Gioco legale e responsabile

Business · Online

Severin Rasset: “come cambia la rake in Francia e Spagna. Spin and Go saranno condivisi”

Le modifiche apportate alla rake su PokerStars Europe che vanno a mutare le precedenti commissioni in Francia e Spagna. L'analisi di Severin Rasset.

Scritto da
22/01/2018 15:30

3.562


Il poker manager Severin Rasset ha spiegato le modifiche che hanno dovuto apportare alla rake nel nuovo mercato “PokerStars Europe” (Francia-Spagna). Come noto, oltre ai transalpini e agli iberici, potranno giocare sulla piattaforma condivisa, iscrivendosi a PokerStars.es, gli stranieri, ovvero i giocatori europei residenti in mercati non regolamentati.

Severin Rasset PokerStars Crash

Il manager di PokerStars Severin Rasset ha spiegato le modifiche applicate alla rake e le ragioni che hanno spinto la room in questa complicata scelta

Di fatto PokerStars.es diventa una room europea a 360 gradi (ma è solo l’inizio…) ed anche i francesi possono godere di questo beneficio.

Il manager di PokerStars ha spiegato:i giocatori al di fuori della Spagna potranno unirsi alla liquidità francese e spagnola attraverso PokerStars.es. Pensiamo sia importante aumentare la liquidità all’inizio. Come abbiamo fatto per la Francia, questa situazione sarà rivista periodicamente e potrebbe essere anche invertita se i benefici della liquidità saranno inferiori al peso che questo crea ai giocatori ricreativi”.

Rasset ha spiegato nell’articolo su PokerStars blog le difficoltà a causa del sistema fiscale francese (anche per il problema dell’applicazione dell’IVA).

“Trovare punto di equilibrio per far crescere il gioco in modo sostenibile”

“Stabilire il giusto prezzo è forse la sfida più grande che qualsiasi azienda deve affrontare… E’ ancora più complicato quando si parla di poker: i soldi circolano tra i giocatori, alcuni dei quali vincono, altri perdono. E’ un ecosistema vivente che cambia nel tempo. Tuttavia il nostro obiettivo è chiaro trovare il giusto equilibrio tra entrate sufficienti per poter prosperare come azienda e investire in aree per continuare ad attrarre nuovi giocatori e far crescere il gioco in modo sostenibile (marketing, ricerca e sviluppo, lobbying, regolamentazione), cercando di rimanere fedeli ai nostri giocatori, fornendo divertimento e creare un’esperienza di gioco eccezionale”.

“Francia sfida unica a causa della tassazione”

“Quando la liquidità chiusa è stata lanciata in Francia nel 2010, ha presentato alcune sfide uniche. La Francia ha il più alto tasso di imposizione effettivo rispetto a qualsiasi parte del mondo e non cambia con la liquidità messa in comune. E’ l’unico paese al mondo dove le gaming duty sul poker vengono applicate alle puntate (buy-in nei tornei, ndr) invece che alle revenues (rake, ndr). L’Italia aveva fatto lo stesso ma nel 2015 hanno cambiato i regolamenti.

Oltre a questa imposta sul fatturato, dal 2015 è applicata anche l’IVA sui ricavi di gioco francesi.

Cosa significa questo? Prendiamo i tornei. Paghiamo il 2% del buy-in totale come gaming duty. Il che significa:

  • Se applichiamo rake 2%, noi pagheremo il 100% della rake come gaming duty
  • Se applichiamo rake 10%, noi pagheremo il 20% della rake come gaming duty

I giochi cash game – prosegue il manager di Stars – sono più complicati, in quanto dobbiamo pagare le tasse preflop anche se non dovessimo applicare alcuna commissione (rake). In modo in cui funziona il sistema della tassazione in Francia, significa che meno giocatori ci sono o più alti stakes vengono giocati e paghiamo una percentuale più alta di gaming duty. Questo è il motivo per cui avevamo inserito una diversa struttura di rake nel cash game in Francia, pari al 6,5%.

Con la fusione dei pool francesi e spagnoli, è stato un buon momento per pensare come migliorare la situazione ai nostri giocatori e cercare di mantenere il giusto equilibrio, senza cambiare l’esperienza di gioco ai players.

In breve abbiamo deciso di adottare il seguente schema per i diversi segmenti di gioco:

  • Ring games: abbiamo deciso di adottare un punto medio del 5,75% (in Francia era 6.5% e in Spagna 5.25%) creando nuovi caps per entrambi.
  • Zoom cash games: struttura molto più vicino alla Spagna, pari al 5,25% con cap rivisti.
  • Spin and Go: 8% rake ai 0,25€, tutti gli altri Spin and Go al 7%, ovvero in diminuzione per la Spagna e stabile per la Francia. Pools per i due mercati negli Spin rimarranno separati solo per alcuni giorni per ragioni tecniche.
  • MTT (Multi-table tournaments): entrambi i paesi vedranno un aumento da circa il 9,5% al 10%.
  • Sit and Go: ci sarà un aumento per la Spagna, ma la rake rimarrà simile per la Francia, soprattutto nei tornei hyper. Ad esempio per i SNG con buy-in €3, la rake sarà del 5%. Il più basso che possiamo ragionevolmente offrire a causa delle gaming duty”.

Infine il manager francese di PokerStars Europe ha sottolineato che “possiamo offrire maggiori garantiti per i nostri tornei Sunday Special e Classic e prevediamo di offrire una serie FRESH (France Espana Hold’em) che metterà sul piatto garantiti per 5 milioni di euro: questo è 2,5 volte rispetto la nostra serie più grande in Spagna”.

Il report dei primi tornei condivisi: tutti i numeri

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento