Vai al contenuto

WSOP 2018: Shaun Deeb si vendica su Ben Yu e vince nel $25.000 PLO: “ho gestito sempre i piatti”

Shaun Deeb

La vendetta perfetta

Shaun Deeb, nativo di Troy, New York, vive a Las Vegas da tempo ed ha messo oggi un sigillo prestigioso alla sua carriera, vincendo l’high roller da $25.000 nel PLO e piegando un final table di giocatori esperti e di spessore come Scotty Nguyen (che partiva chipleader ed è giunto terzo), Jamex Calderano e Jason Koon. Settimo (e uomo bolla del final table) il francese David Benyamine.

Corsi e ricorsi storici. Nel 2015 e nel 2016 il 32enne di New York aveva vinto alle WSOP e l’anno scorso Ben Yu in heads-up gli negò la gioia del terzo braccialetto, trionfando nel $10.000 Limit 2-7 Lowball Triple Draw Championship. Deep rimase a bocca asciutta e si consolò con $143.842 perdendo circa 90.000 bigliettoni nel testa a testa finale.

Quest’anno non ha lasciato scampo all’avversario. Altro heads-up e questa volta l’ex grinder online non ha fatto prigionieri ed è andato dritto alla meta.

Ha condotto gran parte del day 4 in testa ma in heads-up sembrava che si avverasse di nuovo la maledizione di Yu che si è trovato in vantaggio per 2 a 1. Deeb è riuscito a ribaltare la situazione sfavorevole e vincere un piatto con il 75% delle chips in gioco che ha indirizzato definitivamente la partita nella direzione favorevole.

 

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Fino a ieri aveva vinto alle WSOP 1,8 milioni di dollari, quest’anno centra il premio più ricco da oltre 1,4 milioni. Vanta 56 in the money alle World Series (contando anche i 2 piazzamenti alle WSOPE).

Scopri tutti i bonus di benvenuto

“Sono passato subito in testa e poi pot controllato”

“E’ pazzesco vincere un evento del genere. Due anni fa ho fatto due tavoli finali nel Pot Limit Omaha ma ho ottenuto un settimo e ottavo posto. Nell’occasione mi sono sentito molto sfortunato. In questi eventi c’è una tale varianza… gli assi sono acrobatici! Ho iniziato alla grande la giornata, sono passato in testa e non è mai stato duro condurre. Ho cercato di gestire sempre le dimensioni del piatto e mi è riuscito in tutte le mani o quasi Aiuta parecchio non entrare in un piattone con una mano marginale” le sue prime parole a caldo.

Amarezza per Scotty Nguyen

Peccato solo per Scotty Nguyen: potevamo assistere al ritorno alla vittoria del campione del mondo del 1998 che deve accontentarsi del terzo posto e di $ 592.875. In molti sognavano un suo trionfo: sarebbe stato il sesto braccialetto in carriera “Baby!” ma con un Deeb così in forma sarebbe stata un’impresa al limite dell’impossibile.

Non è riuscito nel back to back Venice Beach, vincitore l’anno scorso.

Deeb si assicura oltre 1,4 milioni di dollari. Deep run anche per il neo papà Jason Mercier (12esimo). Questo il payout:

  1. Shaun Deeb, $1,402,683
  2. Ben Yu, $866,924
  3. Scotty Nguyen, $592,875
  4. James Calderaro, $414,134
  5. Jason Koon, $295,606
  6. Ryan Tosoc, $215,718
  7. David Benyamine, $161,020
  8. Bogdan Capitan, $123,004
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.