Vai al contenuto
Adrian Mateos, report da Triton Series e WSOPE 2023

Peluso e Alioto tra gli azzurri caldi alle WSOPE, Mateos bullo a Montecarlo

Si intensifica l’azione al King’s di Rozvadov, dove entra nel vito il primo evento delle WSOPE 2023. Intanto, a Montecarlo, Adrian Mateos è largamente in testa nel tavolo finale delle Triton Poker Series.

WSOPE 2023: altri 11 italiani puntano l’Opener, dove c’è Alioto c’è PLO

Ieri si sono disputati altri due flight del primo evento in programma alle WSOPE 2023, l’Opener da 350€ e 1.000.000€ garantiti. Il day 1C ha fatto registrare 520 iscritti, con 44 rimasti alla fine dei 18 livelli previsti. Tra questi 5 italiani, ovvero Zlatin Penev a 520.000, Christian Bertu a 324.000, Simone Andrian a 318.000, Nicola Angelini a 298.000 e Marco Lalomia a 85.000. Ricordiamo che la formula del torneo prevede che il 15% degli iscritti vada a premio, pertanto ci sono dei giocatori già eliminati ma ITM e tra questi ci sono gli italiani Antonello Ferraiuolo (47° per €680) e Alessandro Predaroli (51° per €680).

Il day 1D speed ha invece accolto 460 giocatori, con 59 qualificati al day 2. Molto bene Fabio Peluso, tra i migliori a 192.000. Lo seguono Brian Moro a 189.000, Vito Vella con 104.000, quindi Angelo Marrone (102.000), Giuseppe Positano (60.000) e Andrea Malerba (48.000). Out ITM Angelo Riccio, 67° per €545 di ricompensa.

Iniziato anche l’Event #2, Pot Limit Omaha 8-handed da 550€ e 300.000€ garantiti a montepremi. Il day 1a ha visto 141 giocatori al via, con 22 qualificati tra i quali non poteva mancare Dario Alioto, 12° con 147.000 in chips.

Triton Poker Series: Adrian Mateos e un dominio imbarazzante

Si stringe il cerchio intorno al Main Event da 125.000$ delle Triton Poker Series in corso a Montecarlo. Sono rimasti solo 9 dei 135 iscritti al torneo, con la bolla scoppiata da Ren Lin, 24° e ultimo a non poter vantare un ITM in questo prestigioso e costoso torneo. Niente da fare per l’italiano Leonardo Drago, out prima dello scoppio della bolla. Diversi i big usciti a premio, da Isaac Haxton 13° a Leon Sturm 14° a Jason Koon 17° e Tim Adams 20°. Quello che impressiona è però il chipleader, perché è uno di quei casi in cui si può parlare di vera e propria fuga, come se si trattasse di una gara ciclistica. Vedere per credere:

Scopri tutti i bonus di benvenuto
PosizioneNome e cognomeNazionalitàStackStack in BB
1Adrian MateosSpagna12.475.000125
2Chris BrewerUSA3.150.00032
3Nick PetrangeloUSA2.975.00030
4Matthias EibingerAustria2.800.00028
5Quan ZhouCina2.750.00028
6Aleksejs PonakovsLettonia2.675.00027
7Justin BonomoUSA2.675.00027
8Santhosh SuvarnaIndia2.400.00024
9Ken TongHong Kong1.850.00019

Non è un errore di battitura, avete letto bene: Adrian Mateos partirà con 12,4 milioni e l’avversario più vicino ne ha poco più di 3. Lo spagnolo ha il 37% delle fiches in gioco, qualcosa che raramente si vede non solo a questi livelli, con ancora 9 giocatori rimasti. Se per assurdo si mettessero insieme Brewer, Petrangelo, Eibinger e Zhou, avrebbero comunque uno stack inferiore a quello del chipleader. Un dominio impressionante, che ovviamente pone Adrian Mateos come strafavorito per la vittoria dei 3.925.000$ che accompagneranno il trofeo.

Immagine di copertina: Adrian Mateos (repertorio PokerNews – courtesy Manuel Kovsca)

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI