Vai al contenuto
Dario Sammartino Main Event WSOPE

Le mani che hanno infranto i sogni di Dario Sammartino al day 4 del Main Event WSOPE

Niente tavolo finale al Main Event WSOPE per Dario Sammartino. Alla partenza della diretta streaming per il bracciale più ambito, oggi alle 15, i colori italiani saranno difesi dal solo Michele Tocci.

Nel corso del day 4, dopo essere partito con il quarto stack in gioco sui 35 left, il pokerista azzurro più vincente di sempre è incappato in una serie di mani sfortunate che ne hanno determinato l’uscita in 14° posizione.

E meno male che Dario si era presentato a due tavoli left con un salutare stack di 73bb che gli valeva la quinta posizione del chipcount: al rientro della pausa cena, però, è iniziato un declino che si è purtroppo rivelato inesorabile.

La prima flessione con riverata

Che i river ieri non avessero intenzione di essere amici di Dario si è iniziato a capire dal 25° livello di gioco su blinds 40k/80k con bb ante, quando Kasparas Klezys ha aperto 160k da early position ricevendo i call di Giuseppe Mazza-Boussemart da cutoff ed Eric Tsai da small blind.

Da big blind Sammartino ha spillato 9 4 e ha chiamato, per poi leadare 180k su flop 9 7 6 .

Dopo il fold di original raiser con K J e di Mazza-Boussemart con A 4 , Tsai optava per il call con Q 10.

Sul 6 turn Dario continuava a essere avanti ma Tsai trovava progetto di colore: il taiwanese infatti check-chiamava la second barrel di Dario dimensionata a 325k.

Su river Q i due giocatori andavano a showdown in doppio check. Al termine di questa mano Sammartino aveva 5.1M di stack.

Il call con ace high

Al successivo livello di gioco Dario apre A K da utg e riceve il call di Nils Pudel alla sua sinistra con 8 8 .

Al flop 9 5 5 i due giocatori vanno in doppio check al turn, che è un 7 . Pudel chiama la bet 160k di Sammartino.

Al river scende un 2 su cui Sammartino checka e poi decide di chiamare la bet 775k dell’avversario. Al termine di questa mano Dario ha 3.9M di stack pari a 39bb.

Il fold con two pair

Poco dopo Dario apre 210k da early position J 10 ricevendo il call di Pudel da hijack con A 10.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Su flop K 10 7 che dà a entrambi la middle pair i due vanno in check check al 9 turn, che vede un altro doppio check.

Al river arriva un J che dà a Dario la doppia coppia: il napoletano punta 185k ma snap-folda sul raise in bluff di Pudel dimensionato a 680k. Al termine di questa mano Dario ha 3.2M di chips.

Un’altra riverata

Sulla apertura di Pudel x2 da utg con K J , Sammartino difende 10 7 da grande buio.

Su flop 10 9 5 Dario check-chiama la cbet di Pudel dimensionata a 280k per trovare poi la doppia coppia sul 7 turn.

Sammartino esce in bet 225k ricevendo il call di Pudel con doppio incastro che puntualmente si materializza sulla Q river.

Sammartino checka, Pudel punta 1.3M, Sammartino chiama e scende a 1.1M, 11bb.

Il busto

Subito dopo il torneo va in pausa. Al rientro Dario pusha i suoi 11bb da small blind con J 10 sulla apertura x2.5 di Eric Tsai da bottone, il taiwanese chiama con A 10.

Il board A Q 2 Q 6 non lascia scampo all’azzurro che esce in 14° posizione per 59.500€ di premio.

Dopo anni passati a scrivere di altro, in un periodo sabbatico mi sono appassionato al poker e dal 2012 è diventato il mio pane quotidiano. Intanto ho scritto un paio di libri che niente hanno a che vedere col nostro meraviglioso gioco.
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI