GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Online

Il top winner BERRI SWEET: “Gioco contro tutti e non perdo EV ma il bumhunting danneggia tanti reg”

Il misterioso top reg "BERRI SWEET" ha parlato pubblicamente per evidenziare il comportamento scorretti di alcuni reg del PLO high stakes. Nel lungo post su Twoplustwo ha spiegato che i reg onesti perdono centinaia di migliaia di dollari all'anno ma non lui che gioca contro tutti

Scritto da
11/02/2018 10:00

1.854


Sono pochissimi i regular degli High Stakes Online che sono riusciti a mantenere l’anonimato pur avendo le luci dei riflettori puntate addosso ogni volta che si siedono al tavolo. In questa ristrettissima cerchia c’è però anche uno dei grinder più vincenti degli ultimi anni: “BERRI SWEET“.

Nonostante sia stato il top winner del 2017 con 1.7 milioni di dollari vinti ai limiti $50-$100 e superiori, sull’identità di questo giocatore non si sa nulla neanche oggi. Molti si interrogano chi si nasconda dietro un nickname già diventato leggendario nel poker online, soprattutto nelle rare occasioni in cui “BERRI SWEET” decide di parlare pubblicamente.

Il grafico di BERRI SWEET su Pokerstars.com

Perché il reg dei tavoli nosebleed difende con forza la sua identità ma non per questo evita di dire la sua su questioni riguardanti gli High Stakes Online.

“BERRI SWEET” è infatti iscritto sul forum Twoplustwo, dove ha postato una decina di messaggi nella sezione dedicata al PLO high stakes. Ieri non si è limitato a lasciare un commento ma ha aperto personalmente una discussione per parlare del comportamento scorretto di alcuni regular dei massimi livelli su Pokerstars.com. Comportamenti che, dal suo punto di vista, sono paragonabili al multiaccount.

L’accusa di “BERRI SWEET”

“BERRI SWEET” ha detto che alcuni regular del PLO high stakes online giocano in modo antisportivo. Nello specifico, queste sono le scorrettezza che ha rivelato:

  • “Giocatori che si mettono in sit-out ai tavoli 6-max quando si rimane in tre, perché non vogliono giocare 3-handed. Accamparsi ai tavoli high stakes e restare in sit-out in attesa di un fish può significare guadagnare $100 all’ora. Questi soldi sono rubati ai regular che seguono le regole, in particolare la regola secondo la quale ci si siede solo quando si è disposti a giocare. Essere incredibilmente scarsi non è una scusa valida, dal momento che l’EV ottenuto è stato rubato e le regole sono state infrante. Il privilegio di giocare una partita profittevole esiste solo per chi segue le regole”.
  • Mettersi in sit-out non appena un giocatore occasionale perde lo stack. Questo è l’EV dei bumhunters, a discapito di quei reg onesti che li massacrerebbero in una vera partita”.
  • Far partire un tavolo solo quando uno specifico giocatore occasionale si è seduto e non avere alcuna intenzione di giocare a meno che il giocatore in questione sia attivo. Poi andarsene senza pagare i blinds quando il tavolo si riempie di regular. Questa è la pratica del “buttoning” (rilanciare dal bottone, vincere i blinds e alzarsi, ndr)”.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

“Il bumhunting è grave quanto il multiaccount”

Nel suo post, “BERRI SWEET” ha nominato più volte i ToS, ovvero i “Terms of Service” delle poker room. Dal suo punto di vista, questi comportamenti sono contro le regole e andrebbero puniti come pratiche ben più note e (apparentemente) gravi come il multiaccount e la collusion.

“Si tratta di vero e proprio cheating e non dovrebbe essere considerato diversamente dal multiaccount e dalla collusion“. Un problema vero secondo lo specialista del PLO, e a tal proposito va segnalato che Pokerstars ha introdotto sul mercato condiviso tra Spagna e Francia la funzione “seat me” proprio per contrastare questo fenomeno.

Poi il top player del PLO ha spiegato che a lui non cambia quasi nulla, ma molti regular onesti perdono centinaia di migliaia di dollari all’anno a causa di queste scorrettezze.

“Personalmente non perdo molto, probabilmente niente, a causa di questi comportamenti scorretti. Avere al tavolo questi reg scorretti significa giocare una partita piuttosto soft. Io resto seduto su tutti i tavoli in ogni caso. Ma ci sono molti reg onesti che perdono EV per centinaia di migliaia di dollari ogni anno a causa di questi comportamenti“.

BERRI SWEET impegnato contro Isildur1

I regular onesti secondo “BERRI SWEET”

“BERRI SWEET” ha concluso il suo post invitando tutti a segnalare le scorrettezze al supporto. Prima, però, ha voluto elogiare i regular onesti, quelli che si siedono al tavolo solo per giocare e non per rubare blinds o dare la caccia ai giocatori occasionali.

“Voglio complimentarmi con i giocatori che, in base alla mia esperienza, non hanno mai mostrato alcun comportamento scorretto. Sono “Gavz101“, “fjutekk“, “Cobus83“, “Sauce123” e “WRUUUUM“. Agli altri dico, ricordate: il fatto che “lo fanno tutti” è la peggior scusa di tutti i tempi”.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento