Vai al contenuto

PCA Main Event: Minieri saluta in bolla, Silver in vetta

Dario Minieri, out a poco dai premi (courtesy of Neil Stoddart, PokerStars)Uscire in bolla è sempre qualcosa di estremamente fastidioso, per un giocatore di poker. Se però capita a un torneo di primo piano come il Main Event del PCA, assorbire il colpo è ancora più duro. A soli tre posti dai premi si ferma la corsa di Dario Minieri, e con lui le speranze italiane al primo grande evento del 2014.

Il top player romano era apparso in palla nei primi 2 giorni di gara, e sembrava davvero che il PCA potesse essere l’occasione per invertire la rotta. Partito sopra average con 168mila gettoni e fra i 215 left che cercavano spazio in un payout da 151 “in the money”, Darietto subisce un brutto colpo nella fase di pre-bolla, per poi cadere in un tentativo di steal.

Siamo nel corso del 15° livello, con bui 1.500/3.000 e con ante 400: dopo fold generale Chris Klodnicki apre da cut-off a 6.600, e Dario 3-betta allin da bottone per 42.900 chips totali. Sul big blind però arriva il coldcall di Marc-Andrè Ladouceur, e già qui si intuisce che non si tratti di una buona notizia per l’italiano. Infatti, dopo il fold di Klodnicki, si va a showdown:

Minieri a 10

Ladouceur a j

Il boad è peraltro crudele, perchè prima regala un flush draw a Dario grazie al flop 8 9 4 , ma poi non concretizza con turn q e river 6 . Fosse andata liscia, Dario avrebbe incrementato di circa il 30% il proprio stack. Ossigeno puro. Purtroppo però è andata così, e anche per quest’anno il main event caraibico si rivela avaro di soddisfazioni per i colori italiani.

Max Silver

Con lo scoppio della bolla, che punisce lo scandinavo Andreas Kynsveen, inizia come sempre una nuova fase del torneo, che passa da 151 agli 83 che terminano la giornata con fiches da imbustare. Nel frattempo è salito prepotentemente in cattedra Max Silver, che incrementa il suo già notevole stack proponendosi come chipleader assoluto a fine day 3, oltre che uno dei logici favoriti per il tavolo finale. La top ten:

  1. Max Silver 1453000
  2. Roger Teska 1406000
  3. Kyle Sorel 1132000
  4. Renato Almeida 927000
  5. Vanessa Selbst 911000
  6. Yuri Martins 884000
  7. Mark Ioli 850000
  8. Shyam Srinivasan 811000
  9. Madis Muur 800000
  10. Robert Auer 790000

Il britannico è ormai una realtà e non ci si stupirebbe a rivederlo competere per i massimi anche questa volta, anche se la strada è ancora lastricata di moltissime insidie: Vanessa Selbst si “acquatta” in quinta posizione con uno stack vicino al milione, mentre appena fuori dalla top ten c’è gente come Sam Greenwood (12°), Jude Ainsworth (14°) e Antoine Saout (15°) ad inseguire i migliori.

Da Vladimir Schmelev a Isaac Baron, da Matt Stout a Mike Macdonald, da prodigi dell’online come Grayson “gray21” Ramage fino allo stesso Ladouceur, i candidati ad un posto al sole (caraibico) sono ancora moltissimi.

Nel tardo pomeriggio si ricomincia, e anche se non sarà ancora “road to final table” ci si avvicinerà molto, alle posizioni che contano. A partire dalle 20:30, vi ricordiamo di seguire la diretta streaming con il commento in italiano di Andrea “topkapias” Borea e della (apprezzatissima) new entry Francesco “Somfranz” Labate, guru di Pokermagia e questa volta guest star al microfono.

Sogni di partecipare al PCA, agli EPT o agli IPT? Su PokerStars.it puoi qualificarti senza spendere un euro. Prova ora: cliccando qui potrai usufruire del bonus benvenuto del 100% fino a 1.000€!