Gioco legale e responsabile

Poker Pro

Dario ‘Caterpillar’ Minieri

Scritto da
09/09/2013 12:08

46.941


Dario Minieri nasce a Roma il 10 febbraio del 1985. Fin dall’adolescenza si appassiona al famoso gioco di strategia “Magic — The Gathering“, di cui diventa un vero e proprio campione. A 18 anni un amico gli fa conoscere il poker online, e Dario inizia così a giocare ai tavoli di PokerStars.

In poco tempo, Dario diventa un giocatore molto forte di No Limit Hold’em, giocando sit’n’go heads-up ad alto buy-in ed arrivando a stabilire un singolare record che lo ha reso immediatamente conosciutissimo nell’ambiente: è stato il primo “supernova” a raggiungere i 3.000.000 di FPP (Frequent Player Points) su PokerStars, quota stratosferica che gli ha permesso di aggiudicarsi una Porsche Cayman, quando ancora non aveva neanche la patente!

In breve, il nome di Dario Minieri fa il giro del mondo, e il suo gioco iperaggressivo diventa un marchio di fabbrica. Dopo essersi affermato online, Dario prova a farsi strada anche live e, dopo alcuni successi italiani, va ITM al suo primo Main Event WSOP nel 2006. Quindi arriva terzo all’EPT di Baden, sempre nel 2006.

Tuttavia, il suo più luminoso exploit avviene nel luglio successivo: al Main Event WSOP, Dario passa due giorni da strachipleader e, anche se il risultato sarà “solo” un 96esimo posto (su 6358 partecipanti) la sua è una stella ormai di prima grandezza, ed è così che PokerStars decide di metterlo sotto contratto, facendolo entrare nel suo “Team Pro“.

Dario Minieri

Emblematica in questo senso l’ultima domenica del 2007: nel giro di poche ore, Dario vince il Sunday Freezeout da 5.200$ di buyin, l’High Stakes Showdown (buyin da 10.300$), e il 200$+15$ rebuy, tutti su PokerStars e tutti nel giro di poche ore: un exploit da oltre 200.000$!

La definitiva consacrazione avviene nel 2008, in cui Minieri raggiunge – a distanza di pochi mesi – due dei suoi risultati più prestigiosi nei tornei live: in marzo si piazza terzo al primo EPT di Sanremo, vinto da Jason Mercier che si rivelerà con questa affermazione nel mondo del poker live.

Nell’estate seguente arriva per lui il successo più prestigioso: Dario vince infatti il braccialetto WSOP, nella specialità che meglio mette in risalto la sua aggressività, l’evento di No Limit Hold’em 6-handed da 5.000 $ di buy-in!

Nello stesso anno, conquista ancora un terzo posto all’EPT di Varsavia, in Polonia, mentre nel 2009 arriva settimo al debutto del WPT a Venezia, e centra anche una bella vittoria nell’High Roller dell’EPT Varsavia, ottenuta in heads up contro David Steicke.

Il 2010 porta al campione romano quattro piazzamenti WSOP ma soprattutto una sonante vittoria all’IPT Pro League di Sanremo, ottenuta contro uno dei player emergenti più forti in Italia, Giacomo Loccarini, che di Dario è anche grande amico ed ex allievo.

Dario al tavolo è sempre apprezzato da tutti perchè molto sportivo ed educato. Al contrario, il suo gioco è quanto di più aggressivo si possa immaginare. Il piccolo romano gli avversari li demolisce mentalmente, prima che con le carte. Anzi, queste ultime sono spesso solo un elemento marginale, tra i tanti da cui si può trarre vantaggio in un gioco di strategia.

In questo, l’esperienza di “Magic” ha certamente un ruolo importante: sono ormai molti i giovani campioni del poker che provengono da questo gioco molto diffuso tra i giovani, e Dario Minieri è un fenomeno nel “fare” chips senza arrivare allo showdown.

Nel luglio 2011 arriva finalmente il poker cash game in Italia, e per Dario Minieri è una nuova svolta che lo fa riavvicinare al suo primo amore: il grinding online. Con il tetto di buy-in di sit e tornei a 100€, per lungo tempo Dario aveva stentato a trovare motivazioni nel gioco online, ma la legalizzazione del cash game si rivela per lui un toccasana.

Dario si riversa con successo nel grinding in questa specialità, naturalmente su PokerStars.it e ai più alti limiti permessi, raggiungendo in poco meno di un mese di gioco un importante traguardo: quello dei 100.000€ di profit, del quale ha dato notizia sul suo profilo di facebook pubblicando i grafici di Hold’em Manager per gli amici di Assopoker.

Considerando invece soltanto i tornei live, Dario Minieri vince in carriera – ad oggi – circa 1,9 milioni di dollari.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento