Vai al contenuto

Yevgeniy Timoshenko stana un bluff enorme alle WSOP 2013

[imagebanner gruppo=gdpoker]

Vimy Ha non è certo uno dei giocatori più noti al mondo, anzi. Eppure è andato a premio un paio di volte al Main Event delle World Series of Poker, un risultato che la maggior parte dei semplici appassionati può soltanto sognare. E chissà dove sarebbe potuto arrivare, se durante il Day 4 del Main Event WSOP 2013 quel su bluff contro Yevgeniy Timoshenko fosse andato a buon fine…

L’ucraino apre rilanciando con Q-T offsuited e il suo avversario, da big blind, opta per un call con K-J. Il flop è T-5-3 con due carte di fiori: Ha decide di puntare in faccia al raiser, ma Timoshenko ovviamente fa call con la sua top pair.

Al turn le cose si fanno un po’ più pepate, dato che l’8 di fiori completa un possibile progetto di colore. Ha spara un secondo proiettile (in verità piuttosto contenuto), ma stavolta Timoshenko decide di piazzare un rilancio piuttosto corposo. Sorprendentemente, il suo avversario piazza una three-bet che l’ucraino decide di chiamare.

Il river è un 5 rosso che non modifica per nulla la situazione. Il piatto vale già ben 333.000 chip, ma Ha non si ferma e spara la terza puntata, stavolta di 200.000 gettoni! Un triple barrell bluff in piena regola, con Timoshenko che deve decidere se investire una porzione sostanziosa del suo stack con la semplice top pair e un kicker onesto, ma non certo imbattibile.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

L’ucraino dimostra che non si vincono 6,8 milioni di dollari in carriera solo per fortuna o per caso, e dopo averci pensato su per pochi secondi decide di fare call. Una giocata che gli vale un pot da 733.000 chip che lo fa volare a 919.000 gettoni, mai così in alto fino a quel momento del Main Event.

Per la cronaca, Timoshenko chiuderà il torneo al 22° posto, per un premio di $ 285.408. Ecco il video della mano in questione:

[youtube]http://youtu.be/aQ6wSLxt-BM[/youtube]