Vai al contenuto

Intervista ‘multitablata’ con Enrico Fabrizi e Filippo Voconi

Enrico 'suited connector' FabriziUno è tra i pionieri degli MTT online italiani, l’altro è quello che molti considerano oggi il numero uno della disciplina. Soprattutto, Enrico “SuitedConnector” Fabrizi e Filippo “Blackheart” Voconi sono da qualche settimana i responsabili della didattica della nuovo scuola MTT di Pokermagia.

Li abbiamo intervistati – tra il serio ed il faceto – per scoprire qualcosa di loro, del nuovo progetto e per farci qualche risata. Suited era in giornata “No, che ci volete fare?”, ma tutto sommato è un bravo ragazzo…

AP. Favorisca la generalità.
SC. Fabrizi Enrico, 25 anni, Roma.  Noto anche come Suited Connector
BH. Voconi Filippo, 25 anni, Massa Carrara. Nome d’arte Blackheart, anche se sulle room ne uso altri da tempo.

AP. Esperienza pokeristica
SC. Ho iniziato con gli MTT poco più di tre anni fa. All’epoca uno dei dieci, quindici reg che giocavano i tornei con cognizione di causa. Mi sono costruito così un buon bankroll con il quale ho scalato il cash game, che oggi prediligo per la grande flessibilità.
BH.  Ho iniziato a giocare nel marzo del 2009 i sit & go, poi a fine 2010 ho iniziato a giocare gli MTT che continuo a grindare ancora oggi con profitto. Col cash game ho avuto una relazione breve e tormentata e non soffro di nostalgia.

AP. Che cosa fai in Pokermagia MTT?
SC. Mi occupo principalmente del reclutamento e della gestione della squadra di coachati vip: insomma faccio selezione tra le candidature. Inoltre seguo parte del settore Free Coaching, quello aperto a tutti.
BH. Seguirò in prima persona i coachati vip che giocano high stakes e sono il responsabile della didattica e quindi del lavoro dei nostri ottimi coach.

AP. Insegnate ai vostri avversari a diventare più forti: ti sembra una furbata?
SC. Neanche starti a rispondere mi sembra una furbata, ma per campare si fa di peggio.
BH. Eh eh, in effetti non molto… ma alcuni assi me li tengo nella manica.

AP. Il miglior giorno della tua carriera…
SC. Mi tocca parlare di poker live: il quarto posto all’IPT di Nova Gorica del 2011.
BH. Se rispondessi il quando ho vinto il main event ICOOP 2010 dici che sarebbe scontato?

AP. …e il peggiore…
SC. tutti gli altri, ma forse è solo che oggi sono di cattivo umore.
BH.  No saprei indicare un giorno. Di sicuro non passai una bella estate 2011, swingando 25mila euro!

AP. Non avessi fatto il ppp saresti un…
SC. Un uomo contento. Te l’ho detto, oggi non è giornata…
BH. Non ne ho idea. Credo che qualcosa mi sarei inventato. Non mi ci vedo in ufficio dalle 9 alle 17.

Filippo 'Blackheart' Voconi

AP. Tra dieci anni ti vedi…
SC. Il potermi vedere sarebbe di per sé un successo.
BH. Tra dieci anni mi vedo quasi a fine carriera. Spero con un milioncino da parte!

AP. La cosa più costosa che hai spaccato dopo una bad beat
SC. Non sono solito rompere oggetti dopo bad beat, tendo a soffrire silenziosamente, dentro.
BH. Non ho ancora spaccato nulla. Non crederci se vuoi…

AP. Il tuo pregio principale ai tavoli.
SC. Oggi è uno di quei giorni in cui non credo di averne.
BH. Credo di capire bene il range degli avversari.

AP. E il tuo difetto?
SC.  Insisti? tutto il mio gioco assomiglia a un enorme difetto.
BH. A volte tendo a pensare che i reg italiani siano dei nittoni. Invece sono dei supernittoni!

AP. al di là del fatto che sculi spesso, che cosa ti piace degli MTT?
SC. La botta di adrenalina che deriva dal late stage.
BH. Intanto che sculo spesso è un sporca menzogna e comunque mi piace affrontare il gioco con le diverse profondità di stack.

AP. Una  curiosità: come fai ad andare al gabinetto quando hai meno di 15 bui?
SC. Il bagno è vicino al Pc, anzi il Pc è in bagno.
BH. Stringo forte fino alle pausa dei 55′. Non l’hanno inventata apposta?

AP. Ipotesi: hai inspiegabilmente shippato un torneo da un milione di euro. Ma siamo generosi e ti diamo la possibilità restituire il malloppo per una cosa alla quale tieni veramente: allora, cosa vuoi?
SC. Un intervistatore decente?
BH. Mi accontento di una bella casa, facciamo una villa con giardino e piscina.

AP. Una notte di fuoco con Liv Boeree oppure 10 ore di free coaching con Chris Moorman?
SC. Portatemi Liv! Ainec… (and it’s not even close in gergo pokeristico)
BH.  Ma che domande: Moorman tutta la vita, scherziamo?

AP. Tizi come Yang, Gold e Moneymaker hanno già vinto le Wsop, omini come Danneman e Moon sono arrivati secondi: tu cosa aspetti?
SC. La reincarnazione.
BH. Bella domanda. Per cominciare mi accontento di un live a caso.

AP. La cosa più “ballas” che hai mai fatto
SC. Boh, mi sono comprato un bell’orologio, credo sia abbastanza ballas.
BH.  Non solo molto ballas a dire il vero. Però una sera in disco io degli amici abbiamo ordinato 25 bottiglie di champagne. Eravamo in cinque…

AP. Puoi scegliere: un mondo fatto di omini e racchie oppure di top reg e figone?
SC. top reg e figone, non farò il pro ma sarò contento lo stesso.
BH. Omini e figone proprio non si può?

AP. Quali giocatori di MTT online stimi nel panorama italiano?
SC. Direi Rocco Palumbo, Raffele Bertolucci ed Emiliano Conti.
BH. Sottoscrivo in pieno i nomi fatti da Suited e aggiungo Alessandro Fasolis, Giuliano Bendinelli, Armando Spinelli, Domenico Drammis, Antonio Fiorito, Luigi Curcio, Antonio Bernaudo e Alessandro Borsa. Infine c’è uno come Tommaso  Briotti che adesso grinda molto meno di prima ma rimane davvero pericoloso.

intervista a cura di Massimo Valz Gris

Per informazioni e adesioni a Pokermagia MTT e per sottoporre candidature al coaching vip, contatto Skype magia.free.grinding