Vai al contenuto

WSOP 2024: Sammartino quarto sfida Ivey e Negreanu al Day 2 del HR da 25k

La giornata numero 14 delle World Series Of Poker, sta per terminare dall’altra parte del mondo, in quel di Las Vegas, al Horseshoe and Paris Las Vegas, dove nella notte è stato consegnato il braccialetto del torneo Shootout, vinto, al termine di una formula particolare, da Daniel Sepiol e quello del PLO Omaha Hi-Lo, centrato da Sean Troh.

Proprio da questo torneo comincia il nostro report di questo lunedì 10 giugno.

Event #23: $1,500 SHOOTOUT No-Limit Hold’em

Una rimonta indimenticabile ha permesso allo statunitense Daniel Sepiol di mettere al polso il suo primo braccialetto in carriera, neutralizzando le velleità del filippino Robert Natividad, runner up dopo aver dilapidato un vantaggio in heads up che definire sontuoso è un eufemismo.

A giocare l’evento numero 23, sono stati in 1.534, i quali hanno generato un prize pool di poco superiore ai 2 milioni di dollari, poi suddivisi in 160 quote crescenti.

A differenza dei tornei shootout giocatisi negli anni precedenti, questa volta i 16 left si sono scontrati in un mini torneo freezeout che dava vita ad un payout a step doppi e singoli, per cui non aveva la coda a 10 come tradizione vuole.

Danny Sepiol Courtesy Pokernews & Rachel Kay Winter

Alla fine l’americano ha messo in tasca un primo premio di $305.849, mentre Natividad, ha vinto un totale di $203.889.

Quello che segue è il payout dei 9 migliori

PosizioneGiocatoreProvenienzaPayout
1Daniel SepiolUnited States$305,849
2Robert NatividadPhilippines$203,889
3James DavidsonUnited States$148,196
4Jeremy AusmusUnited States$109,071
5Daniel StrelitzUnited States$81,298
6Richard DixonUnited States$61,380
7Sean RagozziniUnited States$46,948
8Scott BallUnited States$36,385
9Aaron PinsonUnited States$28,577

Le dichiarazioni del vincitore

Intervistato da Pokernews subito dopo la sua vittoria, Sepiol si è lasciato andare all’emozione e ha commentato così:

“È una sensazione fantastica, sono anni che inseguo un braccialetto, è fantastico“, ha risposto un gioviale Sepiol quando gli è stato chiesto come si sentisse dopo aver vinto il suo primo braccialetto.

A Sepiol è stato chiesto cosa gli passasse per la testa quando era heads-up con uno svantaggio di circa diciassette chip a uno.

“Non è una bella sensazione, specialmente quando hai appena bluffato con tutto il tuo stack, ma in un certo senso ho giocato con quello che avevo e ho cercato di prendere le decisioni migliori”.

“I miei primi due [tavoli] sono stati entrambi lisci e ho runnato bene. Avevo un ottimo stack quando eravamo in pochi ed è stata una specie di crociera”, ha detto Sepiol in risposta a come sono andati i suoi primi due tavoli nell’evento Shootout.

“Troppo poker per festeggiare qui a Las Vegas. Domani giocherò il 25.000 dollari, questo è tutto”, ha risposto Sepiol, che non è riuscito a smettere di sorridere per tutta l’intervista.

Event #24: $10,000 Pot-Limit Omaha Hi-Lo 8 or Better Championship (8-Handed)

Il secondo braccialetto consegnato nella notte, è stato quello vinto da Sean Troh, anche in questo caso americano, che ha sbaragliato la concorrenza del Event #24: $10,000 Pot-Limit Omaha Hi-Lo 8 or Better Championship (8-Handed), che nella notte ha chiuso i battenti.

Per lo statunitense una vittoria da oltre mezzo milione di dollari, $536,713, giunta al termine del testa a testa conclusivo condotto in porto contro Tyler Brown, secondo per $357,807.

Sean Troha courtesy Pokernews & Rachel Kay Winter

La particolarità di questa vittoria risiede nel fatto che Troha ha centrato una sorta di triplete, poiché per il terzo anno consecutivo porta a casa un braccialetto alle World Series Of Poker.

