Gioco legale e responsabile

Poker Pro

Joe Cada

Scritto da
09/09/2012 12:08

6.575


Quando Joe Cada si presenta alle WSOP del 2009 è un perfetto sconosciuto nel mondo dei tornei live. Tuttavia, a due anni di distanza, il suo nome è entrato nella storia del poker.

joe-cada-wsop

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Joseph Cada nasce nel 1987 a Shelby Charter Township, una cittadina del Michigan, negli USA. La madre è una dealer di blackjack e sin dall’infanzia i giochi con le carte ed i casinò sono la quotidianità per Joe.

A soli 15 anni, Joe si avvicina al poker Texas Hold’em giocato online usando l’account del fratello maggiore.

Come lui stesso ammetterà, il poker diventa la sua vita e lo assorbe totalmente: “Alle superiori sono sempre stato uno studente da sufficienza scarsa. Mi sono iscritto al college solo per far contenta mia madre… poi ho iniziato a vincere a poker e ho deciso di abbandonare la scuola contro il volere dei miei genitori.”

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Ad appena 19 anni, questo formidabile player dell’online ha già soldi a sufficienza per comperarsi la sua prima casa. Con il nick “jcada99” inizia la sua escalation nel poker online: gioca prevalentemente cash ma non si perde un torneo domenicale. Nel 2008 vince 147.488 $ in un evento da 750.000 $ garantiti di Full Tilt Poker, seguito poi da altri 50.000 dollari vinti qualche mese dopo al Sunday Mulligan sempre di Full Tilt.

Nell’attesa di compiere i 21 anni necessari per giocare in un casinò negli USA, dai 18 ai 20 anni Cada fa le sue prime esperienze anche nel poker dal vivo presso i casinò lungo il vicino confine canadese; ma è ancora l’online che gli dà da vivere.

Certamente, Cada non è immune da downswing e, pur avendo ottenuto un profitto di oltre 550.000 dollari nei soli tornei online, arriva alle WSOP del 2009 – con un’esperienza di almeno 6 anni su internet e una media di gioco di 2000 mani al giorno su PokerStars – sotto di 150.000 dollari. Per pagare i buy-in dei vari eventi deve essere stakato dai finanziatori professionisti Eric Haber e Cliff “JohnnyBax” Josephy, loro pagano le quote d’iscrizione in cambio del 50% delle sue vincite.

I due fanno un ottimo investimento, Joe Cada –  ansioso di debuttare finalmente in un casinò americano e soprattutto nell’evento più prestigioso di tutti – da subito lascia ben sperare. Si riscalda arrivando 64° al 2.500$ NLH e 17° al 1.500$ NLH per un totale di oltre 28.000 $ vinti. Ma è al Main Event che lascia tutti a bocca aperta: Cada si lascia alle spalle 6.494 player e si conquista un posto tra i november nine del 2009.

E’ un momento magico per Cada: non solo è finalsta del Main Event WSOP ma PokerStars gli offre un contratto di sponsorizzazione per 1 milione di dollari. Il 21enne arriva all’appuntamento con la finale di novembre più che mai deciso a vincere il braccialetto WSOP più ambito di tutti. Il resto è storia, Joe Cada arriva all’heads up finale contro Darwin Moon e allo scoccare dell’88esima mano è decretato vincitore del Main Event WSOP 2009 e degli 8.546.435 dollari di premio. All’età di 21 anni diventa il più giovane campione del mondo di poker, scippando il primato al vincitore del 2008, un Peter Eastagate allora 22enne.

A gennaio del 2010 arriva un altro bel risultato dalle Bahamas: nell’High Roller del PCA chiude 11° e vince 51.450 dollari. Da allora il palmares di Joe Cada non segnala più niente, tanto che sempre più spesso il giovane player viene additato come una meteora del poker. In realtà, Joe continua a partecipare ai tornei ed è sempre un grinder nell’online, ma i risultati stentano ad arrivare e riesce a vincere cifre che sono briciole se paragonate ai milioni vinti ormai quasi due anni fa.