Vai al contenuto

IPT Saint Vincent Day 2: i big fanno harakiri, Mortensen resiste

[imagebanner gruppo=”pokerstars”]

Non più tardi di ieri vi raccontavamo di un Day 1B davvero ricco di stelle. Ci ritroviamo oggi, per la cronaca del Day 2 dell’IPT Saint Vincent, e di quegli astri non c’è quasi più l’ombra. Praticamente tutti i big hanno dovuto alzare bandiera bianca – chi arrivando in the money e chi no – a parte qualche rara eccezione. Come quella del danese Morten Mortensen, 11° a 24 left.

€378.000 il montepremi di questa seconda tappa dell’Italian Poker Tour, €80.000 dei quali verranno destinati al vincitore. In 175 si sono ripresentati ai nastri di partenza al Saint Vincent Resort & Casino, ma come detto sono rimasti aperti soltanto tre tavoli da otto giocatori ciascuno.

Comanda Giuseppe Caridi, che con 960.000 chip precede di un’incollatura il tedesco Mataeusz Moolhuizen (958.000), tra l’altro responsabile dello scoppio della bolla. Il teutonico ha eliminato Gian Mario Moroni al 56° posto, quando il suo Q-6 ha trovato non una, ma addirittura due donne per battere la pocket pair di jack dell’azzurro.

Tra i giocatori ancora in corsa per la picca, 3° posto per Alberto Fiorilla con 725.000 chip, 8° per Alessandro Adinlofo con 610.000 e 10° per Dario Ciravegna con 409.000. Fuori dalla top ten, oltre a Mortensen, anche Luca Falaschi, che occupa il 20° posto con uno stack di soli 136.000 gettoni.

Per quanto riguarda gli eliminati senza portafoglio, Alessandro Minasi è stato tra i primi player out di giornata. Come lui, fuori anche Juri Mereu, Daniele Scatragli, Walter Treccarichi, Claudio Di Giacomo, Luigi Curcio, Gianluca Trebbi, Roberto ‘Babbai’ Mazzaferro, Luca Pagano, Davide De Zan, Tommaso Briotti, Simone Raccis, Davide Suriano, Stefano Mura, Dario Sammartino, Maurizio Musso e il chip leader assoluto del Day 1 Sergio Castelluccio.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Piccole soddisfazioni, invece, per Federico Piroddi (55° per €1.850, primo eliminato dopo lo scoppio della bolla), Pasquale Braco (51°), Salvatore Bonavena (49°), Massimo Mosele (48°), Luigi D’Alterio (48°), Giannino Salvatore (35°, €2.230) e Sabina Hiatullah (34°).

Questa la top ten del chip count dopo il Day 2 dell’IPT Saint Vincent:

  1. Giuseppe Caridi 960.000
  2. Mateusz Moolhuizen 000
  3. Alberto Fiorilla 725.000
  4. Matteo Cirillo 695.000
  5. Giorgio Soceanu 674.000
  6. Enrico Consales 632.000
  7. Balazs Somodi 615.000
  8. Alessandro Adinolfo 610.000
  9. Giuseppe Mancini 508.000
  10. Dario Ciravegna 409.000