Questo il payout del torneo per i primi 9:

Scopri tutti i bonus di benvenuto
PosizioneGiocatoreProvenienzaPremio
1Sean TrohaStati Uniti$536.713
2Tyler BrownStati Uniti$357.807
3Joao SimaoBrasile$247.874
4Yuri DzivielevskiBrasile$175.321
5Robert TanitaStati Uniti$126,662
6Tsz ShingStati Uniti$93,512
7Brad RubenStati Uniti$70,585
8Luis VeladorMessico$54,499
9Joshua ThibodauxStati Uniti$43.065

Le parole del vincitore

Sono ancora un po’ sotto shock“, ha spiegato Troha poco dopo aver vinto il braccialetto. “Sto cercando di fare piani per il festeggiamento, che sarà comunque in sordina. È successo tutto così in fretta”.

Troha, che è entrato nel Day 3 come short stack, ha detto di essere stato abbastanza fortunato da raddoppiare un paio di volte all’inizio del torneo, ma per il resto è rimasto una presenza abbastanza nell’ombra.

“Quei due raddoppi sono stati cruciali, ovviamente. Avevo davvero buone mani (in quei punti). Sono stato abbastanza fortunato da uscirne vincitore”.

Per quanto riguarda la realizzazione di quattro braccialetti di fila, Troha ha detto: “Immagino che tornerò l’anno prossimo, se Dio vuole. E il resto di questa serie. Parteciperò a quasi tutti gli eventi di PLO”.

Event #26: $25,000 High Roller No-Limit Hold’em (8-Handed)

In questa primissima parte delle WSOP 2024, sono stati già due i tornei dal costo di iscrizione di $25.000 terminati, ma nella notte è iniziato il terzo, il prestigioso Evento #26: $25,000 High Roller No-Limit Hold’em (8 mani) che ha terminato il suo percorso del Day 1 quando in Italia erano le 06:00 del mattino circa.

Con la late registration ancora aperta, sono stati finora 274 i players iscritti finora, che sono diventati 99 al termine della prima giornata di gioco.

A chiudere in testa a questo plotoncino di giocatori, è stato Samuel Laskowitz, che ha terminato la prima parte del suo percorso a quota 1,21 milioni in chips, chipleader di giornata che si dovrà però guardare le spalle da gente come Chino Rheem, Galen Hall e Dario Sammartino, tutti oltre quota un milione, seguiti, comunque in top ten, da Alexander Queen, Ognyan Dimov e Phil Ivey.

Al day 2 anche Daniel Negreanu (482.000) ed Erik Seidel (389.000), mentre Jesse Lonis (761.000), Dan Smith (719.000) e Philip Sternheimer (696.000). Tra i 99 left c’è anche Domenico Gala.

Questo il count dei primi

PosizioneGiocatorePaeseChicpountBB
1Samuel LaskowitzStati Uniti1,211,000151
2Chino RheemStati Uniti1,101,000138
3Noel RodriguezStati Uniti1,099,000137
4Dario SammartinoItalia1,030,000129
5Sala GalenoStati Uniti1,026,000128
6Decano LyallRegno Unito983,000123
7Alexander QueenStati Uniti910,000114
8Ognyan DimovBulgaria866,000108
9Phil IveyStati Uniti838,000105
10Thomas BoivinBelgio801,000100

Event #25: $3,000 6-Handed Limit Hold’em

Ultimo sforzo, invece, per gli ultimi 10 che giocheranno il final day del Event #25: $3,000 6-Handed Limit Hold’em, che ha messo in vetrina un totale di 248 entries e un prize pool di $662.160, suddiviso poi in 38 quote crescenti.

In testa al chipcount c’è Daniel Vampan, a capo di questi giocatori che passano al Day 3.

Yi Classen col suo cane courtesy Pokernews & Regina Cortina Facebook
PosizioneGiocatoreProvenienzaChipcountBig Bets
1Daniel VampanUnited States2,470,00031
2Frank YakubsonUnited States1,650,00021
3Daniel MaczugaUnited States1,500,00019
4Lucas WagnerUnited States940,00012
5Roland IsraelashviliUnited States875,00011
6Robert Wells,United Kingdom675,0008
7Daniel BudovskyUnited States590,0007
8Nick CaltabianoUnited States565,0007
9Yi KlassenUnited States545,0007
10Daniel IdemaCanada130,0002

 

"C'è chi pensa che sia impossibile prendere parte a tutti i tavoli finali dei tornei a cui si partecipa. Questo è vero per tutti. Tranne per chi li racconta".
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI