Vai al contenuto

Finisce l’agonia di Parker Talbot: dopo 4.363 giorni vince il suo primo torneo live

Tanto tuonò che piovve. Dopo qualcosa come 4.363 giorni di tornei e tentativi, finalmente Parker Talbot, il Pokerstars (scommesse)Ambassador, ha terminato al primo posto un torneo di poker dal vivo.

La vittoria all’Irish Poker

Avete fatto bene i conti, sì, ci sono voluti ben più di 10 anni per assistere a una vittoria di Talbot, da quando ha cominciato a mettere a referto i suoi piazzamenti in tornei ufficiali.

Parker non era andato lontanissimo da vittorie recenti negli ultimi tornei live da lui disputati, anzi:

  • Febbraio 2024: Runner Up al €2.200 High Roller FPS
  • Dicembre 2023: terzo posto al €5.200 8-Game all’EPT Praga
  • Dicembre 2023: quarto posto al €1.100 8-Game
  • Dicembre 2022: quinto posto all’EPT Main Event €5.300 Buy In

Insomma, il successo era nell’aria e a giudicare dagli eventi giocati, era abbastanza pronosticabile che Talbot avrebbe fatto segnare una vittoria in un torno prestigioso.

Vittoria irlandese

Talbot si è tolto la scimmia dalla schiena nel Luxon Pay €5.000 High Roller 8-Max, battendo un field di 111 partecipanti che prevedeva un tavolo finale pieno di giocatori del calibro del campione del Main Event delle WSOP Online 2023 Bert Stevens e del Main Event dell’EPT Praga 2023 il vincitore Padraig O’Neill.

Fergal O’Cathain si è arreso in heads up dopo una mano che ha visto i due metterle tutte dentro su questo flop: a 4 7 con Talbot in testa con la sua doppia coppia di Assi e 4, contro la middle pair del suo avversario, che si presentava allo showdown con 7 5 .

Un a al turn decretava la fine del torneo, con O’Cathain drawing dead.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

In quel momento i tanti curiosi che seguivano la parte finale del final table, si sono lasciati andare in un lungo applauso, mentre veniva girato il pleonastico river e i due contendenti si davano la mano.

A mettere le mani sui premi, sono stati i primi 15 in the money, con Leo Worthington-Leese uomo bolla eliminato da O’Neill.

E il Tonka Tracker?

Con la vittoria dal vivo alle spalle, la domanda sulla bocca di tutti è: cosa succederà al TonkaTracker?

Per chi non lo conoscesse, TonkaTracker è l’account X/Twitter gestito da Benjamin Spragg che scherzosamente teneva traccia dell’incapacità di Talbot di chiudere i tornei con una vittoria, contando ogni giorno che passava. Ora, con il contatore riportato a zero, si continuerà per la vittoria numero due, oppure il nastro è stato annullato per sempre?

PosizioneNomePaeseImporto (€)
1Parker TalbotCanada134.279
2Fergal O’CathainIrlanda86.635
3Padraig O’NeillIrlanda61.885
4Roope TarmiFinlandia47.605
5Ian DrakeIsola di Man36.615
6Bert StevensBelgio28.165
7Jamie DwanRegno Unito22.530
8Narcis OlaruSpagna18.025
9Jani TuovinenFinlandia15.020
"C'è chi pensa che sia impossibile prendere parte a tutti i tavoli finali dei tornei a cui si partecipa. Questo è vero per tutti. Tranne per chi li racconta".
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI