Vai al contenuto

Luca ‘steva10’ Stevanato: i blocker, croce e delizia in MTT

Da circa un anno e mezzo si è guadagnato un posto in prima fila tra i regular emergenti di tornei online, e come ogni MTTer che si rispetti Luca Stevanato alias “steva10” è impegnato in questi giorni con l’ ICOOP di PokerStars.it, a caccia di qualche shippo importante.

Già in evidenza nel 2012 con un secondo posto nella Tournament Leaderboard annuale di PokerStars.it, questo 25enne grinder padovano si sta confermando anche nel 2013 ai vertici del panorama italiano. Un Poker Espresso in sua compagnia, dunque, non può che entrare nei dettagli della vita da torneista…

  • Tenendosi prudenti, qual è oggi il guadagno atteso per potersi ritenere un pro di MTT?

Beh dipende dall’ abi (average buy-in, ndr), perchè ci sono ragazzi che tengono abi basso e fanno sempre questo per lavoro. Personalmente, fino allo scorso anno per meno di 50/60mila euro l’anno non lo avrei mai fatto. Con gli attesi di questi tempi, penso che potrei abbassarlo a 40k annui. Diciamo che un reg forte – e che non runna malissimo – penso che nel corso di un anno possa fare sui 70-80k.

  • Come ROI atteso, invece?

Da quel punto di vista penso non si possa scendere sotto il 38/40%. Dipende anche dalla run ma il minimo dovrebbe essere quello.

  • Negli MTT, in generale, i blocker sono più un aiuto o una trappola?

In generale sono un aiuto da sfruttare e studiare bene. Certo, a volte si cade nella trappola di speware un colpo al river, non contando sulle info che hai su oppo. Magari è un nitty, ma tu ti vedi questo blocker e non resisti alla tentazione di combinare guai. Comunque, long term credo siano molto più un aiuto che altro.

  • L’entrata in gioco delle ante, nella tua strategia cambia qualcosa?

Nel middle stage le ante, non le primissime ma diciamo a t300 (grande buio a 300, ndr), iniziano a cambiare del tutto il modo di giocare. Chi conosce questo gioco sa che in early stage si gioca intorno a top 5% tendendo in ogni caso a controllare sempre molto i piatti. Credo sia tuttora la strategia che paga di più, e secondo tale strategia l’entrata delle ante è molto importante perchè aumenta il valore delle chips uncontested, inducendoti pertanto ad “aggrare” allargando di conseguenza anche i range.