Vai al contenuto

Poker online: 88XIN88, il grinder col cervello di un 75enne

Per fare il grinder online, si sa, occorre una certa freschezza psico-fisica: ore e ore passate davanti al pc, magari su più tavoli, corrono il rischio di fondere il cervello di chi non è più che abituato. Ma che succede quando un giovane, noto e apprezzato giocatore di poker online si ritrova, suo malgrado, col cervello di un 75enne?

88xin88

Chiedere per conferma a 88XIN88, giocatore di Calgary (Canada) che in una recente intervista rilasciata a Pocketfives ha dichiarato di aver subito un attacco da parte di alcuni sconosciuti, mentre si trovava in un bar. “Non ho idea del motivo” – ha raccontato il canadese – So solo che sono dei b……. Hanno aspettato che se ne andassero tutti. Alcuni tizi mi hanno preso alle spalle, mi hanno colpito e mi hanno fatto sanguinare la testa. Se mi avessero attaccato di fronte, li avrei stesi”.

 

Ma questo spiacevole inconveniente non lo ha abbattuto, nonostante la gravità del fatto. “Per un po’ mi sono sentito davvero a terra. Ora mi sento ancora più motivato a lavorare più duramente. Sono ancora in fase di convalescenza, e per me è difficile camminare o persino pensare, ma ci sto lavorando sopra”.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

A quanto pare il lavoro sta funzionando, visto che 88XIN88 nel solo mese di marzo ha vinto $ 19.000. Però è durissima: “Penso a quell’attacco ogni giorno. Concentrarsi è difficile. Dopo pochi minuti mi gira la testa, vado in confusione e mi sent svenire. I dottori mi hanno detto che al momento è come se il mio cervello avesse 75 anni, per i danni che ho subito. Sto cercando di affrontare le cose da uomo e assicurare un futuro alla mia famiglia”.

Quella di 88XIN88 è anche una storia di perseveranza: si avvicina al poker grazie al fratello, guadagna subito $ 3.000 in due giorni e passa agli high stakes, dove però le cose vanno male, tanto che è costretto a smettere per due anni. “Non mi sono arreso. Volevo vedere di cosa fossi capace. Le persone che si arrendono facilmente le odio, sono davvero testardo”.

Scelta azzeccata, quella di insistere, visto che il canadese a un certo punto trova il bandolo della matassa del suo gioco. A inizio 2013 arriva quarto al Main Event delle MiniFTOPS e si porta a casa $ 102.000, reagendo con grande umiltà: “Per lo più è stato il frutto di un gioco super tight e di molta fortuna. In più lì nessuno conosceva il mio nickname, che è sempre un bene. Molti regular mi vedono su PokerStars e se ne vanno”.

E a buona ragione: su PokerStars, 88XIN88 vanta vincite per oltre 1 milione di dollari. E chissà dove potrà arrivare ancora, quando il suo cervello tornerà quello di un normale 26enne.