Vai al contenuto

PartyPoker Premier League V, partito lo show: vincono Laak, Antonius e Tony G

Da sinistra Tom Dwan, Vanessa Selbst, Patrik Antonius e Scott Seiver (di spalle). Dietro di loro, il TD italiano Christian ScalziE’ iniziato uno dei più frizzanti appuntamenti televisivi del poker mondiale: la PartyPoker Premier League. 16 giocatori fra i più forti e celebri al mondo si fronteggiano in un evento da 125.000$ di buy-in, con la consolidata formula dei due gruppi da 8 che si affrontano in più “batterie” dai quali punteggi scaturirà il final table da 8.

Ecco i due gruppi

Group A:

  • Andy Frankenberger               
  • Erik Seidel
  • Eugene Katchalov   
  • Tony G       
  • Luke Schwartz        
  • Phil Laak               
  • Tom Dwan        
  • Matthew Frankland (qualificato)

Group B:

  • Sam Trickett
  • Daniel ‘Jungleman12’ Cates
  • Patrik Antonius
  • Vanessa Selbst
  • Yevgeniy Timoshenko
  • Bertrand ‘ElkY’ Grospellier
  • Scott Seiver
  • Ben ‘NeverScaredB’ Wilinofsky (qualificato)

Proprio Wilinofsky, vincitore dell’ EPT Berlino 2011, è stato l’ultimo a qualificarsi live nella giornata del 2 aprile battendo nell’heads up conclusivo Melanie Weisner. L’altro qualificato Matthew Frankland si è fatto invece strada ai danni del nostro Giovanni Rizzo, eliminato in seconda posizione dopo un heads up da 125mila dollari…

La presenza italiana alla PartyPoker Premier League è comunque garantita: fra i tournament director dello show c’è l’ottimo Christian Scalzi, emergente professionista italiano che lavora con il noto Matt Savage. Buon lavoro a Christian!

Tornando al poker giocato, la prima batteria del gruppo vede l’inatteso forfait di Tom Dwan, sostituito da Sam Trickett. Niente paura: durrrr ha solo perso una coincidenza aerea e la sua assenza rende si limita al primo match (con il conseguente scambio di gruppi per lo stesso Dwan e Trickett). Ne approfitta Phil Laak, che torna così alla vittoria in un format che lo ha spesso visto protagonista, in passato.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Ecco il punteggio maturato in questa prima batteria:

  1. Phil Laak – 16 points ($32.000)
  2. Andy Frankenberger – 11 points ($22.000)
  3. Mathew Frankland – 8 points ($16.000)
  4. Sam Trickett – 6 points ($12.000)
  5. Tony G – 4 points ($8.000)
  6. Eugene Katchalov – 3 points ($6.000)
  7. Erik Seidel – 2 points ($4.000)
  8. Luke Schwartz – 0 points

La prima batteria del gruppo B ha invece visto il successo di Patrik Antonius (sopra la foto della premiazione). Tirato a lucido e in grande forma, il bel finnico ha sbaragliato la concorrenza, faticando però parecchio a sbarazzarsi di un duro come Scott Seiver, terminato in seconda posizione. Ecco l’ordine di arrivo dello heat 1 anche per il gruppo B:

  1. Patrik Antonius – 16 points ($32.000)
  2. Scott Seiver  – 11 points ($22.000)
  3. Daniel Cates  – 8 points ($16.000)
  4. Tom Dwan – 6 points ($12.000)
  5. ElkY – 4 points ($8.000)
  6. Yevgeniy Timoshenko  – 3 points ($6.000)
  7. Vanessa Selbst– 2 points ($4.000)
  8. Ben Wilinofsky – 0 points

La giornata si chiude con la seconda batteria del gruppo B, che vede la rumorosa riscossa di Tony G, vittorioso su Erik Seidel.

  1. Tony G – 16 points ($32.000)
  2. Erik Seidel – 11 points ($22.000)
  3. Sam Trickett – 8 points ($16.000)
  4. Eugene Katchalov – 6 points ($12.000)
  5. Phil Laak – 4 points ($8.000)
  6. Luke Schwartz – 3 points ($6.000)
  7. Andy Frankenberger – 2 points ($4.000)
  8. Matthew Frankland – 0 points

Per adesso è tutto, riguardo alla PartyPoker Premier League attualmente in corso al Casinò di Montesino di Vienna, che in questi giorni è destinato ad attirare le attenzioni di tutto il mondo pokeristico: oltre a questo evento, sono infatti in programma il Big Game (format di cash game televisivo high stakes che avrà Giovanni Rizzo tra i commentatori, ndr) e il WPT Vienna!!!

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".