Vai al contenuto

PCA: Polichetti il migliore con Minieri e Kanit, Sammartino KO

Nonostante il maltempo che flagella gli Stati Uniti, e che ha impedito a diversi player di raggiungere i Caraibi, il Main Event del PCA chiude il day 1B con 710 iscritti e con 1005 partecipanti totali. Sono invece 9 gli italiani che hanno accettato questa durissima sfida, con uno scatenato Giuseppe Polichetti, Dario Minieri, Mustapha Kanit e la sorpresa Matteo Abatino che accedono al day 2.

Giuseppe Polichetti, migliore azzurro al day 1B

Come si diceva, il “vortice polare” che ha portato gelo e morte negli USA ha fatto sentire la sua influenza anche a Paradise Island, causando diverse defezioni ma non intaccando quello che rimane un torneo di poker fra i più duri dell’anno. Dario Sammartino affrontava il main PCA come primo step della sua sfida globale ai massimi livelli del poker internazionale, di cui però perde il primo round. Il top player napoletano risulta infatti out a fine giornata, in compagnia di un altro nome importante come quello di Lorenzo “bovediroma” Sabato. Out anche Giampaolo “GIAMPP” Puglia, Nicola Grieco e Luigi Russo.

Dario Minieri e Mustapha Kanit invece riescono a difendersi egregiamente, concludendo il day 1B sopra average e abbastanza vicini nel count: il Darietto imbusta a quota 85.600, Mustacchione a 80.800. Al day 2 approda anche, seppur da short, Matteo Abatino: 21.500 fiches da difendere – e possibilmente moltiplicare – per lui.

Dario Minieri durante il Main Event (courtesy of Joe Giron, PokerStars) Il vero protagonista azzurro della notte scorsa è però Giuseppe Polichetti: il campano (foto sopra) parte subito forte con alcuni buone mani tra cui una contro Jason Mercier. Quindi, un pot importante vinto in bluff contro Robert Mizrachi lo fa volare fra i primi. Poi, nonostante qualche passaggio a vuoto, Polichetti riesce ad imbustare 104.800 gettoni, quota che gli vale la 27esima posizione parziale su 448 che approdano al day 2 dal day 1B.

A chiudere da chipleader è lo statunitense Pillai, sconosciuto dalle nostre parti ma vincitore di un braccialetto WSOP nel 2007. Nella top 10 anche l’ex november nine francese Antoine Saout:

  1. Shankar Pillai USA  173.900
  2. Daniel Bavec Slovenia 149.900
  3. Rens Feenstra Netherlands 148.400
  4. Adalfer Gamarra Colombia 145.700
  5. Jorgen Sandvoll Lindebo Norway 139.900
  6. Leonardo Emperador Venezuela   136.100
  7. Antoine Saout France 131.600
  8. Igor Yaroshevskyy Ukraine 125.900
  9. Jeremy Menard USA 125.900
  10. Tim Reilly USA 124.000

Questo è invece il chipcount ufficiale degli italiani rimasti:

  • Giuseppe Polichetti  104.800
  • Dario Minieri  85.600
  • Mustapha Kanit 80.800
  • Matteo Abatino  21.500

In 632, questa sera, prenderanno posto nel day 2 di questo torneo che è comunque riuscito a superare la soglia dei 10.000.000$ garantiti. Soprattutto, nonostante il maltempo viene superato il totale di 987 iscritti dello scorso anno.

Come sempre, l’appuntamento è per questa sera con la diretta streaming con commento in italiano, durante la quale potrete avere anche notizia dell’andamento dei giocatori italiani!