Vai al contenuto

SHR Barcellona: zampata di Loosli e Urbanovich fa ancora runner up

[imagebanner gruppo=”pokerstars”]La storia si ripete. Novanta giorni dopo Montecarlo, Dzmitry Urbanovich sale ancora una volta sul secondo gradino del podio. In terra monegasca fu Erik Seidel a beffarlo, mentre pochi minuti fa, ci ha pensato Sylvain Loosli a soffiarli la vittoria. Impressionante il ruolino di marcia di Urbanovich, che dall’EPT di Malta in poi è esploso definitivamente e anche stavolta incassa 841.000 euro. Il premio più grande invece, finisce nelle tasche di Loosli per 1.224.000€, dopo una folle corsa a suon di allin e double up.

I nove finalisti sono tornati al tavolo, in cerca delle otto sedie del tavolo finale ufficiale. La bolla del nono posto è tutta per  Byron Kaverman che ci prova con J-10 ma Urbanovich non fa sconti con A3. Gli otto finalisti, non si risparmiano certo al tavolo e l’emozioni fioccano senza sosta, mentre quell’ira di dio che corrisponde a Loosli si salva numerose volte. In ottava piazza si ferma la corsa di Paul Newey, che con QQ viene eliminato da AK di JC Alvarado. Subito dopo si avvia alle casse Steve O’Dwyer, quando JJ non basta vs AK di Ivan Luca.

Urbanovich SHR Barcellona

L’argentino però è una scheggia impazzita al tavolo e così sale e scende senza sosta. Ci pensa il cecchino polacco Urbanovich a spedirlo fuori dal torneo, con 10-10 che tiene contro coppia di sei. Urbanovich vuole a tutti costi il successo nel SHR e così spegne le velleità dell’ex leader Micheal Egan. L’Australiano, mai in partita oggi, spinge con A10 ma il polacco mostra il semaforo rosso con AJ e si ferma al dinner break con 13 milioni nel proprio carniere.

Alla ripresa dei giochi JC Alvarado viene eliminato nel giro di due mani. Nella prima si affida a J7 vs 10-10 di Christoph Vogelsang e in quella seguente, rimasto con appena tre blinds, manda con 9-4 battuto poi da A6 di Loosli. Il francese prende coraggio e sa che per andare in heads up, deve per forza di cose aggredire  Vogelsang, che ha uno stack identico al suo. L’occasione capita quasi subito e il transalpino non se lascia scappare, quando A8 chiama l’allin del rivale sul flop A-J-10. Il tedesco mostra Q-8 per l’incastro di scala, che non arriva.

Si va al duello finale, con Loosli al comando a quota 12 milioni, contro gli undici di Urbanovich. Il polacco, probabilmente sente la tensione e inizia a perdere terreno dal rivale. Il Francese sale fino a 18 milioni, prima di chiudere definitivamente il testa a testa finale. Urbanovich si gioca il tutto per tutto con J10 e Loosli chiama con coppia di 5. Un cinque al turn consegna il set al francese, che può esultare per il trionfo da 1.224.000 euro.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Questo il payout finale.

1 Sylvain Loosli 1,224,000
2 Dzmitry Urbanovich 841,500
3 Christoph Vogelsang 551,485
4 JC Alvarado 446,800
5 Michael Egan 358,900
6 Ivan Luca 280,500
7 Steve O’Dwyer 221,000
8 Paul Newey 168,700
9 Byron Kaverman 123,600

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta