Vai al contenuto

Il reg degli high stakes “Makeboifin”: “Il cash imbattibile? È il contrario: oggi è più facile arrivare in alto”

Molte persone sono convinte che il poker sia sostanzialmente imbattibile nel 2018, perché il livello si è alzato troppo e non c’è abbastanza traffico ai tavoli. Ovviamente non è così, come dimostrano numerose circostanze. Una su tutte, il numero di giocatori vincenti tanto sulle piattaforme internazionali quanto sul .it. E sfide come quella di Doug Polk dimostrano che non solo è possibile diventare giocatori vincenti ma anche professionisti del poker.

C’è però lo step successivo da prendere in considerazione, qualcosa di cui si discute da tempo: è ancora possibile fare una scalata di tutti i livelli del cash game e passare dai low stakes agli high stakes? Non per qualche “comparsata” al NL 1000 ma per sedersi regolarmente ai tavoli nosbleed come il $50-$100 di Pokerstars.

La risposta è che si può fare, per quanto sia estremamente difficile e alla portata di poche persone. Lo dimostra la storia di “Makeboifin“, uno dei più forti e vincenti regular del NL 2.000 della piattaforma internazionale di Pokerstars.

“Makeboifin”, un finlandese alla conquista degli High Stakes Online

Poche ore fa, “Makeboifin” ha partecipato al podcast di Joe Ingram e ha raccontato la sua storia. È un ragazzo finlandese poco più che ventenne, che è riuscito a salire dal NL 10 al NL 10.000.

“Quando ho iniziato l’università avevo tanto tempo libero. Sapevo giocare a poker e iniziai a leggere le discussioni sui forum. Così il mio gioco migliorò, perché all’inizio faticavo tantissimo”, racconta “Makeboifin”.

Da semplice hobby, il poker diventò presto qualcosa di più grazie al supporto di una scuola di poker che lo ha stakato e coachato: “Visto che non conoscevo nessuno nel mondo del poker e non avevo bankroll, mi proposi a una scuola di coaching/staking. Decisero di prendermi e quello fu il punto di svolta della mia carriera”.

Dal Nl 10 al NL 10.000

Tutto questo è successo meno di tre anni fa. All’epoca “Makeboifin” giocava al NL 10: “Prima di farmi stakare giocavo al NL25, ma quando la scuola mi prese mi fece scendere al NL 10. Nel giro di nove mesi ero al NL 1.000 e giocavo con i miei soldi“.

Una scalata impressionante, ma arrivata senza una corretta gestione del bankroll. Inevitabilmente, “Makeboifin” è stato costretto a scendere drasticamente di livello quando ha incontrato il primo vero downswing:

“Adottavo la regola dei cinque buy-in: quando avevo cinque buy-in del livello successivo, shottavo. Il mio bankroll management non era il massimo e sono quasi andato broke a causa di un downswing (ricordiamo a tutti di giocare sempre con la massima disciplina. Non imitate questo comportamento, ma prendetelo come un ottimo esempio di come NON approcciare il poker, ndr). Sono dovuto scendere fino al NL 100 e da lì sono risalito molto più lentamente“.

Una mano di “makeboifin” al NL 2000

Dopo aver rischiato di perdere tutto, “Makeboifin” ha ripreso a giocare da molto più in basso. Ma soprattutto ha acquisito quella disciplina fondamentale per competere ai massimi livelli.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Salire dal NL 100 al NL 200 e poi al NL 400 è stato piuttosto facile, ma il salto al NL 1000 complicatissimo. Oggi che sono un regular del NL 2000 e gioco fino al NL 10.000, shotto ancora con la regola dei cinque buy-in ma sono diventato molto disciplinato: se perdo questi buy-in, mi fermo e scendo di livello”.

Sfidare i top player, da Dario Sammartino a “LLinusLLove”

Oggi “Makeboifin” è uno dei regular dei tavoli più alti del cash game online. Tavoli dove incontra tanti top player come il nostro Dario Sammartino,

Oggi gioco tra il NL 2000 al NL 10.000. A volte scendo al NL 1000 se non c’è action. Dall’inizio del 2018 sono un regular dal NL 5000 in su, anche se non c’è moltissima action tra il NL 2.000 e il NL 10.000. Al NL 5.000, ad esempio, spesso c’è solo un tavolo aperto. Stamattina ho giocato per un po’, c’erano alcuni regular. Gente come “Secret_M0d3“, che è il tizio che gioca i tornei, Dario qualcosa. Loro giocano anche su quattro tavoli insieme ma io no, preferisco giocare su un solo tavolo“.

Linus Loeliger, aka “LLinusLLove”

Salendo di livello così in fretta, il giovane pro finlandese ha incontrato sulla sua strada i migliori giocatori al mondo di cash game. Il più forte, dal suo punto di vista, è senza dubbio Linus “LLinusLLove” Loeliger.

LLinusLLove è il giocatore più forte al mondo nel 6-max e probabilmente anche in heads-up. Per anni si è parlato di “OtB_RedBaron” ma l’anno scorso è stato annientato da Linus. Da quel che ho visto, Linus è fortissimo anche nel PLO heads-up“.

“Tutti i top reg di oggi sono della nuova generazione”

Infine, “Makeboifin” ha parlato della fattibilità di salire dai livelli più bassi ai più alti in assoluto, spiegando che in realtà tutti i regular dei tavoli nosebleed sono venuti fuori negli ultimi anni.

“Se oggi osservi i tavoli high stakes online ti rendi subito conto che la stragrande maggioranza dei regular è della nuova generazione. “OtB_RedBaron” è considerato uno della vecchia scuola, per dire, gli altri sono tutti giovani. Io dico che oggi è ancora più fattibile arrivare ai massimi livelli, perché ci sono un sacco di informazioni sul web per raggiungere un certo livello di gioco. Quattro o cinque anni fa solo alcuni avevano capito certe cose e se non eri nel loro giro non potevi batterli. Oggi, invece, ci sono strumenti e risorse a disposizione per tutti per raggiungere un livello di gioco altissimo“.