli spot giusti per vincere. Oltre alla giusta run nei colpi.

Il secondo successo nello stesso torneo è arrivato due settimane dopo. Questa volta com’è andata?

La seconda vittoria è stata fantastica per il concetto di back2back. Ho sempre amato più le medaglie dei soldi e qui torno a un altro errore della mia “carriera”: quando ho sfidato Alfio Battisti in una serie di heads-up, anche se ero puramente -ev dal punto di vista monetario! (Giulio si è poi ritirato perdendo la sfida, ndr).

Infine, il torneo di stanotte. In un Sunday King con 50k garantiti hai sfiorato quella che sarebbe stata una delle più grandi imprese nella storia recente del .it. Com’è andata questa volta?

Per quanto riguarda il torneo di ieri devo dire che è stato molto emozionante, nonostante abbia giocato spesso per cifre pari o superiori. L’idea della tripletta mi stava facendo sentire male! Anche in questo caso partivo top2 al Day 2.

Ci sono stati un po’ di saliscendi e in heads-up ho perso uno spot supersick dove vado all-in con K-5ss su A-3-4ss e perdo da J-7ss contro un altro reg della room.

Giulio Sonnino

Nell’ultimo mese sei passato da zero a +€17.000 su People’s Poker. Come giudichi questo exploit? Quanto ha influito la run?

Questo exploit è fantastico e ovviamente la run ha giocato il suo ruolo. Sarei un pazzo presuntuoso se parlassi di skill e basta in una striscia del genere. In effetti sono pazzo, e anche un po’ presuntuoso a volte, ma non sono un pazzo presuntuoso!

Oltre alla run, comunque, sara anche merito della mia nuova postazione piena di luci a led. Alla fine, da buon clown, mi trovo sempre bene in un circo (ride, ndr).

Cosa significa essere un pro del .it nel 2017? Quali sono i problemi maggiori e quali sono gli obiettivi (anche monetari) che si pone un reg come te?

Obiettivi monetari dico sempre che non sono quantificabili con una cifra che sia uguale per tutti. Credo sia necessario vincere quanto ti consente di vivere bene e in pace con te stesso, facendo una cosa che ti piace. La cifra è chiaramente soggettiva.

Cosa ne pensi della liquidità condivisa? Nel caso in cui dovesse saltare, prenderesti in considerazione l’opzione del dot com?

Sono entusiasta della liquidità condivisa e spero arrivi presto. Per me non cambierà tantissimo, magari allungherò di un paio di ore le sessioni, ma già ora sto grindando molto. Per ora il dot com non è un’idea, perché devo ancora migliorare molto su .it e andrei a giocare sul .com solo se super confident.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento