Vai al contenuto

MTT: Jonathan Little commenta un torneo da 10.000 $

Cosa c’è di meglio di una mano di poker giocata fra due professionisti vincenti in un torneo dal buy-in di 10.000 $? Una che può contare sul commento di Jonathan Little, ovviamente.

Siamo al tavolo finale di un torneo online da 10.300 $ su PokerStars giocato nel 2011, dove gli iscritti sono stati 187 ed al vincitore andranno 402.000 dollari: quel giocatore sarà Joey “jcl87” Lawrence su Grayson “gray31” Ramage, che sono giusto i protagonisti di questo scontro.

In lizza ci sono ancora sei giocatori, e Grayson apre dal cut-off con q q ad 8.285, con alle spalle ancora 427.000 fiches e bui 2.000/4.000 ante 500. Tutti foldano fino a “jcl87”, che è sul grande buio ed ha 345.000 fiches.

Dopo aver spillato a q decide di 3-bettare fino a 22.575 fiches, una mossa che Little non condivide: “Molto spesso mi limiterei a chiamare, perché una volta che vengo 4-bettato così deep mi trovo a fronteggiare una situazione spiacevole. Inoltre, chiamando tengo più largo il suo range, e posso vincere molte fiches quando entrambi floppiamo una top pair”.

Jonathan Little, un “mostro” quando si tratta di tornei

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Grayson non ci sta e prevedibilmente 4-betta fino a 49.876 – Little preferirebbe una size più piccola – venendo chiamato da Lawrence, che certo non può credere ai suoi occhi quando floppa il nuts grazie a 5 9 2 . Il big blind decide quindi di checkare, e Grayson punta 42.500 fiches su un piatto di 105.000.

Joey si limita al call, ma questo non piace a Jonathan, che avrebbe preferito un rilancio: “Credo che se avessi a q avrei semplicemente rilanciato all-in. Al contrario, se avessi le donne e subissi un rilancio fino a 100.000 fiches, penso che chiamerei per foldare su ogni turn che sia una cuori, ed andare rotto sul resto, ma è difficile stimare il range del proprio avversario in questa mano”.

Rilanciando all-in con il colore nuts possiamo rappresentare un flushdraw, mentre chiamando – sottolinea Little – quando al turn cade una cuori molto spesso il nostro avversario non avrà una buona mano, rendendo più difficile estrarre valore.

Il turn è l’ 8 , “jcl87” checka di nuovo e “gray31” punta 62.845 fiches su un piatto di 190.000: quando però Lawrence check/raisa all-in per 256.000 fiches totali Grayson Ramage folda, evidentemente convinto che il suo avversario sia praticamente sempre genuino in questa situazione, un laydown che in ogni caso gli consentirà di piazzarsi al secondo posto per 290.000 $.