Vai al contenuto

Mikalai Pobal e un errore clamoroso al final table EPT

[imagebanner gruppo=”pokerstars”]

Gli errori nel poker, come in qualsiasi altra disciplina, fanno parte del gioco e non parliamo solo di quelli tecnici ma anche di quelli che infrangono il regolamento. D’altronde dopo svariate ore di gioco, tanto nel poker online e quanto nel poker live, può succedere di imbattersi in un momento di scarsa lucidità che talvolta ci porta a commettere errori imperdonabili.

Parliamo ad esempio di Mikalai Pobal, giocatore polacco che l’anno scorso giunse al final table dell’EPT di Barcellona. In quell’occasione il final day durò tantissimo e il suo caso è un ottimo esempio del fatto che a volte la stanchezza può portare a commettere errori clamorosi come quello che vi stiamo per raccontare.

Siamo al final table della tappa iberica dell’European Poker Tour e siamo già 3 left. Mikalai se la deve vedere con due temibili finlandesi, Joni Jouhkimainen  e Ilari “Ziigmund” Sahamies, entrambi ben poco disposti a lasciarsi sfilare la picca e parecchio su di giri per qualche bicchiere di troppo bevuto tra una mano e l’altra. Nonostante quest’ultimo fattore, come vedremo, quello meno lucido dei tre sembra Mikalai.

mikalai
Errore a parte, quella fu una grande serata per Mikalai

Il gioco è aperto proprio dal polacco, che rilancia a 450.000 con a 9 . “Ziigmund” passa e Jouhkimainen difende il grande buio con k 9 . Il flop è 4 6 k e risulta buono a entrambi visto che il primo ha un progetto di colore nuts e il secondo la top pair. Il finlandese checka e poi chiama la continuation bet a 450.000 gettoni.

Il turn è un 3 , sul quale entrambi fanno check. Il river è un 7 che permette a Pobal di chiudere il nuts assoluto: non c’è colore più alto, nè combinazioni di full-house o punti migliori. Jouhkimainen fa nuovamente check con la sua top pair e Pobal… fa check dietro!

Il primo a stupirsi è proprio l’avversario che gli fa notare di avere il nuts. A quel punto se ne rende finalmente conto anche Mikalai Pobal che impreca e si dispera per il clamoroso errore, dovuto sicuramente alla stanchezza per l’incredibile maratona pokeristica: stavano infatti giocando da oltre 12 ore al final table.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Il polacco viene anche punito con un giro di penalità (nonostante un “Ziigmund” sempre più brillo chiedesse ironicamente un’ora di stop) in quanto fare check da ultimo con il nuts è vietato dal regolamento per evidenti ragioni legate all’integrità del gioco.

Per Pobal un brutta figura e una penalità che ha un peso notevole nella fase three handed. Tuttavia questo errore non se lo porterà per sempre dietro come uno dei più grossi rimpianti della sua vita: fu infatti proprio lui a vincere il torneo qualche ora più tardi per 1.007.550€.

Questo il video: