Vai al contenuto
Ron Perlman

Ron Perlman: da Sons of Anarchy a Poker Night

[imagebanner gruppo=gdpoker]

Uscirà il prossimo 20 dicembre nelle sale cinematografiche americane: Poker Night è l’ultimo film in cui si parla di poker. In realtà il nostro giochino preferito è un pretesto per raccontare un thriller ricco di tensione e di colpi di scena, ma pur di vedere un po’ di Texas Hold’em ci accontentiamo anche di poco.

Poker Night (qui potete vedere il trailer) non sarà un capolavoro della cinematografia da tramandare ai posteri, ma se su Imdb si merita un bel 7,4 di media, vuol dire che proprio male non deve essere. Uno dei protagonisti è Ron Perlman (Hellboy, Hellboy – The Golden Army, Sons of Anarchy), intervistato di recente da DreadCentral.com.

“Prima di tutto è stato per la sceneggiatura – ha affermato l’attore sul perché ha accettato questo tra i tanti ruoli che gli vengono proposti – e poi perché ho scoperto quali altri attori avrebbero partecipato. Tanti di quelli che sono seduti al tavolo… li conoscevo già. Ho lavorato con Ron Eldard,Titus Welliver, gente con cui facevamo la gavetta nei teatri di New York”.

Anche il fatto che Greg Francis fosse il regista ha influito nella sua scelta: “Penso che Francis abbia un buon ‘orecchio’ per quanto riguarda le storie dure, semi-noir, per cui c’erano buone possibilità che avremmo girato un film interessante. Quindi visto che mi voleva fortemente nel cast,ho accettato. Non ci abbiamo messo molto a girarlo”.

Francis in carriera ha fatto anche molta televisione, dedicandosi in particolare a crime show quali FBI Files e Criminal Pursuits. Dunque oltre ad un’atmosfera noir, in Poker Night si respira anche aria di procedurale. Ma come Ron Perlman descriverebbe questo film ad una persona che non ne sa assolutamente nulla?

Scopri tutti i bonus di benvenuto

“Be’, non sono molto bravo a dare etichette – replica l’attore – perché quando ne appiccichi una, automaticamente elimini tante altre sfumature. E sono proprio queste sfumature che richiamano tanti generi: thriller psicologico e un po’ di horror, ad esempio”.

Inizialmente la pellicola sarebbe dovuta arrivare ai botteghini statunitensi il 5 dicembre, ma l’uscita è stata posticipata di un paio di settimane. Curiosamente, come riporta Imdb, in Kuwait il film è in circolazione già dal 20 novembre – ed è per questo motivo che probabilmente sul sito ci sono già numerose recensioni. Ancora non è stata comunicata una data di uscita per il mercato europeo.

MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI