Vai al contenuto

EPT High Roller: Gruissem leader al day 2, Sammartino out

Sono stati 48 gli iscritti (più 11 re-entry) all‘High Roller da 100.000 euro dell’EPT di Montecarlo e alla fine del day 1 sono 37 i superstiti, guidati dal chipleader Philipp Gruissem. Non vedremo Dario Sammartino al Day 2, in quanto eliminato sul finire di giornata, così come Sam Trickett, Patrik Antonius e altri nomi noti. Vediamo nel dettaglio la giornata di ieri.

Il field di un High Roller non può che essere saturo di super professionisti e in questo caso le aspettative non sono state deluse visto che quasi tutti gli habituè di questi particolari ed esclusivi tornei si sono presentati al casinò di Sanremo. Tra i superstiti troviamo infatti Mike McDonald, Sorel Mizzi, Erik Seidel, Phil Ivey, Antonio Esfandiari, Dan “Jungleman12” Cates, Olivier Busquet, Jason Mercier e Daniel Negreanu, che chiude in terza posizione dietro al regular dei giochi High Stakes di Macao Ping San Chan e un altro esperto “higroller” come Philipp Gruissem, unico giocatore con uno stack superiore al milione di chips, costruito anche grazie al pazzesco bluff andato male da parte di Chun Lei Zhou, di cui vi abbiamo parlato ieri.

Ole Schemion (courtesy Neil Stoddart)

Da segnalare anche l’ottima prova del fenomenale Ole Schemion, oltre a essersi qualificato all’evento tramite un satellite da 10.000 euro, riesce anche a imbustare 847.000 chips grazie a un piattone vinto contro Steve O’Dwyer, con l’irlandese che su board Q-Q-7-4-4 si inventa un hero call al river con A-10 solo per vedersi girare A-Q dal rivale. Tra gli eliminati di giornata anche Patrik Antonius che prova un bluff su Daniel Negreanu quando però il canadese ha in mano un tris di otto. La stessa mano è fatale anche per Phil Ivey che vede i suoi assi scoppiati proprio dalla coppia di 8-8 di Mike McDonald che trova un set sul turn. Ivey ha comunque effettuato il re-entry e ha concluso la giornata con la 27° posizione provvisoria.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Sul finire del day 1 abbiamo assistito anche all’eliminazione di Dario Sammartino che, rimasto con sole 86.000 chips, ha pushato con Q-9 trovandosi a fronteggiare il call dell’avversario con QQ; nessun aiuto dal board e il giocatore napoletano ha dovuto abbandonare la sala. Quasi in contemporanea, Alec Torelli riusciva a vincere un piatto da 300.000 chips chiamando l’all-in preflop di Martin Finger: KK per l’italo-americano contro la coppia di dieci del vincitore dell’EPT di Praga e un board liscio che permette a Torelli di chiudere in sesta posizione.

I giochi riprenderanno oggi, quando sarà ancora possibile iscriversi durante i primi livelli in quello che è già l‘High Roller con più iscritti della storia dell’EPT. Il payout verrà diramato in giornata ma ci si aspetta un primo premio da capogiro visto che, con qualche iscrizione dell’ultimo minuto e qualche re-entry, il prizepool sfonderà quota 6 milioni di euro. In attesa dei dati ufficiali, ecco il chipcount della top 10:

1. Philipp Gruissem 1,038,000 
2. Ping San Chan 938,000 
3. Daniel Negreanu 915,000 
4. Ole Schemion847,000 
5. Chun Lei Zhou692,000 
6. Alec Torelli 635,000 
7. Vanessa Selbst 618,000 
8. Igor Kurganov617,000 
9. Isaac Haxton 560,000
10.John Juanda 547,000

L’appuntamento imperdibile con il day 2 di questo High Roller sarà anche su Assopoker, che metterà a disposizione la diretta streaming dell’evento.