Vai al contenuto

WSOPE 2013: Noah Schwartz in trionfo, Main Event al via

Noah Schwartz spegne il sorriso alla Francia: Parigi era pronta ad incoronare il suo re, Ludovic Lacay, vincitore dell’ultima edizione dell’EPT di Sanremo, uno dei torneisti più affermati dell’Esagono ma nessuno aveva fatto i conti con le sfrenate ambizioni dell’americano, nell’evento €3.200 Pot Limit Omaha Mixed Max delle World Series of Poker Europe.

noah-schwartz

Quando Noah si è affacciato sul teatro del round finale a quattro, ha avuto l’ennesima strana sensazione di un “déjà vu” in salsa parigina. Lacay era in testa con il quadruplo dello stack e le speranze di una vittoria finale erano esigue.

Inoltre, è la seconda volta – quest’anno – che il giocatore della Florida si trova in heads-up in un evento WSOP: l’incubo estivo (era stato battuto in estate da Josh Pollock nel $1.500 PLO) era ancora fresco ai suoi occhi.

Al final table si è trovato con discreto stack da gestire ma la presenza di Lacay non l’ha mai lasciato tranquillo e quando in heads-up  il transalpino si è presentato in vantaggio con il doppio delle chips, tutto faceva supporre ad un successo del padrone di casa. Ma così non è stato: Schwartz non aveva nulla da perdere ed ha messo subito una pressione notevole all’avversario, riuscendo a trionfare.

L’evento ha visto andare a premio Dan Shak (14esimo), Padraig Parkinson (undicesimo), Stephen Chidwick (ottavo) e Phil Laak (settimo). Il pro russo Vitaly Lunkin si è dovuto accontentare del gradino più basso del podio:

1 Noah Schwartz – USA – €104.580
2 Ludovic Lacay – France – €64.600
3 Vitaly Lunkin – Russia – €34.500
4 Jyri Merivirta – Finland – €34.500

Main Event WSOP day 1A
Sono 171 i giocatori che hanno pagato 10.450 euro di buy-in per partecipare all’attesissimo Main Event. Comanda Paul Kuzmich ma la parte alta del chipcount è ricca di grossi nomi: Scott Clements, Shannon Shorr, Sorel Mizzi e Mark Radoja partiranno nel day 2 con un big stack. 

Ben messo anche il tedesco terribile Dominik Nitche, in compagnia del sempre verde Dave Ulliot e di Brandon Cantu. Eliminati Jason Mercier. Dan Shak e Kevin PacPhee.

La top 10 del chipcount:

Paul Kuzmich – 145,825
Martin Hanowski – 142,150
Jerome Huge – 118,800
Scott Clements – 91,650
Xavier Sitruk – 90,000
Shannon Shorr – 87,500
James Dempsey – 85,000
Daniel Weinman – 85,000
Sorel Mizzi – 82,050
Philipp Gruissem – 75,000